Il Basket Frascati presenta i suoi colpi Zanin e Moscianese

0
626
Andrea Moscianese
Andrea Moscianese Basket Frascati
Andrea Moscianese
Andrea Moscianese Basket Frascati

Rappresentano il “nuovo che avanza” del Basket Frascati. Sono i due nuovi innesti scelti dalla società del presidente Fernando Monetti per rinforzare la squadra che militerà in serie C2 agli ordini del confermatissimo coach Cristiano Mocci. Andrea Moscianese (33 anni il prossimo novembre) e Adriano Zanin (29 anni) cercheranno di dare il loro contributo per far fare al club tuscolano un ulteriore salto di qualità rispetto alla scorsa stagione. «Cosa mi ha convinto ad accettare la proposta del Basket Frascati? Ho diversi amici all’interno del gruppo e questo è stato uno dei fattori decisivi per la mia scelta. Inoltre qui ho trovato un’organizzazione societaria che non è riscontrabile in altre realtà di Roma e dintorni». Moscianese è un giocatore poliedrico, capace di giocare in diverse posizioni (3, 4 e 5). Nella rotazione che ha in mente coach Mocci avrà certamente un ruolo importante. «Conosco il valore dei miei nuovi compagni e con qualcuno di loro andrò in vacanza insieme – sottolinea il “Moscia” -. E’ dura fare pronostici anche in considerazione di quello che sta succedendo a livello nazionale: potrebbe essere un campionato più competitivo dello scorso anno, ma noi puntiamo comunque a migliorare la posizione dello scorso anno». Anche Zanin ci ha messo poco per accettare la proposta del club frascatano. «Indubbiamente lo spirito del gruppo e l’accoglienza dello staff e della società hanno fatto la differenza – sottolinea Zanin -. Tutto ciò mi ha trasmesso subito grande entusiasmo e mi ha portato a decidere di rimettermi in gioco dopo qualche anno lontano dai campi di pallacanestro». Nonostante il periodo di “pausa agonistica”, Zanin ha le idee chiarissime sulla sua nuova squadra. «Ho avuto modo di seguire il Frascati da spettatore lo scorso campionato e ho molto apprezzato la voglia di giocarsi fino in fondo ogni partita e riuscire ad ottenere dei buoni risultati. Mi auguro che questo sia un buon punto di partenza per fare ancora meglio».

Print Friendly, PDF & Email