Il Gal a caccia di giovani artisti sul territorio

Il Gal a caccia di giovani artisti, via al concorso sulle eccellenze agroalimentari nelle scuole del territorio dei Castelli Romani e Monti Prenestini

0
42
gal
Via al concorso del Gal sulle eccellenze agroalimentari nelle scuole del territorio

Il Gal (Gruppo Azione Locale) Castelli Romani e Monti Prenestini ha presentato il progetto “Arte, cibo e territorio – Le eccellenze agroalimentari locali nelle immagini artistiche di giovani talenti”. Un concorso destinato agli alunni delle scuole medie del territorio che ha l’obiettivo di promuovere e far conoscere le eccellenze agroalimentari dei rispettivi territori attraverso dei bozzetti artistici. A conclusione della selezione, si svolgerà a maggio del prossimo anno una mostra finale celebrativa con la consegna delle riproduzioni che verranno realizzate. Per le opere in formato A4 sono consentite tutte le tecniche di realizzazione: disegno a matita, pennarelli, pastelli, tempere, tecniche collage o miste. Al termine del progetto verranno realizzate delle riproduzioni a partire dai bozzetti elaborati dagli studenti: dei cartoncini folder contenenti le riproduzioni delle opere finaliste al fine di poterne fare omaggio alle scuole e ai comuni partecipanti. Mercoledì 9 ottobre presso la sede di via della Pineta a Rocca Priora, il presidente Stefano Bertuzzi e il consigliere d’amministrazione Stefano Asaro hanno incontrato i referenti istituzionali e scolastici dei quattordici comuni che fanno parte del Gal. “L’iniziativa – ha spiegato il presidente del Gal Stefano Bertuzzi – ha come principale obiettivo la partecipazione attiva degli studenti a un programma di approfondimento didattico e creativo sulle eccellenze dei rispettivi territori, poiché riteniamo importante sensibilizzare su questi temi le comunità locali a partire dai territori”. Il progetto intende valorizzare i prodotti tipici locali, per questo motivo è forte l’interesse della condotta Slow Food Frascati e Terre Tuscolane con il fiduciario Stefano Asaro, che ricopre anche il ruolo di consigliere di amministrazione all’interno del Gal. “Attraverso le loro opere artistiche, i nostri ragazzi diventeranno ambasciatori dei nostri territori e dei prodotti tipici – ha spiegato Asaro – L’iniziativa non terminerà con la premiazione, perché i lavori finali saranno uno strumento utile per far conoscere la nostra cultura anche fuori dal territorio dei Castelli Romani e Monti Prenestini”. Questo l’elenco dei comuni coinvolti e i rispettivi prodotti tipici: Palestrina e Castel San Pietro Romano – Giglietto di Palestrina, Colonna – Pincinelle, Frascati – Pupazza frascatana, Labico – Roncoletta di Labico, Gallicano nel Lazio – Ciambellone di Sant’Antonio Abate, Montecompatri – Maranfricoli, Monte Porzio Catone – Serpette, Nemi – Fragolina di Nemi, Rocca di Papa – Ciambella degli sposi, Rocca Priora – Tozzetto con le nocciole, Rocca di Cave – Marroni, San Cesareo – Lane di San Cesareo, Valmontone – Gnocchi di tritello. A partire dal 4 novembre inizieranno le attività scolastiche per la riproduzione degli elaborati artistici. Il 2 marzo del prossimo anno è prevista la consegna degli elaborati artistici da parte delle scuole e successivamente entro il mese di marzo una commissione formata dal Gal e un esperto accademico artistico esaminerà gli elaborati e individuerà un finalista per ogni scuola comunale, successivamente verrà individuata l’opera vincitrice.

Print Friendly, PDF & Email