Il Movimento Cinque Stelle di Velletri ringrazia gli elettori

0
1019
comune velletri
Il Palazzo Comunale di Velletri
comune velletri
Il Palazzo Comunale di Velletri

A elezioni terminate il Movimento 5 stelle di Velletri ringrazia i suoi elettori per il “risultato soddisfacente” ottenuto che ha permesso l’ingresso di Paolo Trenta, candidato sindaco, a consigliere comunale. “Nonostante non sia stato riconfermato il risultato delle politiche del febbraio scorso – commentano i militanti Cinque Stelle – la crescita del Movimento 5 stelle a livello comunale è notevole se si pensa che 5 anni fa, in piena fase embrionale, erano stati poco più di 800 i voti presi dalla lista che ha saputo raddoppiare i consensi arrivando in Consiglio Comunale”.

Paolo Trenta, neoconsigliere comunale, non nasconde la sua emozione per il suo nuovo impegno: “Dopo 5 anni in consiglio comunale dietro la telecamera per le riprese streaming delle sedute – dichiara Trenta – sarò dall’altra parte come portavoce dei cittadini. Ringrazio quanti insieme a me hanno lavorato per questo risultato: ringrazio i candidati e gli attivisti del movimento per la loro stima e per il loro supporto continuo, ringrazio chi ha posto in me la sua fiducia con il suo voto. “Il voto locale al Movimento 5 stelle – continua – non è stato affatto un voto di protesta come qualcuno vuol far credere, ma è un voto dato con il cuore e con la testa, un riconoscimento verso chi lavora sul territorio. Un voto dato a cittadini che si sono messi in gioco dedicando il loro impegno, il loro tempo per il bene comune – conclude Paolo Trenta – ed hanno lavorato per mesi insieme prima a un programma poi a una campagna elettorale fatta di incontri e confronti con le persone, senza alcun finanziamento, senza un manifesto, senza false promesse, Il Movimento 5 stelle è pronto ad affrontare l’impegno in Consiglio Comunale con entusiasmo e unità: “La vittoria più bella è stata quella di esserci ritrovati il giorno dopo le elezioni ancora più numerosi e ancora più volenterosi di fare e di partecipare, con una euforia che vorremmo riuscire a trasmettere ai nostri concittadini perché passi il messaggio che insieme si può fare”.

 

Print Friendly, PDF & Email