Il Natale è alle porte, ma occhio al consumo energetico

Le luci a LED natalizie consumano - 90% rispetto a quelle tradizionali. Con riduzione emissioni di CO2: - 515 t se utilizzate da 100mila famiglie per albero  

0
34
infografica-luci-led
Infografica luci Led

Le luci a LED natalizie consumano il 90% in meno rispetto a quelle tradizionali. E aiutano a ridurre le emissioni di CO2: – 515 t se utilizzate da 100 mila famiglie per l’albero di Natale.

Arriva la magia del Natale e a dicembre è tradizione decorare l’albero natalizio. Una antica usanza che richiede l’utilizzo di particolari ornamenti: luci, palline, fiocchi di neve e biscotti. Dalla festa dell’Immacolata Concezione fino al 6 gennaio, tutte le case vengono addobbate, ma bisogna prestare attenzione al consumo energetico. Nel periodo natalizio, infatti, i consumi energetici crescono fino al 30%[1] a causa dello stand-by, del maggiore utilizzo degli elettrodomestici da cucina e delle luci di Natale: luci esterne e interne, ghirlande elettriche e altre decorazioni luminose. Non per questo dobbiamo rinunciare all’atmosfera natalizia! Chi ha ancora le cantine piene di vecchie catene luminose, dovrebbe sostituirle con le luci a LED natalizie[2]. Utilizzando le luci a LED, si ottiene una riduzione dei consumi energetici di circa il 90%.

Selectra, Gruppo leader dei comparatori di offerte di energia in Europa, ha realizzato uno studio sul risparmio energetico ottenuto con la sostituzione delle vecchie lampade con le luci natalizie a Led. Per farlo ha calcolato il consumo energetico delle catene luminose tradizionali e di quelle a Light Emitting Diode (LED).

Quanto si risparmia per illuminare l’albero di Natale con i LED?

Le luci sono fondamentali per un albero di Natale e, in generale, per avere un buon risultato ne servono tantissime. Se decidiamo di utilizzare una catena luminosa tradizionale (non a LED) con 300 lucine e una potenza massima di 72 W, avremo un consumo in 30 giorni di circa 17 kWh, per 8 ore al giorno di utilizzo. Tale consumo moltiplicato per il costo dell’energia per il cliente tipo nel periodo di riferimento, pari a 0,24 euro al lordo delle imposte[3], comporta un costo in bolletta di circa 4 euro. Invece, un filo a led con 300 lampade, utilizzato per 8 ore al giorno, consuma in un mese veramente poco: 1,08 kWh (circa 30 centesimi di euro). Anche in questo caso, grazie al led si risparmiano energia e soldi, ma anche CO2. Ad esempio, se 100 mila famiglie italiane decidessero di sostituire le luci tradizionali con quelle a LED, si risparmierebbero 1,6 GWh di energia e si eviterebbero 515 t di emissioni di CO2[4].

Quanto ci costa decorare una casa con luci a LED?

Anni fa, guardavamo meravigliati gli addobbi natalizi delle case americane. Ora, anche in Italia si stanno diffondendo le decorazioni natalizie stile USA. Ma quanto ci costa decorare la nostra casa con i LED? La risposta è poco. Infatti, per decorare  una casa con il giardino con luci a LED, spendiamo circa 4 euro in 4 settimane (dall’8 dicembre al 6 gennaio).

Decorazione Ore di utilizzo Costo consumo energetico (€)
Catena luminosa albero 300 lampade 8 0,30
Catena luminosa decorativa esterni 25 lampade 8 1,40
Ghirlanda elettrica 8 0,20
Renna luminosa 8 0,50
Proiettore luci di Natale 2 0,10
Catena luminosa giardino 1000 LEDs 8 1,70

 

I risultati dell’analisi eseguita da Selectra dimostrano come piccole scelte (energy saving) possano fare la differenza, se compiute da più persone.

Per approfondire sul tema, clicca qui

[1]  Indagine Selectra-Midori, 2017, PDF, https://bit.ly/2P6VjSK

[2] L’eliminazione delle lampadine ad incandescenza è stata introdotta progressivamente in tutta l’UE per favorire prodotti più efficienti quali i LED.

[3] Costo kWh marginale relativo al IV trimestre 2018 per il cliente tipo con consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all’anno e una potenza impegnata di 3 kW.

[4]Fonte: Selectra.net.

Print Friendly, PDF & Email