Il PD di Marino contro la cementificazione del Divino Amore

0
1738
divino amore
La zona del Divino Amore nella periferia del Comune di Marino
divino amore
la zona del Divino Amore nella periferia del Comune di Marino

“Revocare immediatamente tutti gli atti adottati dalla Giunta Polverini che danno il via libera alla cementificazione del Divino Amore – inizia così la nota della segretaria del Partito Democratico Franca Silvani e del Gruppo Consiliare PD a Palazzo Colonna.

Come Partito Democratico di Marino abbiamo oggi inviato ai Consiglieri del PD del Lazio, al Presidente della Regione Lazio Zingaretti ed al Presidente del Consiglio Regionale Daniele Leodori una proposta di mozione per chiedere che vengano revocati gli atti adottati dalla Giunta Polverini sul Divino Amore.

Un altro scempio edilizio che non è sopportabile. Dopo la devastante gestione della variante generale al PRG, il duo Palozzi-Polverini vuole mettere le mani in una delle aree più pregiate a ridosso dell’Appia Antica.

Ora basta, non è più sopportabile che si continui a devastare un territorio importante come l’Agro Romano sommergendolo di  cemento e di asfalto! Si continua in questa folle corsa alla edificazione!

Il centro sinistra ed il Partito Democratico – continua la Silvani ed il Gruppo Consiliare PD a Marino – hanno un’altra visione del territorio rispetto alla Destra ed è per questo che occorre dimostrare con i fatti questa differenza. Questo non significa zero sviluppo ma al contrario significa tornare a far vivere i propri territori riqualificando l’edilizia esistente e sviluppando le vocazioni locali. E’ questo il metodo per creare nuova occupazione e lavoro.

Chiediamo inoltre alla Regione Lazio e al Presidente Nicola Zingaretti – conclude così l’esponente del PD a Marino ed il Gruppo Consiliare del PD nel comune marinese – di valutare con attenzione anche le 16 varianti urbanistiche adottate e fortunatamente non ancora approvate che, tutte insieme, rappresentano una ulteriore e non meno devastante azione di aggressione al territorio.”

 

Print Friendly, PDF & Email