Il Presidente Andrea Mari “la Gioc Cocciano può ancora crescere”

0
795
Andrea Mari
Andrea Mari Presidente Gioc Cocciano
Andrea Mari
Andrea Mari Presidente Gioc Cocciano

SPORT – La pausa dei vari campionati è stata accolta con piacere dal presidente della Gioc Cocciano Frascati Andrea Mari. «Una pausa benedetta – dice il massimo dirigente -. In questo momento di sosta stiamo lavorando con tutte le categorie per ricaricarci ed affrontare al meglio l’ultima fase dei vari campionati maggiori e della nostra Scuola calcio». Proprio dal settore dei più piccoli arriva una grande novità. «Nella fase primaverile avremo al via dei campionati federali altre due squadre di Pulcini 2005 che faranno la loro prima esperienza di campionato perché tanti dei nostri “Piccoli Amici” hanno compiuto gli otto anni richiesti dal regolamento. Per quanto riguarda gli Allievi e i Giovanissimi – continua il presidente frascatano – c’è la possibilità di tirare il fiato dopo una intensa prima parte di stagione e così ritrovare la giusta forma fisica. La Juniores, che ha formato davvero uno splendido gruppo e che dimostra di divertirsi molto sia durante gli allenamenti che durante le partite, non ha grandi obiettivi di classifica da qui alla fine della stagione, ma deve cercare comunque di fare il massimo. Colgo l’occasione inoltre per fare i complimenti a tutti i miei collaboratori e dirigenti, agli allenatori ed i loro collaboratori ed agli istruttori della nostra Scuola calcio per l’impegno sin qui profuso e per la professionalità con la quale stanno affrontando questa nuova avventura. L’ultima fase della stagione – rimarca Mari – sarà determinante per consolidare quanto di buono fatto sin qui e per gettare le basi di un futuro sempre più solido e di riferimento per il calcio sul territorio». La chiosa di Mari è dedicata alla prima squadra che attualmente è quinta e che ha perso la propria imbattibilità dopo undici gare utili proprio nella sfida interna  contro la Nuova Castelli Romani, prima della sosta. «Mi auguro che, con il recupero di alcuni infortunati come Davide Bono e l’inserimento definitivo di alcuni innesti del “mercato” dicembrino, i ragazzi possano consolidare e migliorare la propria posizione di classifica».

Print Friendly, PDF & Email