Il vino del Sud Africa incontra il Frascati

0
1067
piazzaporticella
Piazza della Porticella di Frascati
piazza_san_pietro_frascati_foto_Nicola_Gallo
Piazza San Pietro di Frascati (foto Nicola Gallo)

Nella tardo pomeriggio di oggi, giovedì 28 aprile 2016, Frascati sarà un punto di incontro di culture enologiche differenti, ospitando la degustazione del vitigno rosso autoctono del Sudafrica “Pinotage Vertical”. L’evento è organizzato dall’Ambasciata del Sud Africa, in collaborazione con il South Africa Wine Club, la Fondazione Italiana Sommelier di Frascati e la Comunità di Sant’Egidio, a cui sarà devoluto l’incasso della degustazione, e si terrà nel Ristorante Cantina 42 di Frascati. Si tratta della prima tappa di un lungo tour che porterà a presentare in Europa il “Pinotage Vertical”, uno dei vini più popolari in Sud Africa. Per questo incontro sono state scelte quattro tra le più importanti e rinomate aziende di Pinotage. A Frascati si terrà dunque il battesimo e l’inaugurazione di questo tour, che vedrà altri quattro appuntamenti in giro per l’Italia.

Il programma prevede la presentazione al pubblico del vitigno, la spiegazione del territorio vitato, le tecniche di coltivazione e di produzione, cui seguirà una degustazione guidata e approfondita, condotta da sommelier professionisti, accompagnata con assaggi di finger food, preparati da chef sudafricani. Gli accostamenti saranno anche con i piatti della tradizione romana, in modo che l’incontro tra le due civiltà sia completo. Inoltre si degusterà il Frascati Docg, per un confronto tra vini, territori, sapori e profumi di vitigni differenti, ma che entrambi stanno attenti alla qualità.

Il vino in Sudafrica vuol dire soprattutto Cabernet Sauvignon, ma intorno al 1920 alcuni professori di agraria riuscirono a creare una sorta di vitigno autoctono, il Pinotage, incrociando il vitigno francese cinsault e il Pinot Nero. Il termine Pinotage è la contrazione di Pinot ed Hermitage, nome con il quale era conosciuto il Cinsault in Sudafrica. Oggi il Pinotage è.

Il programma prevede due differenti degustazioni guidate, una alle 18 e una alle 20. ciascuna delle quali durerà circa 2 ore. Il contributo di partecipazione è di 30,00 €. Il ricavato della serata sarà devoluto al Programma Dream della Comunità di Sant’Egidio (http://dream.santegidio.org) in 10 paesi africani, per la cura di pazienti affetti da HIV e la prevenzione della trasmissione madre-bambino.

Print Friendly, PDF & Email