Il voto ai Castelli, Silvagni si conferma a Marino, Monteporzio a sinistra

0
1665
Parco Castelli Romani
Cartina del Parco dei Castelli Romani
Parco Castelli Romani
Cartina del Parco dei Castelli Romani

POLITICA – Con quasi tutti gli scrutini ancora in corso si possono tracciare i primi bilanci delle elezioni amministrative ai Castelli Romani. Si votava in 4 realtà superiori ai 15mila abitanti: Marino, Grottaferrata, Frascati e Ciampino, più due Comuni inferiori ai 15mila: Monte Porzio Catone e Rocca Priora.

Nel caso dei Comuni superiori il centrosinistra ne guidava 3 su 4, al centrodestra la sola città di Marino. In questo senso il quadro che starebbe uscendo dalle urne sarebbe pressochè invariato, se si escludono alcuni volti nuovi ed illustri uscite di scena più o meno preventivate. L’unica gioia per il centrodestra pare essere la solita Marino, roccaforte in cui l’affermazione di Fabio Silvagni gli permette di diventare Sindaco già stasera. A spoglio in corso invece si profilano ballottaggi a Ciampino, tra il candidato del Pd Giovanni Terzulli e Mauro Testa, esponente socialista già vice sindaco uscente della coalizione di centrosinistra e oggi sostenuto da Forza Italia e liste civiche. I numeri sembrano assegnare a Terzulli un buon margine sul competitore, tuttavia al secondo turno potranno dire la loro alcuni candidati come Ivan Boccali (Gente Libera e Fratelli d’Italia) e Gabriella Sisti (Ncd e liste civiche), che hanno ottenuto discrete affermazioni personali. Ballottaggio in vista anche a Grottaferrata, ma a posizioni invertite, infatti nella città dell’abbazia parrebbe essere Giampiero Fontana (Forza Italia-Fdi-Ncd e liste Civiche) in pole position, che dovrà vedersela con Alessandro Broccatelli sostenuto dal Pd e civiche che lo segue d’appresso. Anche qui ruolo di outsider per Rita Consoli, attualmente terza in comodo e sostenuta da una coalizione civica di sinistra. Nebbia fitta invece a Frascati, ove ancora non ci sono dati ufficiali ne parziali ne totali, tuttavia indiscrezioni accrediterebbero un ballottaggio tra Alessandro Spalletta (Pd e civiche) e Roberto Mastrosanti, assessore uscente e sostenuto dal Sindaco uscente, appena sospeso dal Pd, Stefano Di Tommaso, appaiati attorno al 28%. Sembrano distanti e fuori dai giochi gli altri candidati Fiasco, Adotti, Baccari e Rossetti.

Novità invece dai Comuni inferiori ai 15mila abitanti: se a Rocca Priora prende consistenza l’ipotesi di riconferma alla carica di Primo Cittadino per Damiano Pucci (centrosinistra), a Monte Porzio Catone ci sarebbe un cambio della guardia tra l’uscente Sindaco Luciano Gori (centrodestra) che verrebbe scalzato da Emanuele Pucci (centrosinistra). Se questi dati verrebbero riconfermati il centrodestra castellano ad oggi governerebbe solo Marino tra le realtà più grandi dell’area.

Print Friendly, PDF & Email