Incendio distributore via Salaria, la cronaca

Un primo bilancio dell'incendio di via Salaria, presso un distributore di Gpl. Le note dalla Regione Lazio, dal Presidente Zingaretti e dalla Cgil

0
121
infomobilita
Astral Infomobilità

Ripercorriamo i tragici fatti di oggi: su via Salaria l’esplosione in un distributore Gpl ha causato oltre 15 feriti e 2 morti.

Il primo Twitt di Astral Infomobilità sull’esplosione:

per un causato dall’esplosione di un distributore di benzina al km 39, CHIUSO il tratto per chi proviene da tra Borgo Santa Maria e Fara Sabina”

REGIONE LAZIO: FORTE ESPLOSIONE IN DISTRIBUTORE GPL A VIA SALARIA, ATTIVI 3 ELICOTTERI E 8 MEZZI DEL 118. COSTITUITA UNITA’ DI CRISI

infomobilita
Astral Infomobilità

ASSESSORE D’AMATO IN STRETTO CONTATTO CON L’ARES 118

“In merito all’esplosione avvenuta sulla via Salaria di un distributore di GPL è scattato immediatamente il Piano del maxi afflusso feriti. Sul posto sono operativi 8 mezzi del 118 tra ambulanze e automediche e 3 elicotteri per il trasporto dei feriti. E’ stato allertato il Centro grandi ustioni del Sant’Eugenio e i DEA di II livello della capitale. Tra i feriti vi sono alcuni soccorritori del 118 con ustioni al volto. E’ stata istituita l’Unità di Crisi presso l’Ares 118 di Roma.”

Lo rende noto l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato che è in stretto contatto con i soccorritori dell’Ares 118 giunti immediatamente sul posto.

INCENDIO SALARIA: REGIONE LAZIO, ’2 DECESSI E 17 FERITI, 5 CODICE ROSSO AL SANT’EUGENIO’

ASSESSORE D’AMATO AL SANT’EUGENIO PER VERIFICARE SITUAZIONE FERITI

“Il bilancio della forte esplosione avvenuta nel primo pomeriggio in un’area di servizio sulla via Salaria è di 17 feriti e 2 deceduti. I feriti hanno riportato ustioni e traumi da scoppio (fratture e contusioni) e sono stati trasportati presso gli ospedali: Sant’Andrea, il Sant’Eugenio, il Gemelli, l’ospedale di Monterotondo e il De Lellis di Rieti. Al momento al Sant’Eugenio si trovano ricoverati 5 codici rossi e un altro in arrivo.

“Abbiamo immediatamente istituito l’Unità di Crisi presso l’Ares 118 di Roma e attivato il Piano del maxi afflusso feriti e allertato il Centro grandi ustioni del Sant’Eugenio” spiega l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato che ha seguito l’evolversi della situazione in stretto contatto con l’Ares 118 e che in questo momento si sta recando all’Ospedale Sant’Eugenio per verificare la situazione dei feriti.

“Le operazioni di soccorso sono state eseguite grazie all’impiego di 2 elicotteri e 8 ambulanze e un’automedica dell’Ares 118 che è intervenuta sul posto immediatamente. Il cordoglio va ai parenti delle vittime di questo terribile incidente e la vicinanza ai feriti e ai loro famigliari. Voglio inoltre ringraziare gli eroici soccorritori che ancora una volta hanno dato prova di grande coraggio e sono intervenuti in una situazione che si presentava molto complessa” conclude D’Amato.

INCENDIO SALARIA: ZINGARETTI, CORDOGLIO E VICINANZA A PERSONE COINVOLTE E FAMIGLIE VITTIME

“Voglio esprimere il mio personale cordoglio e quello di tutta l’Amministrazione regionale per le vittime della tragedia avvenuta questo pomeriggio sulla Via Salaria. Seguiamo con grande apprensione l’evolversi della situazione e siamo costantemente in contatto con le autorità e con i soccorritori che sono intervenuti immediatamente sul posto e che voglio ringraziare per il loro grande coraggio. La mia vicinanza alle persone coinvolte nell’incidente e alle famiglie delle vittime”.

Lo scrive in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

COMUNICATO STAMPA FP CGIL NAZIONALE E ROMA LAZIO

Esplosione distributore: Fp Cgil, tragedia devastante, vicini a famiglie vittime

“Una tragedia devastante, che registra due morti, uno dei quali un Vigile del fuoco. Alle famiglie e ai cari delle vittime vogliamo esprimere il nostro cordoglio e siamo vicini ai tanti feriti, come al Vigile del Fuoco ricoverato in condizioni gravissime e come ai lavoratori del 118 prontamente intervenuti e investiti dalle fiamme”. Così la Fp Cgil Roma e Lazio e la Fp Cgil Nazionale in merito all’esplosione avvenuta oggi in un distributore di carburante sulla via salaria, nel reatino, e che al momento avrebbe registrato decine diferiti e due vittime.

“Non è il momento questo di fare valutazioni sulla natura dell’incidente, aspettiamo e rispettiamo il lavoro che dovrà fare la Magistratura – aggiungono -. Il nostro pensiero e le nostre priorità vanno adesso alle vittime e ai feriti coinvolti e nelle prossime ore, insieme alle altre organizzazioni sindacali, metteremo in campo iniziative di solidarietà e di concreto sostegno. Ma non possiamo non ribadire, ancora una volta, come il nostro paese debba fare del tema della salute e della sicurezza sul lavoro una assoluta priorità. Le morti sul lavoro che registriamo sono un vero e proprio bollettino di guerra ed è ora di dire basta”, concludono Fp Cgil Roma Lazio e Nazionale.

INCENDIO SALARIA: D’AMATO, ‘MASSIMA ASSISTENZA A 7 FERITI RICOVERATI A CENTRO USTIONI DEL SANT’EUGENIO. PROGNOSI RISERVATA’

NEL 2018 TRATTATI 115 PAZIENTI GRAVI

 “Al Centro grandi ustioni dell’Ospedale Sant’Eugenio in questo momento si trovano ricoverati in prognosi riservata 7 feriti nell’incendio divampato nella stazione di servizio sulla via Salaria che sono stati trasportati in elisoccorso e con mezzi dell’Ares 118. I pazienti hanno tutti ustioni tra il 35% e il 50% del corpo. La situazione più complicata è quella di una giovane paziente che oltre alle ustioni ha riportato un trauma da schiacciamento. Il Centro ustioni del Sant’Eugenio è un’eccellenza del Sistema sanitario regionale e nazionale, nel solo 2018 ha già trattato 115 pazienti gravi e gravissimi. Il personale altamente qualificato è rimasto in servizio e sono stati richiamati quelli in reperibilità per garantire la massima assistenza ai pazienti che sono costantemente monitorati e già nei prossimi giorni saranno sottoposti ad interventi di trapianto di pelle. Voglio rivolgere un ringraziamento agli operatori sanitari che con grande professionalità e spirito di attaccamento stanno assistendo nel migliore dei modi i feriti”.

 Lo dichiara l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato uscendo dall’Ospedale Sant’Eugenio dove, accompagnato dal Direttore generale della Asl Roma 2, Flori Degrassi ha visitato i feriti per verificare la situazione assistenziale. Era presente il primario del reparto dott. Paolo Palombo.

 

Print Friendly, PDF & Email