Si infiamma la polemica su Piazza Mazzini

Controreplica del capogruppo a Palazzo Savelli Federica Nobilio e del Portavoce di Fratelli d?Italia Roberto Cuccioletta su Piazza Mazzini

0
275
albanolaziale
Albano Laziale - piazza Mazzini
“Evidentemente abbiamo toccato un nervo scoperto e la verità brucia. La nota diramata dalla maggioranza più che una replica ha tutto il sapore della conferma di quanto come Fratelli d’Italia abbiamo sollevato in merito a Piazza Mazzini ” hanno dichiarato Federica Nobilio, capogruppo Fratelli d’Italia e Roberto Cuccioletta, portavoce cittadino FdI, in risposta alla replica dell’amministrazione comunale.
“L’amministrazione si decida: o il vecchio progetto è stato revocato perché presentava vizi di illegittimità (che poi sarebbe interessante capire se tali vizi, ammesso che veramente ci siano stati, non potevano essere corretti in corso d’opera) oppure perché “molti cittadini erano stati critici” (e anche qui sarebbe interessante sapere se queste critiche furono frutto di incontri pubblici a tema, questionari, sondaggi rivolti alla popolazione oppure delle chiacchiere da bar). Ma detto ciò, sono 10 anni che parlano di riqualificazione e sono riusciti solo a fare un’aiuola e adesso un progetto di una demolizione e una ricostruzione di una pensilina che dal preliminare (Delibera di Giunta Comunale 170 del 2016) all’esecutivo (Delibera di Giunta Comunale 30 del 2019) ha più che  RADDOPPIATO I COSTI: da 94.000,00  a 214.000,00!! Tre anni per una pensilina che non è neanche ricompresa nel tanto declamato progetto vincitore del concorso di idee, una lungaggine incomprensibile per un intervento neanche così complesso e anche studiando non si capisce come si faccia a perdere così tanto tempo. Certo è che il tempo è relativo ed accelera sempre in prossimità delle elezioni amministrative. Il punto è che in nove anni non è stato fatto ASSOLUTAMENTE NULLA! E come la nota firmata dalla coalizione di centro sinistra e lista civiche conferma ad oggi non è nemmeno stata indetta la gara per la semplice demolizione e ricostruzione del manufatto COTRAL e la realizzazione di un immobile comunale concesso ad uso bar che questo splendido intervento lo farà diventare più del doppio di quello esistente per un totale di 24 metri quadri oltre ad una piazzetta esterna. Di questo saranno contente le attività esistenti. Sulla riqualificazione dell’intera piazza, che questa Giunta dichiara di avere tanto a cuore, a marzo 2019 sappiamo soltanto che “nulla vieta che prima poi verrà anche realizzato l’intero progetto vincitore del concorso di idee”; di certo l’impegno di dieci anni fa era la piazza, simbolo di aggregazione, civiltà… e tante altre belle parole; dopo dieci anni abbiamo una nuova pensilina, un bar più grande ed un’aiuola piena di cartelli stradali… Decisamente un po’ poco no?” hanno concluso Nobilio e Cuccioletta.
Print Friendly, PDF & Email