Info news sul Terremoto ad Amatrice

0
1246
terremotoamatrice
24 agosto 2016, terremoto ad Amatrice
terremotoamatrice
24 agosto 2016, terremoto ad Amatrice

Riceviamo e pubblichiamo gli aggiornamenti sul terremoto che ha colpito Amatrice (Rieti) nelle prime ore di mercoledì 24 agosto 2016.

24 agosto 2016 ore 9:42 – Comunicato stampa di Cotral:

TERREMOTO, COTRAL: ATTIVA NAVETTA DA E PER AMATRICE

“Cotral comunica che è attiva da questa mattina una navetta da e per Amatrice a supporto dei servizi di emergenza nel territorio colpito dal terremoto. Tutte le corse dal deposito di Amatrice sono attualmente sospese, il servizio è invece regolare a Rieti e negli altri Comuni della provincia.

L’azienda, in costante contatto con le autorità, è a disposizione per qualsiasi servizio straordinario a favore delle popolazioni colpite dal terremoto”.

24 agosto 2016 ore 10:34 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO DISPONE APERTURA STRAORDINARIA CENTRI TRASFUSIONALI DI ROMA E RIETI

DISPOSTA ANCHE ATTENUAZIONE ATTIVITA’ CHIRURGICHE URGENTI PER FAVORIRE EMERGENZE

“La Direzione Regionale Sanità del Lazio ha disposto l’apertura straordinaria dei centri trasfusionali di Roma e Rieti, per far fronte all’esigenza di sangue per l’evento sismico. Chi è in possesso dei requisiti per donare il sangue è invitato a recarsi in uno dei centri indicati sul sito www.salutelazio.it/salutelazio/donare-il-sangue che saranno aperti in via straordinaria, senza limiti di orario, in particolar modo quello dell’ospedale San Camillo de Lellis, in viale J.F. Kennedy, 1 a Rieti. Già ora sono più di 100 i donatori in fila presso la struttura reatina.

E’ stata disposta anche l’attenuazione delle attività chirurgiche non urgenti programmate per poter mettere a disposizione dell’emergenza le sale operatorie e le terapie intensive, negli ospedali DEA di II e di I livello predisposti per l’attività di elisoccorso: Policlinico Umberto I, Policlinico Tor Vergata, Sant’Andrea, Policlinico Gemelli, San Filippo Neri, Sant’Eugenio, San Camillo di Roma. Inoltre è stata richiesta disponibilità anche, in seconda battuta, agli ospedali Spaziani di Frosinone,  Belcolle di Viterbo e il Santa Maria Goretti di Latina.

Si sta predisponendo, inoltre, presso la Asl di Rieti un’équipe regionale di psichiatri e psicologi per garantire il supporto alle persone più fragili e agli anziani”.

24 agosto 2016 ore 11:30 – Nota di Astral Spa:

SISMA, ASTRAL SPA: STRADE REGIONALI PERCORRIBILI E AGIBILI, FRANE SULLA PICENTE: VERIFICHE IN CORSO

“Astral Spa comunica che, a seguito del sisma di questa notte, le strade regionali a nord del Lazio (le Sr 313 di Passo Corese, Sr 657 Sabina, Sr 577 del Lago di Campotosto, Sr 471 di Leonessa, Sr 4bis del Terminillo, Sr 79 Ternana e Sr 521 di Morro) sono tutte percorribili e agibili e che sono in corso verifiche sulla staticità di ponti e pareti rocciose. Interrotto il solo tratto al km 46 della SR Picente per la rimozione di una frana, ma risulta comunque percorribile grazie a una strada di by-pass. In particolare, il Ponte Tre Occhi, sulla SR Picente, è al momento monitorato: sono crollati i terrapieni, ma, al termine delle verifiche, sarà percorribile la corsia centrale con l’installazione di semafori e movieri. Astral Spa e la Protezione Civile consigliano di non intraprendere viaggi in direzione nord del Lazio se non per ragioni di stretta necessità, al fine di non ostacolare la macchina dei soccorsi. Aggiornamenti di Astral Spa seguiranno durante tutta la giornata attraverso i notiziari di Infomobilità, attraverso i canali social, twitter e Facebook “astralsinfomobilita”, sul sito http://infomobilita.astralspa.it e tutti gli organi di stampa”.

24 agosto 2016 ore 14:13 – Nota della Città Metropolitana di Roma Capitale:

Terremoto nel centro Italia: al lavoro la Polizia Locale della Città metropolitana sulle principali arterie stradali di competenza

“Dopo le violente scosse telluriche che hanno colpito il centro Italia, tra il Lazio e le Marche, sin dalle prime ore di stamane tutto il personale in servizio della Polizia Locale della Città metropolitana di Roma Capitale – in stretto raccordo con la Protezione Civile della Prefettura e con i Dipartimenti competenti della Città metropolitana – è stato dispiegato sulle principali arterie stradali provinciali dei territori di competenza per ogni eventuale intervento si rendesse necessario, sebbene non siano giunte segnalazioni di emergenze nell’ambito del territorio provinciale di Roma.

In particolare ci sono otto pattuglie della Polizia locale della Città metropolitana di Roma Capitale sulla via Salaria, da stamattina alle sette, per favorire la viabilità provinciale ordinaria ed agevolare l’intervento dei mezzi di soccorso pubblico e sanitario e delle colonne di personale di protezione civile diretto verso i luoghi interessati dal terremoto.

Sono stati percorsi tratti di strada afferenti ai Comuni di Passo Corese, Torrita Tiberina, Nerola, Licenza, Percile, Arsoli, Camerata, Jenne e Vallepietra senza rilevare criticità di rilievo.

Al momento non vi sono particolari problematiche rilevate o segnalate in provincia di Roma”.

24 agosto 2016 ore 14:48 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘AGGIORNAMENTO SU ACCESSI NELLE STRUTTURE SANITARIE’

“Di seguito l’elenco della situazione degli accessi nelle strutture sanitarie regionali alle ore 13.30: Ospedale San Camillo de Lellis, a Rieti – 120 accessi, di cui 100 trattati e 21 in attesa; Asl Roma 1 – 4 persone provenienti da Amatrice, tutte all’ospedale San Fillippo Neri. Due dei quattro pazienti sono arrivati in elicottero, gli altri due con mezzo proprio; Asl Roma 2 – 2 persone all’ospedale Sandro Pertini, 1 al Policlinico Casilino; Asl Roma 3 (ospedale G. B. Grassi di Ostia) – Una donna in codice giallo; Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata – Un paziente in codice rosso, arrivato in eliambulanza; Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini – 3 codici rossi, di cui 2 sono stati ricoverati: di questi, uno è nel reparto di Rianimazione, uno in quello di Traumatologia e il terzo è in trattamento al Pronto Soccorso; Policlinico Gemelli – 12 ricoveri: 4 in codice giallo e 8 in codice rosso. Dei dodici pazienti, 2 sono minori; Policlinico Umberto I – 2 pazienti: una donna incinta e un politraumatizzato; Policlinico Tor Vergata – 4 pazienti: 2 arrivati in elisoccorso, 2 con mezzi propri; Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – 2 codici verdi; Nelle Asl Roma 4, Roma 5, Roma 6, in quelle di Frosinone, Latina, Viterbo e negli ospedali Sant’Eugenio e CTO non sono per il momento pervenuti pazienti dalle zone del sisma, ma le strutture sono state allertate per garantire un eventuale afflusso”.

24 agosto 2016 ore 15:36 – Nota di Astral S.p.A.:

TERREMOTO, IN SEDE ASTRAL RACCOLTA DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ PER LE COMUNITA’ COLPITE DAL SISMA

” Astral Spa si è organizzata per dare sostegno alle popolazioni colpite, questa notte, dal terremoto nel reatino. La raccolta dei beni di prima necessità sarà effettuata da oggi, mercoledì 24 agosto 2016, fino a sabato 27 agosto 2016, nella sede di ASTRAL S.p.A. in VIA DEL PESCACCIO, 96/98.

La raccolta avverrà nelle seguenti fasce orarie:

mercoledì, giovedì, venerdì 6:45 – 20:30

sabato 7:00 – 12:00

OCCORRONO:

– beni ed effetti per bambini (pannolini, latte in polvere, omogeneizzati, ecc.);

– coperte;

– medicine;

– indumenti;

– cibo a lunga conservazione;

– torce ed altri mezzi di illuminazione e relative pile.

Grazie per il vostro sostegno”.

24 agosto 2016 ore 16:32 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘BRIEFING PRESSO OSPEDALE DE LELLIS SU EMERGENZE CON CABINA REGIA’

LAVORO ENCOMIABILE MEDICI, INFERMIERI E TUTTO PERSONALE SANITARIO

“Si è concluso un briefing alla presenza del responsabile della cabina di regia della Regione Lazio, Alessio D’Amato, del direttore regionale, Vincenzo Panella e del direttore sanitario della Asl di Rieti, Marilina Colombo. Sono state affrontate, interloquendo con i responsabili dei vari reparti, tutte le questioni inerenti l’operatività dell’ospedale a partire dalla situazione del Pronto Soccorso, della Terapia intensiva, della Pediatria, della gestione e raccolta sangue, delle cure primarie, della Veterinaria e dei servizi di Igiene pubblica. Il sistema sta rispondendo appieno in questa fase di emergenza: sono già stati trattati oltre 120 casi fra cui 20 bambini. La situazione per il momento, seppure in una fase critica, è sotto controllo e gli operatori hanno ricevuto manifestazione di solidarietà da tanti medici e infermieri del Sistema Sanitario Regionale che hanno dichiarato la loro disponibilità a prestare attività assistenziale, qualora ve ne sia bisogno. Si sta lavorando per garantire la distribuzione dei farmaci sia ad Amatrice che ad Accumoli e la continuità assistenziale dei medici di Medicina generale e dei pediatri nei Comuni maggiormente colpiti.

Tutti i pazienti già in cura per il trattamento dialitico non hanno subito alcuna interruzione dell’attività di dialisi. Il servizio di Medicina legale del Policlinico Universitario Umberto I di Roma sta integrando le attività del servizio di Medicina legale della Asl di Rieti. Vogliamo ringraziare, per la massima collaborazione e lo spirito di abnegazione, tutti gli operatori che sono stati richiamati in servizio anche se in ferie o riposo. Questo è un segnale di professionalità e generosità straordinarie”.

24 agosto 2016 ore 17:04 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘AD AMATRICE E ACCUMOLI GIA’ ALLESTITE AREE ACCOGLIENZA PER COMPLESSIVI 1.430 POSTI’

“Nelle zone terremotate di Amatrice e Accumoli sono state finora allestite aree di accoglienza per complessivi 1.430 posti.

Le aree sono così suddivise:

  • 2 ad Amatrice – una da 250 posti letto gestita dalla protezione civile della Regione Lazio e la seconda sempre da 250 posti gestita dalla protezione civile nazionale;
  • 1 nella frazione Sant’Angelo – di 250 posti gestita dall’associazione Roe Abruzzo.
  • 3 nel Comune di Accumoli – una da 250 posti gestita dalla Protezione civile della Regione Lazio, una a Ponte del Campo da 150 posti gestita dalla Regione Abruzzo e una da 200 posti a Grisciano gestita sempre dalla Regione Abruzzo.
  • 1 a Rocca Salli – da 80 posti in una struttura già esistente”.

24 agosto 2016 ore 17:04 – Nota dell’Associazione Alma Mater di Rieti:

AGOSTO 2016 – TERREMOTO CENTRO ITALIA

L’allattamento nelle emergenze: quale è il latte più sicuro?

“Premesso che lo stress e lo spavento non fanno andare via il latte, in assoluto il latte più sicuro nelle emergenze è quello materno.

L’Associazione Alma Mater di Rieti mette a disposizione assistenza telefonica alle mamme per l’allattamento nell’emergenza al numero 3484782898.
Attraverso questo numero si attiveranno operatrici formate per rispondere il più velocemente possibile.

Se si rendesse necessario utilizzare la formula, è preferibile utilizzare formula liquida già ricostituita nei brick e non il latte in polvere.

Perchè questo? I latti liquidi sono sterili fino a quando non vengono aperti. I latti in polvere non sono sterili, la contaminazione può avvenire durante la produzione e devono essere ricostituiti con acqua portata a temperatura di 70 gradi in biberon sterilizzati e poi raffreddati rapidamente per evitare il proliferare di batteri, fra cui l’Enterobacter Sakazakii, associato a malattie severe e mortali nei neonati e bambini. In una situazione di emergenza tutte le procedure sterili di ricostituzione della formula possono non essere agevoli o possibili e questo mette a rischio la salute e la vita stessa dei bambini.

Chi si trovasse a ricostituire la formula in polvere in mancanza di quella liquida ha due alternative:

ricostituire la formula con acqua in ebollizione e consumare non appena si sia raffreddata a sufficienza

utilizzare acqua di bottiglie sigillate a temperatura ambiente e consumare il latte immediatamente, buttando via il latte in eccesso

Per somministrare il latte al bambino, è da preferire una tazzina, che è più semplice da pulire rispetto ad un biberon, nelle cui tettarelle si possono fermare germi che potrebbero contaminare la formula.

Se volete fare donazioni di formula durante le situazioni di emergenza, preferite la formula ricostituita e non quella in polvere!”  raccomanda Katia Micheletti, Consulente Professionale in Allattamento IBCLC.

24 agosto 2016 ore 17:56 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ’36 MEZZI OPERATIVI, 2 CUCINE DA CAMPO E 11 UNITA’ CINOFILE’

OPERATIVE OLTRE 80 ASSOCIAZIONI E 200 VOLONTARI’

“Sono operative sin dalle prime ore del mattino circa 80 associazioni con oltre 200 volontari nelle zone colpite dal sisma. Per quanto riguarda i mezzi della colonna mobile inviata dalla protezione civile della Regione Lazio sono operativi: 12 pick-up, 2 stralis (camioncini), 2 polisoccorso, 2 bob-cat, 2 rimorchi torre-faro con gruppo elettrogeno e 2 cucine da campo.

In aggiunta alla Colonna mobile sono a disposizione e operativi anche ulteriori 9 bob-cat, 2 mini pala, 3 mini escavatore, 2 camion con braccio, 1 terna, 1 faro con gruppo elettrogeno e 11 unità cinofile”.

24 agosto 2016 ore 17:39 – Nota del Comune di Monterotondo:

Nelle prossime ore attivo un punto di raccolta centrale degli aiuti presso il palazzetto dello sport di via Monviso

Aiuti alle popolazioni colpite dal sisma: la città si mobilita

“In relazione ai drammatici eventi di queste ore, l’Amministrazione comunale comunica quanto segue.

I volontari della Protezione civile di Monterotondo, attivati dal coordinamento regionale, sono impegnati sin dalle prime ore del mattino nei luoghi colpiti dal sisma, in particolare nella località di Amatrice. In questo momento la priorità, e tutti gli sforzi umani ed organizzativi, sono ovviamente concentrati nelle operazioni di ricerca, scavo e salvezza dei superstiti e/o nelle attività di allestimento di strutture di ricovero e di assistenza.

In accordo e in costante contatto con i volontari che operano sul posto, l’Amministrazione comunale sta attivando un punto di raccolta centrale di aiuti materiali da inviare alle popolazioni colpite, che sarà collocato nelle prossime ore presso il Palazzetto dello Sport in via Monviso a Monterotondo Scalo.

E’ infatti opportuno, in base alle indicazioni che pervengono dalla stessa Protezione civile e alle esperienze maturate in occasione di analoghi, tragici eventi, che tutte le iniziative di raccolta di aiuti vengano coordinate e concentrate.

Si invitano pertanto le associazioni e i singoli cittadini che in queste ore, con encomiabile generosità, si stanno autonomamente mobilitando, di trasferire il materiale già raccolto o che verrà raccolto presso il Palazzetto dello Sport di via Monviso. Nello stesso, infatti, sarà possibile selezionare, confezionare e provvedere al trasporto e alla consegna degli aiuti nei luoghi, nei tempi e con le priorità indicate dal Coordinamento regionale di Protezione civile, garantendo la migliore efficacia delle operazioni.

In via generale si ricorda che risulta particolarmente necessario raccogliere alimenti non deperibili (acqua, scatolame, latte a lunga conservazione, pasta…) e generi di prima necessità (coperte, prodotti per l’igiene, pannolini, stoviglie e posate in plastica ecc). Saranno immediatamente comunicate eventuali, diverse e particolari esigenze indicate dalla Protezione civile.

L’Amministrazione comunale ringrazia sin d’ora tutti i cittadini che stanno contribuendo e vorranno contribuire, nelle diverse forme, a sostenere le popolazioni colpite dal sisma e i nostri volontari, i quali, come già in occasione di analoghi eventi calamitosi, stanno dando prova di efficienza, professionalità e generosa abnegazione”.

24 agosto 2016 ore 19:49 – Nota del Comune di Montecompatri:

Terremoto, lutto cittadino a Monte Compatri

“L’amministrazione comunale si stringe intorno al dolore dei familiari di tutte le vittime del terremoto, che la scorsa notte ha sconvolto il centro Italia; in particolar modo esprime vicinanza alla famiglia dei nostri concittadini che hanno perso la vita in questo tragico evento.

Il sindaco Marco De Carolis ha proclamato, per giovedì 25 agosto 2016, una giornata di lutto cittadino a Monte Compatri.

Per questo motivo le bandiere di Palazzo Borghese saranno a mezz’asta e alle 12:00, dopo un minuto di silenzio, tutte le campane suoneranno in memoria di chi non c’è più.

Le attività commerciali che vogliono aderire all’iniziativa possono partecipare abbassando le proprie serrande in quei minuti.

Si chiede, infine, di rispettare la privacy di chi sta vivendo ore drammatiche.

“Non riesco neppure a scrivere – cosi il primo cittadino De Carolis su facebook – ma da sindaco succede alle volte di dover dare notizie che si spera non accadano mai.

Con il cuore gonfio di dolore, confermo che tre nostri concittadini hanno perso la vita nel terremoto di Amatrice.

Di fronte a simili tragedie le parole sono vane””.

24 agosto 2016 ore 19:50 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘239 I PAZIENTI GESTITI DALL’ARES 118’

OLTRE 1.300 I DONATORI DI SANGUE PER EMERGENZA

“Ammonta a 239 il numero totale di pazienti gestiti dall’Ares (204 trasportati con ambulanza, 35 con eliambulanza). Di questi, 46 persone sono state trattate nei Presidi Medici Avanzati (Pma)”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio tracciando un bilancio sui soccorsi per l’emergenza terremoto.

“Alle ore 18 di oggi (24 agosto 2016 ndr) erano oltre 1.300 le persone – quattro volte la normale affluenza – che hanno donato il sangue nei centri trasfusionali del Lazio, aperti oltre il normale orario, per aiutare le vittime del terremoto. Inoltre, continuerà anche domani giovedì 25 agosto, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, il servizio dell’unità mobile nel piazzale antistante la palazzina “A” della Regione Lazio, in via Cristoforo Colombo 212, a disposizione di tutti i cittadini che vorranno donare il sangue”.

“Per quanto riguarda gli accessi al Pronto Soccorso degli ospedali del Lazio alle ore 17 risultano 239 pazienti gestiti dall’Ares 118 ai quali si sommano quelli giunti con mezzi propri. Ecco la situazione:

–       Ospedale San Camillo de Lellis, a Rieti – Totale: 260 pazienti, tutti trattati di cui 30 in condizioni critiche.

–       Asl Roma 1 – Totale 6 pazienti: 2 donne e 2 uomini provenienti da Amatrice, tutti all’ospedale San Filippo Neri (le due donne sono arrivate in elicottero e sono in codice rosso, i due uomini in codice giallo, sono giunti in ospedale con mezzo proprio); 2 uomini arrivati al Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito, sono in codice verde.

–       Asl Roma 2 – Totale 5 pazienti: 2 codici rossi arrivati in eliambulanza all’ospedale Sandro Pertini, 3 al Policlinico Casilino in codice verde.

–       Asl Roma 3 (ospedale G. B. Grassi di Ostia) – Totale 1 paziente: Una donna in codice giallo

–       Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata – Totale 2 pazienti: Uno in codice rosso, arrivato in eliambulanza e uno con frattura di femore

–       Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini – Totale 7 pazienti: 4 codici rossi e 3 verdi

–       Policlinico Gemelli – Totale 15 pazienti, fra cui 8 in codice rosso, 4 in codice giallo e 2 minori.

–       Policlinico Umberto I – Totale 8 pazienti: (2 codici rossi e 5 gialli), fra cui 2 ragazzi di 12 e 16 anni

–       Policlinico Tor Vergata – Totale 4 pazienti: 2 arrivati in elisoccorso, 2 con mezzi propri

–       Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – Totale 5 pazienti: fra cui 3 codici rossi e 2 codici verdi

Nelle Asl Roma 4, Roma 5, Roma 6, in quelle di Frosinone, Latina, Viterbo e negli ospedali Sant’Eugenio e CTO non sono per il momento pervenuti pazienti dalle zone del sisma, ma le strutture sono state allertate per garantire le cure a un eventuale afflusso di persone.

Inoltre, il servizio Ares 118 Lazio ha destinato 65 pazienti ad altre regioni:  50 ad Ascoli Piceno nelle Marche e 15 all’Aquila”.

25 agosto 2016 ore 9:37 – Nota del Comune di Monterotondo:

Sisma. Aperto il punto centrale di raccolta aiuti

“Associazioni, parrocchie e singoli cittadini invitati a trasferire il materiale raccolto presso il Palazzetto dello Sport Aiuti post sisma: attivo il punto di raccolta centrale

Si comunica che da questa mattina è attivo, presso il Palazzetto dello Sport di via Monviso allo Scalo, il punto di raccolta centrale del materiale e degli alimenti destinati alle popolazioni colpite dal sisma.

L’Amministrazione comunale e la Protezione Civile tornano ad invitare le associazioni, le parrocchie e i singoli cittadini che in queste ore, con encomiabile generosità, stanno autonomamente mobilitandosi, a trasferirvi il materiale già raccolto o che verrà raccolto.

Volontari della Protezione civile, dei Carabinieri in congedo e di altre associazioni che si sono rese disponibili, provvederanno a prendere il materiale in consegna, a selezionarlo, a confezionarlo e a trasportarlo presso i luoghi colpiti dal terremoto secondo le indicazioni, i tempi e le priorità indicate dal Coordinamento regionale della Protezione civile, garantendo la migliore efficacia delle operazioni di aiuto.

In via generale si ricorda che risulta particolarmente necessario raccogliere alimenti non deperibili (acqua, scatolame, latte a lunga conservazione, pasta…) e generi di prima necessità (coperte, prodotti per l’igiene, pannolini, stoviglie e posate in plastica ecc). Saranno immediatamente comunicate eventuali, diverse e particolari esigenze indicate dalla Protezione civile”.

25 agosto 2016 ore 12:57 – Nota dell’Asl Rm 6:

AZIENDA ASL ROMA 6 – EMERGENZA SANGUE PER LE ZONE TERREMOTATE

“L’Azienda RM6, è intervenuta in favore delle popolazioni delle zone terremotate mettendo a disposizione immediatamente tutte le scorte di sangue disponibili.

Per questa esigenza, è attivo il Centro Trasfusionale dell’Ospedale Riuniti Anzio-Nettuno che ha anche prolungato l’orario tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 8.00 alle 11.00 (secondo piano del Padiglione Faina).

E’ necessario presentarsi a digiuno e con un documento di identità)

Di seguito il calendario delle raccolte programmate in collaborazione con le Associazioni AVIS presenti nel territorio dei Castelli Romani e del Litorale.

25  agosto  AVIS  VELLETRI (ore 8.00-11.00)

26  agosto  AVIS   VELLETRI (ore 8.00-11.00)

                   AVIS   POMEZIA (ore 8.00-11.00)

                   AVIS   ROCCA  DI  PAPA (ore 8.00-11.00)

27  agosto   AVIS  GENZANO (ore 8.00-11.00)

                    AVIS  POMEZIA (ore 8.00-11.00)

                    AVIS  GROTTAFERRATA (ore 8.00-11.00)

28  agosto   AVIS   FRASCATI (ore 8.00-11.00)

                    AVIS   GENZANO (ore 8.00-11.00)

                    AVIS   LARIANO (ore 8.00-11.00)

                    AVIS   VELLETRI (ore 8.00-11.00)

Inoltre, a partire da lunedì 5 settembre 2016, riprenderà l’attività presso i punti di raccolta presso l’Ospedale S. Giuseppe di Albano ed il Presidio S. Giuseppe di Marino.

L’Azienda RM6 ringrazia i cittadini che vorranno dare il loro contributo di solidarietà in un momento drammatico per il Centro Italia e per tutto il Paese”.

25 agosto 2016 ore 13:29 – Nota del Comune di Ardea:
Terremoto, i punti di raccolta di viveri ad Ardea
“L’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Ardea comunica che oggi sono attivi questi punti di raccolta di viveri, vestiario e altro materiale per i terremotati della Sabina:

– piazzale Nuova California dalle 17 alle 21 (a cura della Gna)

– via dei Fenicotteri 6 dalle 9 alle 17 (a cura di Nereo)

– Casa Francesco Lungomare degli Ardeatini n. 524 tutto il giorno fino a domani

Inoltre è a disposizione il numero 3342229751 della Croce Rossa Italiana che è possibile contattare per la consegna di alimenti e vestiario”.

25 agosto 2016 ore 14:20 – Nota della Regione Lazio:
TERREMOTO: REGIONE LAZIO ADERISCE A INIZIATIVA MIBACT, INCASSI CASTELLO SANTASEVERA PER EMERGENZA’

 “La Regione Lazio aderisce all’iniziativa del Mibact proposta dal Ministro, Dario Franceschini per devolvere gli incassi dei musei del giorno 28 agosto 2016 ad interventi sul patrimonio culturale danneggiato dal sisma. Pertanto gli incassi delle visite al Castello di Santa Severa del giorno 28 agosto saranno interamente devoluti per l’emergenza terremoto”.

25 agosto 2016 ore 14:44 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘ATTIVATO CONTO CORRENTE PER RACCOLTA FONDI’

“Terremoto: attivato un conto corrente dove puoi fare una donazione, anche piccola. Servirà per sostenere interventi mirati di ricostruzione ad Amatrice e Accumoli. Il numero del conto bancario è IBAN IT 60 P 02008 05255 000104428939”.

25 agosto 2016 ore 16:50 – Nota della Forestale:

TERREMOTO: FORESTALE, ARRIVANO I RINFORZI

“Il primo contingente proviene dalla regione Puglia ed andrà ad affiancare i reparti del Lazio già presenti. Nei prossimi giorni sarà garantito un turn over con personale proveniente da personale proveniente da tutte le regioni d’Italia. Intensa l’attività di monitoraggio e controllo soprattutto nelle frazioni e le abitazioni isolate

Ventitré unita del Corpo forestale dello Stato, appartenenti al Comando Regionale per la Puglia, sono partite ieri sera per raggiungere le zone terremotate e dare ulteriore supporto alla popolazione colpita dal sisma. A partire da oggi, con turni settimanali, arriveranno dalle altre regioni italiane uomini e mezzi della Forestale per affiancare e appoggiare  il personale impegnato già sul luogo nelle attività di protezione civile.

Ad Amatrice e dintorni le pattuglie della Forestale hanno provveduto alla perlustrazione delle aree affidategli dalla Protezione Civile e all’assistenza della popolazione in difficoltà. Le nuove unità saranno impegnate insieme alle altre forze dell’ordine, nella vigilanza delle zone ritenute maggiormente a rischio crolli. I Forestali hanno contribuito anche a garantire l’incolumità delle persone vigilando sul rispetto delle norme di sicurezza relative al rientro nelle proprie abitazioni della popolazione alla ricerca di oggetti personali, se non accompagnate da esperti. In particolare, le nuove squadre, rafforzeranno i controlli nelle aree rurali colpite dal terremoto.

Anche gli animali, infatti, sono state coinvolti dal sisma e stamattina i Forestali hanno garantito la sopravvivenza di una mandria di bovini rimasta senz’acqua all’interno di casolari danneggiati dal sisma. Un’autobotte carica d’acqua proveniente dalla Scuola di Cittaducale del Corpo forestale  ha consentito di abbeverare gli animali.

Esperti del Corpo forestale, assieme a tecnici dell’Arpa e del Comune di Amatrice, hanno individuato un sito idoneo temporaneo per lo stoccaggio delle macerie, senza che vengano arrecati danni all’alveo del fiume Tronto nelle vicinanze.

La Forestale è inoltre coinvolta in attività antisciacallaggio.

Nel versante Marchigiano sono state impegnate quarantasei unità principalmente ad Arquata del Tronto, Castelsantangelo sul Nera, Acquasanta Amandola e Monterfotino.

Di seguito il link delle riprese aree a bordo di un elicottero del Corpo forestale dello Stato nelle zone di Pescara del Tronto, rasa al suolo dal sisma e  Arquata del Tronto https://youtu.be/k2Ykgi4Qa2M

25 agosto 2016 ore 18:07 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE, ‘DA IERI 380 FERITI TRASPORTATI DA ARES NEGLI OSPEDALI DI ROMA E DEL LAZIO’

13 OSPEDALI DEL LAZIO ATTIVI E 2.000 SACCHE DI SANGUE DONATE

“Il servizio dell’Ares 118 del Lazio da ieri ha trasportato circa 380 pazienti negli ospedali di Rieti, Roma e del Lazio e 36 fuori Regione. Di questi pazienti 29 sono stati trasportati con eliambulanza negli ospedali di Roma e Lazio e 9 fuori Regione (Ascoli Piceno e l’Aquila).

Sono all’opera circa 70 ambulanze e 8 elicotteri, di cui 3 dell’Ares 118 del Lazio e sono coinvolti nelle operazioni di pronto soccorso 13 ospedali del Lazio. Sono stati dedicati all’emergenza dall’Ares 118 Lazio: 13 medici; 59 infermieri; 25 autisti e 16 barellieri.

Per quel che riguarda l’emergenza sangue sono state raccolte circa 2.000 sacche finora e quadruplicata l’affluenza nei centri trasfusionali del Lazio che rimangono aperti oltre regolare orario.

A questo proposito la Regione Lazio ringrazia tutti i donatori di sangue che, con grande sensibilità e spirito di solidarietà, hanno voluto contribuire ad aiutare le popolazioni colpite dal sisma. Si invitano quanti non abbiano ancora donato, a contattare i servizi trasfusionali e le associazioni di riferimento ‎per programmare la loro donazione, consentendo in tal modo di far fronte alle necessità trasfusionali dei prossimi giorni.

Ecco il sito con l’elenco dei centri: www.salutelazio.it/salutelazio/donare-il-sangue.

La cabina di regia e la Direzione della Sanità del Lazio, in collaborazione con l’Agenzia regionale di Protezione civile, stanno individuando una località idonea ad ospitare il PASS (Posto di Assistenza Socio Sanitaria) al fine di garantire i servizi di Medicina di base, Farmaceutica, Pediatria, Assistenza sociale e psicologica alle popolazioni colpite dal terremoto. La struttura, con personale sanitario dedicato, entrerà in funzione subito dopo la fase di emergenza e dei soccorsi. Abbiamo richiesto al Ministero della Salute il codice esenzione ticket per le popolazioni interessate”.

FOCUS OSPEDALI

–       Ospedale San Camillo de Lellis, a Rieti – 24 agosto 260 pazienti, tutti trattati, di cui 30 in situazione critica; 25 agosto 270 pazienti trattati.

–       Asl Roma 1 – 24 agosto 6 pazienti: 2 donne e 2 uomini provenienti da Amatrice, tutti all’ospedale San Filippo Neri (le due donne sono arrivate in elicottero e sono in codice rosso, i due uomini in codice giallo, sono giunti in ospedale con mezzo proprio); 2 uomini arrivati al Pronto Soccorso dell’ospedale Santo Spirito, sono in codice verde. 25 agosto un uomo in codice giallo al San Filippo Neri; 2 uomini e una donna in codice verde.

–       Asl Roma 2 – 24 agosto 5 pazienti: 2 codici rossi arrivati in eliambulanza all’ospedale Sandro Pertini, 3 al Policlinico Casilino in codice verde. 25 agosto al CTO arrivati 3 pazienti in codice verde in Pronto Soccorso.

–       Asl Roma 3 (ospedale G. B. Grassi di Ostia) – 24 agosto 1 paziente: Una donna in codice giallo

–       Asl Roma 4 (Civitavecchia) – 25 agosto Totale 1 paziente: al pronto Soccorso dell’ospedale Padre Pio di Bracciano è arrivato con mezzi propri un signore proveniente da Gualdo Tadino con poche ferite, è stato curato in codice verde

–       Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata – 24 agosto 2 pazienti: Uno in codice rosso, arrivato in eliambulanza e uno con frattura di femore in codice verde, arrivato con mezzo proprio. 25 agosto 4 pazienti: 4 codici verdi, arrivati con mezzo proprio.

–       Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini – 24 agosto 7 pazienti: 4 codici rossi e 3 verdi. 25 agosto 5 pazienti: 2 codici rossi arrivati con eliambulanza, 2 gialli e 1 verde arrivato con mezzi propri. Fra questi, oggi hanno dimesso 2 pazienti.

–       Policlinico Gemelli – 24 agosto Totale 15 pazienti, fra cui 8 in codice rosso, 4 in codice giallo e 2 minori. 25 agosto 4 codici gialli (con fratture). Stanno effettuando le prime dimissioni.

–       Policlinico Umberto I – 24 agosto 8 pazienti: (3 codici rossi e 5 gialli), fra cui 2 ragazzi di 12 e 16 anni, una donna incinta con frattura al femore. 25 agosto 3 codici gialli.

–       Policlinico Tor Vergata – 24 agosto 4 pazienti: 2 arrivati in elisoccorso, 2 con mezzi propri, 2 codici rossi e due gialli. 25 agosto 1 paziente portato in elisoccorso, in codice rosso. Due codici gialli oggi sono stati dimessi

–       Azienda Ospedaliera Sant’Andrea – 24 agosto 5 pazienti: 3 codici rossi e 2 codici verdi.

Nelle Asl Roma 5, Roma 6, in quelle di Frosinone, Latina, Viterbo e all’ospedali Sant’Eugenio non sono per il momento pervenuti pazienti dalle zone del sisma, ma le strutture sono state allertate per garantire le cure a un eventuale afflusso di persone”.

25 agosto 2016 ore 18:30 – Nota del Comune di Grottaferrata:

Grande adesione alla raccolta di beni di prima necessità organizzata a Grottaferrata

Moltissime le donazioni e oltre 13.000 persone coinvolte nei Social Network

“Numerosissimi i Cittadini e le Associazioni del Territorio che hanno aderito all’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale di Grottaferrata, unitamente al Gruppo comunale Volontari della Protezione Civile, per far fronte all’emergenza terremoto.

A poche ore dall’inizio della raccolta, infatti, l’Aula consiliare risultava già stipata di coperte, alimenti e prodotti per l’igiene personale.

Ma non è tutto: le comunicazioni diffuse ieri, sulla pagina ufficiale di Facebook “Città di Grottaferrata”, hanno registrato oltre 13.000 visualizzazioni, superando le 250 condivisioni.

Soddisfatto il Sindaco di Grottaferrata, Dott. Giampiero FONTANA, per il grande spirito di solidarietà che ha animato Concittadini e Volontari. Stamane, il Sindaco ha voluto personalmente congratularsi con i tanti Volontari all’opera, ringraziandoli per quanto stanno facendo. “Sono davvero fiero di poter servire una Comunità cittadina cosi solidale e vicina a chi, in questo momento, soffre a causa del tremendo sisma” – ha dichiarato il Sindaco FONTANA, soggiungendo – “Sono rientrato appositamente per testare l’organizzazione del punto di raccolta ed ho potuto verificare di persona la bontà e l’operosità dei tantissimi Volontari che, sin dal primo momento, si stanno adoperando per aiutare in ogni modo le popolazioni colpite dal terremoto. Un caro amico, oggi presente tra i Volontari, ha lanciato un’idea che ho immediatamente condiviso: coinvolgere i Ristoratori di Grottaferrata, e tutta la Cittadinanza, in un grande evento da realizzare, se possibile, nei prossimi giorni, ossia una cena cittadina di beneficenza il cui ricavato devolvere a favore dei terremotati. Ho già dato indicazioni in tal senso agli Uffici comunali e presto mi auguro di poter dare la notizia ufficiale per la realizzazione della bellissima iniziativa”.

Si ricorda, per chiunque voglia contribuire, che è ancora possibile consegnare coperte, prodotti per igiene personale ed alimenti, nonché generi di prima necessità anche per animali, presso l’Ufficio “Fiera”, locale situato nel piazzale antistante la Sede comunale (Piazzetta Eugenio Conti 1), fino a sabato 27 agosto compreso, dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00. Possibile che la raccolta prosegua anche nelle prossime settimane.

Tutto il materiale donato dovrà essere necessariamente nuovo o in buono stato, nonché pulito e sterilizzato.

Il materiale, come noto, comprende:

  • coperte
  • prodotti per igiene personale: spazzolini da denti, sapone, pannolini per bambini, pannoloni per incontinenza
  • alimenti: cibo in scatola, latte a lunga conservazione, biscotti, ecc…
  • indumenti intimi nuovi
  • per gli animali: cibo umido e secco per cuccioli (cane gatto), cibo umido e secco per adulti (cane, gatto), latte in polvere, antiparassitari (cane, gatto), antibiotici in compresse, antibiotici pomate e collirio, medicinali cortisonici, medicinali cardiovascolari, multivitaminici, coperte, cucce e ciotole

Per ulteriori informazioni restano attivi i contatti ai seguenti numeri:

06 945401664 – 329 393 0610 – Segreteria del Sindaco

06 945401623 – Ufficio Stampa”.

25 agosto 2016 ore 19:10 – Nota della Regione Lazio:

TERREMOTO: REGIONE LAZIO, ‘ASSISTITE 435 PERSONE DI GIORNO E 270 DI NOTTE’

70 MEZZI OPERATIVI, 150 ASSOCIAZIONI E 374 VOLONTARI

“La Sala operativa unificata permanente della Regione Lazio comunica che sono operative circa 150 associazioni e 374 volontari, impegnati nei vari campi di accoglienza, che hanno assistito fino ad ora 435 persone di giorno e 270 di notte. Nello specifico ad Amatrice sono 157 i volontari che hanno assistito 300 persone di giorno e 160 di notte; ad Accumoli 132 volontari che hanno assistito 95 persone di giorno e 95 di notte; ad Illica 85 volontari che hanno assistito 40 persone di giorno e 15 di notte.

Sono inoltre operativi in totale 70 mezzi, tra pick-up, stralis, polisoccorso, bob-cat, rimorchi torre-faro con gruppo elettrogeno e con torri-faro e cucine da campo, mini pale, mini escavatori, terna e camion con braccio e oltre 10 unità cinofile”.

26 agosto 2016 ore 11:35 – Nota del Comune di Pomezia:

Il Sindaco proclama il lutto cittadino per la giornata odierna in ricordo delle vittime del terremoto

“E’ lutto cittadino a Pomezia per le vittime del violento sisma che ha colpito il centro Italia. La cerimonia religiosa e civile di commemorazione verrà celebrata oggi 26 agosto alle ore 17.00 a Pomezia in Piazza Indipendenza.

«Nella mattinata di ogg (26 agosto 2016 ndr) ho disposto la proclamazione del lutto cittadino, in concomitanza dei primi funerali dei nostri concittadini  vittime del sisma che con le sue conseguenze ha colpito la nostra comunità – dichiara il Sindaco Fabio Fucci. Ho inoltre ordinato che fino al termine della cerimonia vengano esposte le bandiere a mezz’asta, sospese tutte le manifestazioni pubbliche eventualmente programmate, la chiusura delle attività commerciali.
In questo modo ho ritenuto di esprimere in forma solenne la vicinanza,  il dolore e il cordoglio di tutta la nostra comunità per la prematura e tragica scomparsa delle vittime del terremoto e invitare l’intera cittadinanza ad unirsi al lutto cittadino per partecipare la solidarietà della collettività.”

Si riporta integralmente ciò che l’ordinanza dispone:

Ritenuto doveroso a nome dell’Amministrazione Comunale, rappresentare la vigilanza, la solidarietà ed il cordoglio dell’intera Città di Pomezia alle famiglie dei cittadini scomparsi nel tragico evento il Sindaco dispone:

1. La proclamazione del lutto cittadino per il giorno 26 agosto 2016.

2. Di comunicare a tutta la cittadinanza che la cerimonia di commemorazione religiosa e civile  dei cittadini della Città di Pomezia,  tragicamente scomparsi a seguito del terremoto verificatosi nella notte del 24 agosto corrente anno è fissata per il giorno 26 agosto alle ore 17,00 in Pomezia Piazza Indipendenza.

3. L’ esposizione a mezz’asta della bandiera comunale, posta nella Sede Comunale di Piazza Indipendenza nonché nelle altri sedi comunali  distaccate in segno di lutto.

4. La sospensione di ogni attività lavorativa in tutti gli uffici pubblici, a partire dalle ore 16,30 e comunque, fino alla conclusione della cerimonia di commemorazione  funebre.

5. Che i titolari di attività commerciali e non commerciali esprimano la loro partecipazione al Lutto cittadino evitando comportamenti che contrastino con lo spirito del lutto cittadino per l’intera giornata.

6. La chiusura di tutti gli esercizi commerciali, delle imprese e delle attività artigianali, con l’abbassamento delle serrande dalle ore 16,30 e, comunque, fino alla conclusione della cerimonia funebre;

7. Sono vietate le attività ludiche e ricreative e ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della cerimonia o con il decoro urbano”.

26 agosto 2016 ore 14:47 – Nota del Comune di Monte Compatri:
Terremoto, Monte Compatri per Amatrice: partita la raccolta fondi
Un gesto di solidarietà per le popolazioni colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto.
“Il Comune dei Castelli Romani, guidato dal sindaco Marco De Carolis, ha istituito un conto corrente dedicato sul quale versare delle somme per aiutare gli sfollati.
L’Amministrazione ha scelto Amatrice dopo l’appello del primo cittadino che chiede soldi e non solo indumenti e generi di prima necessità.
“La raccolta di cibo e abiti – spiega De Carolis – è andata al di là di ogni aspettativa, ma adesso servono risorse per la ricostruzione. Ecco perché abbiamo creato questo fondo ad hoc. La nostra città ha pagato un prezzo altissimo al sisma del centro Italia con la scomparsa di tre concittadini, per questo abbiamo il dovere di non lasciare sola Amatrice e tutti i luoghi devastati dalla violenza delle scosse. Donare per aiutare chi ha perso tutto. Grazie a chi, come potrà e per quanto potrà, aderirà a questa iniziativa””.

27 agosto 2016 ore 13:45 – Nota della Forestale:

TERREMOTO: FORESTALE E LAV INSIEME PER SOCCORRERE ANCHE GLI ANIMALI

Da oggi (sabato 27 agosto 2016 ndr), grazie ad un accordo fra i due Enti, una task force opererà per aiutare anche il grande numero di animali in difficoltà nelle zone terremotate

“Sta iniziando in queste ore l’intervento della LAV a supporto del Corpo forestale dello Stato per soccorrere e accogliere i tanti animali rimasti randagi e spesso sofferenti dopo il terremoto che ha devastato il reatino. Saranno impiegati due mezzi, di cui uno abilitato al trasporto animali, tre veterinari, un educatore cinofilo, tre operatori specializzati in cani, gatti e altri animali.

La base operativa è fissata presso la Scuola del Corpo forestale di Cittaducale (RI) che accoglierà i numerosi animali in difficoltà e coordinerà tutti gli operatori che collaboreranno all’operazione.

Gli animali verranno curati, nutriti ed assistiti dal personale della Forestale e dell’Associazione, collaborando, così, a risovere uno dei problemi emersi nelle città terremotate aiutando anche questi animali, rimasti anch’essi feriti, persi, non ricongiunti, vaganti e randagi.

Nelle ore immediatamente successive al terremoto, infatti, sono stati numerosi gli appelli giunti alla LAV che si è prontamente mobilitata raccogliendo la disponibilità di volontari, professionisti e Istituzioni.

Lo scopo dell’iniziativa è portare gli aiuti necessari e le competenze tecniche al servizio delle famiglie, dei singoli e ai loro animali, assicurare il sostegno alla convivenza nei luoghi di ricovero diurno e notturno.

L’operazione continuerà anche per i prossimi mesi, superando la fase emergenziale, così come già sperimentato per il sisma de L’Aquila.

Le Autorità che coordinano i soccorsi hanno indicato che permane la necessità di generi alimentari e di attrezzature per gli animali che anche la LAV raccoglie insieme a trasportini di ogni misura, ciotole, pettorine, guinzagli, collari, lettiere e sabbia, gabbie-trappola, lettori microchip, recintini, farmaci nonché coperte in pile e omogeneizzati a uso umano di verdure e frutta, sia presso la propria sede nazionale di Roma in Viale Regina Margherita 177, che presso i punti-raccolta dei Comuni e le proprie sedi locali consultabili su www.lav.it/chi-siamo/le-nostre-sedi in collaborazione con altre associazioni umanitarie, animaliste e di Protezione Civile”.

27 agosto 2016 ore 14:01 – Nota dell’associazione Genzano Domani:

“L’Associazione “GENZANO DOMANI”, solidale con le popolazioni colpite dal recente terremoto, organizza un banco di beneficenza di oggetti vari e di modesto valore, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle vittime del sisma.

Domenica 28 Agosto 2016, a Genzano di Roma, nell’ambito del Mercatus Cynthianum, dalle 8,00 alle 20.00, all’inizio dell’Olmata (vicino al Bar Giotto)

Chiunque vuole, può conferire oggetti da destinare al banco di beneficenza.

Info: Giuseppina Del Pidio: 3498830357″

 

Print Friendly, PDF & Email