Innova Carlisport Ariccia fa cinquina contro il Nursia

0
753
carlisport-ariccia
Esultanza con Luciano Mendes - Innova Carlisport Ariccia
carlisport-ariccia
Esultanza con Luciano Mendes – Innova Carlisport Ariccia

SPORT – L’Innova Carlisport si mantiene al secondo posto. Nel terzo turno del girone di ritorno, in cui tutte le squadre di testa vincono, la compagine di mister Mauro Micheli batte 5-4 il Nursia (doppiette per Luciano Mendes e Richartz, gol di Borsato) e resta in scia al Prato Rinaldo capolista. «E’ stato un successo molto importante – sottolinea Luciano Mendes, tra i protagonisti dell’incontro – perché il Nursia, a mio parere, si è rinforzato molto rispetto alla gara d’andata in cui tra l’altro ci aveva battuto. Pure noi siamo cresciuti e siamo arrivati a questo appuntamento in una condizione migliore rispetto all’altro scontro diretto, anche se continuiamo ad avere delle pause nella qualità del nostro gioco. In questo match siamo andati a sprazzi e dovevamo gestire meglio il vantaggio che abbiamo avuto: non credo che questo dipenda da un problema tecnico o fisico, forse mentalmente non siamo sempre lucidi». La “macchia” maggiore del match contro gli umbri, comunque, riguarda il grave infortunio al tendine d’Achille del portiere Andrea De Filippis. «Un vero peccato – dice Mendes -, “Ciccio” è un elemento importante del nostro spogliatoio. Aveva già preso una storta in un’uscita precedente, poi a quattro minuti dal termine si è accasciato a terra piegato dal dolore. Gli siamo vicini». Luciano Mendes sembra essersi ormai completamente calato nella “realtà Carlisport”, assumendo a tratti anche il ruolo di leader. «Questo lo lascio dire a chi vede le partite – dice l’ex Colleferro -, comunque sono sei mesi che sono qui e quindi mi sono ambientato, sono tranquillo e ho capito che non devo dimostrare nulla a nessuno quando scendo in campo». Il campionato di serie B si riferma sabato prossimo, gli ariccini torneranno in campo martedì 11 febbraio per la sfida di Coppa a Catanzaro, poi il sabato successivo saranno a Cagliari per sfidare l’Atiesse in campionato. «La Coppa è certamente una competizione che ci interessa e siamo consci di poterci giocare le nostre possibilità. Con l’Atiesse sarà la solita complicata trasferta in Sardegna, di loro so poco, ma servirà una prestazione attenta».

Print Friendly, PDF & Email