Insieme per Mastrosanti, “riqualificazione di Piazza Vanvitelli a Frascati”

0
1138
robertomastrosanti
Roberto Mastrosanti
Roberto Mastrosanti
Roberto Mastrosanti

“Parte dalla Amministrazione Di Tommaso, su iniziativa del nostro gruppo e di concerto con il Comitato di Quartiere di Vermicino, la scelta di intervenire con un importante intervento di riqualificazione dell’area della Tuscolana Vecchia – dall’immissione da Via Tuscolana passando per Piazza Vanvitelli e sino all’incrocio con le vie di Passolombardo e di Vermicino – ed allora vennero anche individuate le risorse per la sua esecuzione – inzia così la nota di Insieme Per Mastrosanti. L’Amministrazione Spalletta – PD ha messo mano al progetto affidandone, con un oneroso incarico, l’elaborazione a tecnici esterni (mentre sino ad allora era stato di gestione dell’Ufficio Tecnico), arrivando a definire un intervento riguardo al quale non c’è stata alcuna condivisione né con la cittadinanza, né tantomeno con le allora forze consiliari di opposizione (rappresentanti insieme, ricordiamo, l’ampia maggioranza degli elettori di Frascati). Dando una pessima prova di sé, l’amministrazione Spalletta – PD ebbe anche modo di votare contro – continua così la nota – una Mozione proposta dal Gruppo Consiliare “Insieme per Mastrosanti” che chiedeva una maggiore chiarezza e partecipazione sulle scelte effettuate, per poterne avere contezza, anche con riferimento a quello predisposto dalla precedente Amministrazione, e poterne valutare attentamente prima della cantierizzazione gli elementi di maggior rilievo. Quella esigenza di trasparenza e partecipazione è ancora attuale, ed allora, di fronte alla paventata volontà dell’amministrazione commissariale di dare comunque esecuzione al progetto, si riafferma la necessità che ciò avvenga solo dopo un serio ed approfondito confronto con i cittadini del quartiere e le loro rappresentanze, nonché con le Associazioni Culturali del territorio più attive dal punto di vista della salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni, delle bellezze architettoniche e dei valori locali e con i tecnici operanti sul territorio sensibili a tali tematiche. Confidiamo – si conclude così la nota – che il Commissario Dott. Strati rimedi ad una vulnus”.

Print Friendly, PDF & Email