Italia Nostra Castelli Romani su vertenza Telecom

Italia Nostra Castelli Romani appello all'Amministrazione di Frascati affinchè ritiri l'atto di costituzione in giudizio nella vertenza contro l'ente Parco

0
204
antenna
Antenna

Di seguito il COMUNICATO di ITALIA NOSTRA Castelli Romani indirizzato al sindaco di Frascati,  avvocato Roberto Mastrosanti, a tutti i consiglieri comunali ed a tutta la cittadinanza.

ITALIA NOSTRA Castelli Romani fa appello all’amministrazione di Frascati affinché ritiri il suo atto di costituzione in giudizioa sostegno della società Telecom Italia nella vertenza contro l’ente Parco Castelli Romani.

Inoltre:

Raccolte e protocollate ulteriori 350 firme contro l’installazione dell’antenna prevista nel parcheggio di Via Consalvi a Frascati.

ITALIA NOSTRA Castelli Romani ribadisce ancora una volta la propria opinione di disapprovazionee sconcertoriguardo alla prossima installazione della antenna S.R.B ( stazione radio base ) in corrispondenza al parcheggio di Via Consalvi, sito ubicato proprio di fronte alla scuola pubblica ITC Buonarroti, a diversi palazzi condominiali e non lontano dal parco pubblico dell’Ombrellino frequentato spesso da bambini in tenera età.Ritiene quindi doveroso proseguire nel sostenere l’opinione contraria espressa da molti cittadini e provvede a protocollare altre  350  firme di cittadini di Frascati, raccolte dopo quelle già consegnate nello scorso ottobre, a sottoscrizione della petizione rivolta all’amministrazione comunale di Frascati affinché si eviti l’installazione dell’antenna. Come già affermato più volte, ricordiamo che la s.r.b. suddetta, a nostro avviso, contrasterebbe sia con la tutela della qualità paesaggistica del luogo, sia con il regolamento comunale in materia di installazione di infrastrutture per impianti di telefonia mobile  (regolamento approvato con delibera del 27.07.2006),  poiché il regolamento stesso individua quali siti sensibili da rispettare anche proprio le scuole.

Inoltre

ITALIA NOSTRA Castelli Romani esprime costernazione ed incredulità riguardo all’atto dicostituzione in giudizio da parte del comune di Frascati a sostegno della società Telecom Italia nella vertenza contro l’ente Parco Castelli Romani il quale ha espresso il proprio diniego alla installazione dell’antenna il 30/11/2017 come già da analogo diniego del 2014. Abbiamo infatti appreso che il comune di Frascati  ha presentato il 9 / 03/ 2018 atto di costituzione in giudizio a fianco della società Telecom Italia a sostegno di quest’ultima e ci pare che tale fatto sia passato oltretutto praticamente inosservato e “sotto silenzio” . Tale atto da parte del comune di Frascati ci sembra sinceramente grave ed inopportuno, e difficilmente ne comprendiamo le ragioni, soprattutto in considerazione del malessere diffuso che la notizia dell’installazione dell’antenna ha suscitato tra i tanti cittadini. Pertanto ITALIA NOSTRA Castelli Romani rivolge ulteriore appello all’amministrazione comunale di Frascati affinché presti ascolto alle rimostranze dei cittadini e,volendo essere rappresentativa degli interessi della cittadinanza e della tutela del paesaggio, abbia il coraggio di ritirare il proprio atto di costituzione in giudizio a fianco della Telecom Italia,  tempestivamente e prima della prossima udienza al TAR prevista per il 26 febbraio p.v., dando così dimostrazione di comportarsi quantomeno“super partes”,nell’interesse della cittadinanza come giusto che sia” dichiara il Presidente di  ITALIA  NOSTRA, sezione Castelli Romani Enrico Del Vescovo

 

Print Friendly, PDF & Email