Italia Viva Ciampino “le inosservanze del Rendiconto 2019”

Italia Viva Ciampino attacca "al momento, per il consuntivo del 2019 la nostra amministrazione è inadempiente"

0
51
logo
Italia Viva Ciampino

“Italia Viva Ciampino: le inosservanze del Rendiconto 2019

Non bisogna essere necessariamente degli esperti per capire che il rendiconto annuale rappresenti, per un ente locale, il suo stato di salute in termini di efficienza, economicità e efficacia. Come non bisogna essere degli addetti ai lavori per comprendere che un bilancio preventivo fissa un termine temporale preciso e inderogabile, entro il quale, lo stesso ente, si assume l’onere di approvare il rendiconto della gestione. Ed è altrettanto comprensibile che, qualora il termine non venisse rispettato, e l’approvazione avvenisse fuori i termini previsti, lo stesso ente è soggetto a controllo da parte degli organi centrali.
Ma questo non siamo noi a dirlo bensì la legge e, al momento, per il consuntivo del 2019 la nostra amministrazione è inadempiente, visto che è stato approvato fuori i termine, inficiando, così, l’operatività della macchina amministrativa, con conseguente danno d’immagine. E non è cosa da poco se si considera che i comuni, che non approvano il rendiconto nei termini, non possono ricorrere all’eventuale avanzo di amministrazione, limitando, così, la possibilità di ricorrere all’indebitamento, e riducendo la possibilità di eventuali investimenti, senza dimenticarci della sospensione dell’ultima rata dei contributi erariali spettanti all’ente. Come se non bastasse e per non farci mancare nulla la Sindaca ha pensato bene, secondo il suo esclusivo punto di vista, di conferire incarichi a tempo determinato che, tenuto conto dell’anomalia amministrativa, non potevano essere conferiti.
E quindi tra un inosservanza e l’altra, sorge spontaneo chiedersi “ma in caso di eventuali danni chi sarà a pagarli?””. Lo dichiara Italia Viva Ciampino.

 

Print Friendly, PDF & Email