Italia Viva “Il saldo 2020 previsto dal Dl Rilancio e il silenzio dell’Amministrazione Ballico”

E’ di giovedì 3 dicembre la notizia, lanciata dall’Anci Lazio, secondo cui sono in arrivo 72 milioni di euro in favore dei comuni della nostra regione, previsti dal Dl Rilancio.

0
69
iv_ciampino
Italia Viva Ciampino

ITALIA VIVA CIAMPINO: “IL SALDO 2020 PREVISTO DAL DL RILANCIO E IL SILENZIO DELL’AMMINISTRAZIONE BALLICO”

E’ di ieri (giovedì 3 dicembre ndr) la notizia, lanciata dall’Anci Lazio, secondo cui sono in arrivo 72 milioni di euro in favore dei comuni della nostra regione, previsti dal Dl Rilancio.

Si tratta di un saldo 2020 riferito ai 4,2 miliardi di euro previsti dallo stesso decreto. Il riparto prevede il ricalcolo delle perdite di gettito riscontrate dai Comuni, prendendo, come esempio, una simulazione analoga a quella presa in esame a luglio, e riferita ai circa 3 miliardi di acconto che sono stati già erogati.

La suddivisione tiene conto dello scorporo della quota imputabile alla Tari, dell’imposta di soggiorno/sbarco, e delle perdite sul trasporto pubblico locale.

Dal dettaglio della ripartizione risulta che il nostro comune ha già ricevuto un acconto pari a € 4.100.292,43, e il saldo previsto ammonta a € 1.903.243,27.

Insomma una vera e propria boccata di ossigeno su cui però l’amministrazione, che paventa massima trasparenza, tace. Eppure la nostra cara Sindaca Daniela Ballico, nel luglio scorso, ha ricevuto, dal Direttivo dell’Anci Lazio, le deleghe ai Porti, Aeroporti e Ferrovie. Un importante riconoscimento, considerata la posizione strategica del nostro territorio, che, evidentemente, non è sufficiente per una tempestiva veicolazione delle informazioni da parte dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Stiamo parlando di somme considerevoli erogate al fine di assicurare agli enti locali le risorse necessarie per espletare le funzioni fondamentali in relazione alle perdite connesse all’emergenza Covid-19.

E allora in virtù della totale dedizione per i cittadini che, la maggioranza di questa città, non perde occasione di ricordare, e soprattutto in nome della sua presunta limpidezza, ci chiediamo perché, in merito a questo, il Comune di Ciampino continua a tacere?”. Lo rende noto Italia Viva Ciampino.

 

Print Friendly, PDF & Email