L’A.C.A.H. presenta il triangolare della solidarietà Luca Tanzi

0
1243
a_c_a_h_triangolare_luca_tanzi
Triangolare di solidarieta Luca Tanzi organizzato dall'A.c.a.h.
a_c_a_h_triangolare_luca_tanzi
Triangolare di solidarieta Luca Tanzi organizzato dall’A.c.a.h.

Riceviamo e pubblichiamo l’invito dell A.c.a.h. per il triangolare della solidarietà Luca Tanzi: “L’Associazione A.C.A.H. invita gli operatori dei media alla conferenza stampa, del Triangolare della Solidarietà Luca Tanzi, che si terrà il giorno 26 marzo 2014 dalle ore 10,30 alle ore 11,30 presso l’Aula 6 del Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa, Largo Giulio Onesti, 1 (Roma); alla presenza del Presidente A.C.A.H. Francesco Paolo Russo, del responsabile P.N.W. Alex Bucci e del Presidente Nazionale Calcio Attori Livio Lozzi, alla conferenza parteciperanno tutti gli artisti che compongono la Nazionale Calcio Attori,  i componenti della Nazionale A.C.A.H. tra i quali gli attori Enzo Salvi, Alessandro Serra ed i giornalisti Fabrizio Pacifici e Marco Vittiglio e la splendida Demetra Hampton, oltre che esponenti del mondo dello sport e della cultura, il triangolare si svolgerà il 29 marzo 2014 alle ore 14.00 presso lo Stadio Comunale di Nuoro, vedrà sfidarsi la Nazionale Calcio Attori, la Nazionale A.C.A.H. (Forze dell’Ordine)  e le vecchie glorie della Nuorese, il ricavato verrà devoluto ad Annalisa Lai, che a sua volta in conferenza svelerà a chi andrà l’incasso, compagna di vita dell’Assistente capo della Polizia di Stato Luca Tanzi, che durante l’alluvione dello scorso novembre in Sardegna – per salvare una Vita in pericolo – è precipitato nel fiume Cedrino a causa del cedimento del viadotto. Pur conoscendo i rischi della sua scelta, ha deciso di non restare in ufficio mettendosi a disposizione di chi aveva urgente bisogno di aiuto. Quarant’anni appena compiuti, ha lasciato la moglie e i due figli. Aveva una grande passione: il calcio. Con l’Inter nel cuore, il tempo libero lo trascorreva in campo nel ruolo di portiere e come preparatore dei portieri. Aveva allenato anche i numeri uno della Nuorese, della Corrasi e di altre squadre. Lo vogliamo ricordare come un Eroe e vorremmo celebrarlo in un modo che, siamo certi, a lui piacerebbe”.

Print Friendly, PDF & Email