La Carlisport Ariccia ricorda con un memorial Luciano Lommi

0
1005
Carlisport Ariccia
A destra il compianto Luciano Lommi in immagini di archivio della Carlisport Ariccia
Carlisport Ariccia
A destra il compianto Luciano Lommi in immagini di archivio della Carlisport Ariccia

E’ passato poco più di un anno da quel maledetto giorno dell’agosto 2012. Ma l’Innova Carlisport Ariccia non ha mai dimenticato, nemmeno per un secondo, la figura del suo storico massaggiatore Luciano Lommi. Massaggiatore, ma soprattutto autentico “uomo squadra”, capace di farsi benvolere da tutti, staff dirigenziale, tecnici e giocatori. Sabato (ore 14,45 al PalaKilgour) arriva un momento molto toccante per tutto l’ambiente del club ariccino. «Invitiamo tutti – dice il direttore generale Germano Lommi – a partecipare all’evento del primo “memorial Luciano Lommi” per ricordare una persona speciale, a cui tutta l’Innova Carlisport era affezionatissima. Per quanto mi riguarda, Luciano era uno zio di secondo grado, ma al di là del vincolo di parentela è stata una persona importantissima nella mia vita essendo stato tra l’altro molto amico di mio padre. Quando sono entrato anni fa all’interno della Carlisport, lui mi ha seguito e da allora è stato parte integrante di questa società, quindi questo ricordo da parte nostra è doveroso». Il programma della giornata, a cui parteciperanno la figlia del massaggiatore (Manuela) e la nipotina (Nicole), prevede la presenza di tutti i ragazzi del nostro settore giovanile e poi la gara amichevole contro la Brillante e la presentazione della prima maglia ufficiale che utilizzeremo in campionato, oltre a un rinfresco per tutti a fine gara». Tornando alle note di campo, la squadra di mister Micheli ha perso 3-2 l’ultima amichevole col Latina (in gol Bresciani e Borsato) dimostrando una buona tenuta difensiva. «Purtroppo ci portiamo dietro il difetto della poca abilità nel concretizzare ciò che costruiamo – dice il dg Lommi -, ma siamo convinti di aver costruito una buona squadra con gli innesti di Bresciani e Luciano Mendes, oltre che del portiere De Filippis». Lommi conclude ufficializzando le ultime due operazioni di mercato del club ariccino. «Abbiamo ripreso Panci, che l’anno scorso ha giocato con l’Anni Nuovi Ciampino, e ceduto a titolo definitivo Lippolis all’Acquedotto».

Print Friendly, PDF & Email