La Giornata della Memoria ai Castelli Romani

0
775
auschwitz
Auschwitz - (Foto di Maria Cristina Costante)
auschwitz
Auschwitz – (Foto di Maria Cristina Costante)

Domani 27 gennaio, si celebra la “Giornata della Memoria”, per ricordare le vittime dell’Olocausto.

Iniziamo la nostra carrellata sugli eventi castellani con il “ricco cartellone di eventi a Rocca Priora”, diamo spazio quindi alla nota stampa del Comune guidato dal sindaco Damiano Pucci:

“”In occasione della Giornata della Memoria, Venerdì 27 gennaio, il Comune di Rocca Priora ricorda le vittime dell’Olocausto attraverso numerosi eventi. Dalle ore 10.00, presso l’Auditorium della Banca del Credito Cooperativo del Tuscolo, gli alunni della scuola superiore di primo grado dell’Istituto Comprensivo Duilio Cambellotti ricordano la Shoah con rappresentazioni teatrali, recital di poesie e riflessioni condivise con il pubblico. In particolare, le classi 3C, 3E, 3F metteranno in scena lo spettacolo “Il Tiranno e i suoi cani”, seguito dalla recitazione corale delle poesie “First they came for the Jews”, di Martin Niemöller, e “Liberté”, di Paul Eluard. La classe 1E si esibirà nella performance “Diversi ma Simili”, mentre la classe 3A proporrà la riflessione “Shema”, seguita da “Una come noi – Pensieri su Anna Frank”, proposta dalla classe 3C. Terminerà la giornata l’esibizione della classe 3B, con “L’identità calpestata”.

“Soltanto attraverso la memoria possiamo pensare e costruire una Società più uguale e solidale – spiega il Sindaco di Rocca Priora, Damiano Pucci. – Ripartire dagli studenti per imparare che il razzismo e l’odio sono i peggiori nemici del futuro. Il programma che Rocca Priora presenta nella “Giornata della Memoria” è ricco di pensieri, parole e di immagini: un contributo importante per il ricordo di un atroce fatto storico”. Dalle ore 17.30, presso la Biblioteca comunale “Luigi Porcari”, all’interno della manifestazione “DiVenerdì”, la giornalista Luciana Vinci ripercorre con i suoi racconti gli anni bui della Seconda Guerra Mondiale, accompagnata dalle letture del Gruppo di Scrittori locali, del quale è Membro Onorario. “Nella “Giornata della Memoria” abbiamo pensato di dar voce a una grande protagonista dei Venerdì culturali di Rocca Priora, Luciana Vinci – aggiunge l’Assessore alle Politiche culturali di Rocca Priora, Federica Lavalle. – Raccontare gli eventi della Seconda Guerra Mondiale e contestualizzarli al nostro territorio sono tasselli importanti per la conoscenza e l’approfondimento di quei tragici anni”. A seguire, la presentazione dell’ultimo lavoro di Luciano Gentiletti, il libro di poesie in dialetto romanesco “La verità, pe ride e… pe penzà”, che propone riflessioni sulla vita e sulla società, indagando l’animo umano con, allo stesso tempo, uno sguardo profondo e ironico. Le poesie verranno lette dall’autore stesso e da Antonella Brindisi; quest’ultima esporrà i suoi quadri ispirati dai versi di Gentiletti. Le musiche tradizionali romanesche verranno eseguite dal “Duo Columno”, dell’Associazione “La voce in Maschera”. Chiuderà l’evento un aperitivo con prodotti locali organizzato dalla Pro Loco di Rocca Priora”.

Ecco la nota dall’Ufficio stampa di Zagarolo:

giornatamemoriazagarolo
Zagarolo celebra la giornata della memoria

““Giornata della Memoria”, il Sindaco di Zagarolo ricorda la Shoah

La “Giornata della Memoria” è una giornata di commemorazione delle vittime dell’Olocausto che l’Assemblea delle Nazioni Unite ha stabilito di celebrare il 27 Gennaio di ogni anno (trovate la risoluzione in inglese a questo link: http://www.un.org/en/holocaustremembrance/docs/res607.shtml). “Ricordare la Shoah significa ragionare sulle numerose forme di razzismo ed esclusioni con le quali conviviamo ogni giorno nella nostra Società – spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Sono passati 72 anni dall’Olocausto, ma il messaggio che questa tragedia ci ha lasciato non l’abbiamo ancora compreso interamente. Facciamo tesoro del principio dell’uguaglianza e riflettiamolo nella nostra quotidianità: solo in questo modo potremmo dire di aver commemorato appieno la Giornata della Memoria””.

Print Friendly, PDF & Email