La Libertas Genzano maschile si arrende ad Acilia contro Sports Team

0
1195
Libertas Genzano timeout
Libertas Genzano Pallavolo timeout
Libertas Genzano timeout
Libertas Genzano Pallavolo timeout

SPORT – Primo stop stagionale per i ragazzi della Libertas Genzano. E’arrivato domenica nel pallone A del Centro Sportivo La Madonnetta ad Acilia nel difficile confronto con la squadra di Corradini, formazione che quest’anno punta molto in alto, avendo nell’organico giocatori di elevata esperienza quali Enzo Di Manno, Riccardo Lione e Jacub Czekiel. I biancazzurri genzanesi si sono battuti con determinazione, ma, dopo aver fatto proprio il primo set con un sudatissimo 25-27 a favore, hanno ceduto alla distanza sia per demeriti propri sia per gli attacchi vincenti di Di Manno (30 punti per lui alla fine, in 4 set). Il coach castellano schierava in partenza Matteo Fattori al palleggio, da poche ore divenuto papà del primogenito Cristian, con Ciccarelli opposto, Pera e Cimini al centro, Fratarcangeli e Franceschetti alle bande e Luca Marinelli nel ruolo di libero. Primo set equilibrato con vantaggi importanti dei padroni di casa: 13-8, 19-15 e 20-16. Reazione ospite ed aggancio sul 22 pari grazie ad un attacco vincente di Flavio Ciccarelli. Lotta punto a punto nelle concitate fasi finali ed alla 4° palla set, Settimio Pera piazzava l’ace che dava il 25-27 finale ai biancazzurri. Nella seconda frazione di gioco i locali tentavano la rimonta e guidavano le danze agevolmente sino al 17-11. I ragazzi di Emili si rifacevano sotto sino al 23-20 ma la successiva battuta errata (saranno al termine ben 18 quelle sbagliate) vanificava il tentativo di rimonta (25-22). Il terzo gioco era  a senso unico con i genzanesi ad arrancare nel vano tentativo di trovare una soluzione ai propri problemi. Chiudeva una diagonale vincente del solito Di Manno (25-15). Nel quarto set i biancazzurri dei Castelli sembravano aver ritrovato lucidità ed andavano avanti nel punteggio. Sul 14-16 per gli ospiti Ciccarelli e compagni speravano di conquistare il tie-break ma poi arrivava un parziale letale di 6-0 che rovesciava il risultato e spegneva le speranze genzanesi. Sul  20-16 gli ospiti avevano ancora un’impennata di orgoglio che li riportava a ridosso degli avversari (20-19), ma era l’ultima fiammata. L’estremo tentativo era subito spento dai soliti Di Manno e Lione ed il match si concludeva con l’ennesima battuta sbagliata che sanciva il 25-20 conclusivo. Per la Libertas si sa che questo è “l’anno zero” ed avendo deciso di ripartire dalla Serie C la salita è irta di ostacoli e queste sconfitte servono per crescere e maturare. Quindi bisogna accettarle senza batter ciglio, analizzare gli errori, trovare i correttivi e ripartire come è normale e salutare nello sport e nella vita. In effetti, nonostante i suoi tanti errori, la Libertas poteva tranquillamente giocarsi la gara ad armi pari se dall’altra parte della rete non vi fosse stato un elemento di caratura troppo elevata rispetto alla Serie in cui si gioca. Ma va bene ugualmente così. Sabato prossimo i biancazzurri tenteranno di rimettersi in marcia. L’occasione è data dalla partita contro il Terracina Victoria con inizio alle consuete ore 18.00 nella palestra casalinga della Marchesi.

 

IL TABELLINO:

SPORTS TEAM OLIMPIA ACILIA – LIBERTAS  GENZANO         3-1

(25-27; 25-22; 25-15; 25-20)             

SPORTS TEAM OLIMPIA G.CASTELLO ACILIA: Lione  8, Ammendola 3, De Rosso, Carducci, Czekiel Jacub 7, Di Manno (cap.) 30, Rogge 2, Notaristefano 10, Marino, Cesa, Caioli (libero) – All.: Corradini

LIBERTAS GENZANO: Franceschetti 17,  Fattori Matteo 1, Fattori Simone,  Fratarcangeli 9, Cimini 7, Pera 10, Ciccarelli (cap.) 20, Marinelli Luca (libero), Luzzi, Menichelli, Andreassi, Corsetti  – 1° All.: Emili – 2° All.: Rosati

 

 

Print Friendly, PDF & Email