La Rete #nobavaglio in piazza per la liberazione di Gabriele Del Grande

0
357
delgrande
Gabriele Del Grande
delgrande
Gabriele Del Grande

Questa mattina davanti al Quirinale la Rete #nobavaglio Pressing, di giornalisti, attivisti e associazioni, unitamente ad altre realtà, hanno manifestato per chiedere la liberazione di Gabriele Del Grande, giornalista da giorni privato della libertà dal governo turco. Dai manifestanti un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e l’appuntamento al 2 Maggio prossimo, quando saranno ancora in piazza per la libertà di stampa ed i diritti in Turchia.

“Oggi a Roma hanno manifestato tanti semplici cittadini, decine di associazioni per i diritti umani, giornalisti, esponenti politici e delle istituzioni – SI LEGGE IN UNA NOTA DIRAMATA DALLA Rete #nobavaglio Pressing – per chiedere il rilascio di Gabriele Del Grande. Tutti insieme per esprimere la vicinanza ai genitori, ai familiari e ad Alexandra, compagna di Gabriele Del Grande, da 12 giorni trattenuto ingiustamente dalle autorità turche. Gabriele è stato fermato mentre svolgeva la sua attività – continua la nota – di giornalista e documentarista rivolta all’emergenza dei profughi. Abbiamo scelto di stare vicino al palazzo del Quirinale per chiedere l’intervento non solo del governo ma anche del presidente Sergio Mattarella per riportare a casa Gabriele. Ci rivolgiamo al presidente della Repubblica sapendo che da sempre ha a cuore la tutela dei diritti umani e della libertà di stampa. Diritti calpestati tutti i giorni in Turchia. In questo momento, sotto il regime di Erdogan, ci sono migliaia di oppositori politici in carcere. Tra questi intellettuali, avvocati, magistrati e tantissimi giornalisti arrestati solo perché facevano il loro dovere di informare senza sottostare a censure e che oggi rischiano pene pesanti, addirittura l’ergastolo. Per questa ragione insieme alla Fnsi, ad Articolo 21, Usigrai e tante altre associazioni torneremo a manifestare in piazza Montecitorio, la mattina del 2 maggio, in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa per dire no a qualsiasi censura e al bavaglio Turco. Speriamo che per quella data Gabriele sia tornato a casa e che possa essere in piazza con noi” conclude la nota di Rete #nobavaglio Pressing.

Print Friendly