La serie C maschile dei Monteporzio Sharks cerca la svolta in Tuscia

0
842
De Stefanis
DE STEFANIS MONTEPORZIO
De Stefanis
DE STEFANIS MONTEPORZIO

In ripresa contro l’Ithan Apsia, match vinto 3-2 al termine di una grande rimonta, in grande spolvero sabato scorso, al “Cristiano Urilli” di Monteporzio, al cospetto del Vivivillalba, surclassato con un 3-0 che non ammette repliche. Gli Sharks sembrano aver messo definitivamente alle spalle gli scivoloni contro Talete e Privilege ed essere passati dalla “convalescenza” alla completa guarigione, ma la prova della verità è in programma sabato, sul campo del Tuscia. Non un match qualunque, perché non può esserlo quando si incontrano la prima della classe e una che prima della classe vuole diventare, a suon di vittorie, scalando la classifica un passo alla volta. In casa Sharks il morale è tornato alto dopo l’ultima, convincente vittoria, ma adesso non bisogna fermarsi. Anche se lo scoglio è di quelli difficili, difficilissimi da superare. Non ci sarà l’infortunato “di lunga data” Peppe La Rosa, che scalpita dalla tribuna ma, salvo clamorose sorprese, non tornerà in campo prima di gennaio, mentre sarà di nuovo a disposizione capitan De Stefanis, fermo ai box nell’ultimo turno causa influenza. La partita, almeno sulla carta, si annuncia equilibrata. Il Monteporzio, però, vuole dare una spallata al campionato, e far capire alle altre dirette concorrenti che, se vorranno competere per l’alta classifica, dovranno fare i conti con gli “squali”. Ma la formazione di C maschile non è l’unica a voler recitare un ruolo da protagonista. Forse non avranno ancora il “fisico” dei grandi, ma la fame, quella, non manca davvero alle sharkine dell’Under 12, vincitrici al debutto in campionato, sabato scorso, con un rotondo 3-0 contro il Subiaco. Un gruppo di undici elementi, di cui sei alla prima esperienza in assoluto nella disciplina ma che stanno bruciando le tappe grazie alla “regia” attenta, e non poteva essere altrimenti, di Alessio Cesarani e Fabrizio Galdenzi, i due palleggiatori della prima squadra maschile. Una squadra che vuole divertirsi, crescere, ma anche togliersi qualche soddisfazione in una categoria, la Under 12, nuova per tutti. Nel prossimo turno, sempre a Monte Porzio Catone, se la vedranno con lo Zagarolo. Ci sarà da divertirsi. Non solo in campo, ma anche sulle tribune.

Print Friendly, PDF & Email