La Vis Artena interrompe la corsa del Lanusei

La Vis Artena ha interrotto la corsa del Lanusei: 2-2 il risultato finale. Panella e Crescenzo rispondono a Floris e Quatrana

0
91
esultanza_vis_artena
Esultanza Vis Artena 7 aprile 2019

Lanusei, capolista dal girone G del campionato di Serie D, ha giocato la partita a viso aperto. Una bella partita terminata in parità con due reti per parte. Ha cominciato in maniera perfetta la partita il Lanusei, che dopo appena 5′ si è portata in vantaggio con Floris. Ma la Vis Artena ha reagito bene e dopo appena 8′ è riuscita a pareggiare: Pagliaroli ha seminato tutti sulla destra e ha crossato in area, Panella ha dovuto solo spingere in porta. Al 64’ il Lanusei è tornata nuovamente in vantaggio: Bernardotto, da poco in campo, ha saltato due uomini e ha servito Quatrana che ha fatto gol. La Vis Artena ha reagito nuovamente: al 69’ Pagliaroli è entrato in area, La Gorga lo ha atterrato. Calcio di rigore che è stato trasformato da Crescenzo. Finisce dunque 2-2: la Vis Artena interrompe la corsa del Lanusei, che si vede accorciare a -5 dall’Avellino vincente 2-0 sul campo del Trastevere.

is Artena (4-3-3): Rausa; Marianelli (85’ Austoni), Pompei, Tarantino, Montesi, Costantini, Pagliaroli (85’ Capanna), Crescenzo, Persichini, Panella (82’ Sabelli), Origlia. A disposizione: Scaramuzzino, Palombi, Binaco, Cristini, Baldassi, Cuscianna. Allenatore: Francesco Punzi.

Lanusei (4-3-2-1)): La Gorga; Bonu, Congiu (76’ Esposito), Girasole, Carta (57’ Kovadio), Nannini, Ladu, Likaxhiu (88’ Mastromarino), Floris, Chiumarulo (58’ Bernardotto), Quatrana (66’ Sigari). A disposizione: Chingari, Righetti, Tenkorang Jo Tenkorang Ja. Allenatore: Aldo Gardini.

Arbitro: Gabriele Scatena di Avezzano; Assistenti: Edoardo Federico Cleopazzo e Gianluca Matera di Lecce.

Marcatori: 5′ Floris (L), 13′ Panella (V), 64′ Quatrana (L), 69′ rig. Crescenzo (V).

Ammoniti: Pompei (V); La Gorga, Quatrana, Chiumarulo, Ladu (L).

Angoli: 6 (V); 7 (L).

Recupero: 5’st.

Spettatori: 300 circa.

Note: La Vis Artena, come annunciato alla vigilia da Mister Francesco Punzi, contro il

Print Friendly, PDF & Email