L’Acis di Fiumicino ricorda Agnese Borsellino

0
739
Agnese Borsellino
Agnese Borsellino

L’Associazione Acis, promotrice e fondatrice del Premio Città di Fiumicino “Contro tutte le mafie”, vuole ricordare Agnese Piraino Leto, la vedova del giudice Paolo Borsellino, venuta a mancare dopo una lunga malattia, all’età di 71 anni.

L’Acis, in particolare la famiglia De Nitto fondatori dell’Associazione e della premiazione Contro tutte le mafie, ricorda con affetto la signora Agnese, la quale venne a Fiumicino nell’ottobre 1996 per l’inaugurazione del Largo dedicato al marito Paolo Borsellino e per ricevere il Premio Città di Fiumicino.

L’intitolazione del Largo alla memoria del giudice barbaramente ucciso a Palermo il 19 Luglio 1992 avvenne su proposta dell’Acis, al fine di ricordare anche sul territorio la figura di questo grande eroe italiano, insieme con Giovanni Falcone, uccisi nel compimento del proprio dovere e dell’ innato amore verso la legalità.

“Della signora Agnese – commenta la famiglia De Nitto – ricordiamo la sua grande forza, l’amore profondo e forte nei confronti di suo marito Paolo e delle sue radicali scelte, che lo hanno portato al sacrificio estremo della vita. Donna minuta nell’aspetto ma immensa nel carattere, che nei giorni di permanenza a Fiumicino ha trasmesso alla nostra famiglia ed agli amici e volontari dell’Associazione un grande insegnamento di coraggio, amore per la legalità e per la patria, forza d’animo e caparbietà. Dalle cronache si evince che la vedova Borsellino era estremamente riservata e poco solita a partecipare ad eventi dedicati alla memoria del marito, ma ci confidò che quando si vide arrivare l’invito a presenziare a Fiumicino all’inaugurazione di Largo Paolo Borsellino sentì  un qualcosa dentro di lei che le disse devi andare e così per ben tre giorni, accompagnata da don Giuseppe Bucaro sacerdote di famiglia, la signora Agnese visse con noi raccontandoci anche episodi di vita familiare legati ai figli ed alla paura costante e consapevole del sacrificio dell’amato padre.

La dolcezza di quella donna rimarrà per sempre impressa nei nostri cuori.”

L’Associazione Acis al fine di proseguire il suo impegno di legalità nella memoria della signora Agnese e del giudice Paolo Borsellino, nei prossimi mesi, attraverso la collaborazione con la Fondazione Progetto Legalità di Palermo, di cui è Presidente Onorario Manfredi Borsellino, Coordinamento Antimafia, organizzerà una serie di incontri nelle scuole del territorio miranti ad offrire un’azione di supporto sociale alla formazione dei giovani cittadini, con lo scopo di prevenire episodi di violenza, bullismo ed illegalità, coinvolgendo nel progetto educativo istituzioni, società civile e genitori.

La famiglia De Nitto, in occasione dei funerali della vedova Borsellino, ha inviato un messaggio di commiato alla famiglia, in particolare ai figli Lucia, Manfredi e Fiammetta, ricordando la figura di Agnese, le sue doti morali ed il suo amore infinito per la legalità.

Print Friendly, PDF & Email