Lariano celebra le nozze d’argento con la Sagra del Fungo Porcino

0
1226
sagra
Cerimonia apertura Sagra del Fungo Porcino di Lariano
sagra
Cerimonia apertura Sagra del Fungo Porcino di Lariano

Giovedi 11 Settembre alle 18.30 si è ufficialmente aperta a Lariano, con una cerimonia inaugurale, la 24^ edizione della Sagra del Fungo Porcino Pane e Vino, l’evento organizzato dal sodalizio dell’Associazione Fungo Porcino presso l’area sita nei pressi di Valle Blasi (adiacente Piazzale Martiri della Libertà), che richiama ogni anno migliaia di visitatori non solo dalla Regione Lazio ma anche fuori i confini regionali. La Sagra si svolgerà sino al 21 Settembre con un programma ricco di eventi. La cerimonia inaugurale è stata preceduta dal corteo con le autorità e il Gruppo Strumentale Città di Lariano e le majorettes Città di Lariano e il Gruppo Sbandieratori Draghi Castel D’Ariano oltre a varie rappresentanze associative. Si è arrivati all’ingresso dell’area Sagra e c’è stato il momento solenne del taglio del nastro a cura del sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti. Presenti alla cerimonia oltre alla rappresentanza del Comune di Lariano con in testa il sindaco Caliciotti, il vicesindaco del Comune di Valmontone Eleonora Mattia, il sindaco del Comune di Nemi Alberto Bertucci, il commissario straordinario del Parco dei Castelli Sandro Caracci, Assoi Yapoga Mathias sindaco del Comune di Affery (Costa D’Avorio), poi le varie autorità militari: il Commissariato di Polizia di Velletri, il Corpo Guardia di Finanza di Velletri, il Corpo Forestale,la Polizia Locale di Lariano, Rappresentanza arma dei Carabinieri di Velletri e Lariano e i volontari della Protezione Civile. A introdurre gli interventi l’ex presidente e colonna portante dell’Associazione Fungo Porcino, Bruno Abbafati che ha dapprima ringraziato tutte le autorità civili e religiose presenti e dato l’auspicio per un’ottima riuscita della manifestazione. Poi l’intervento del Vescovo della diocesi Velletri Segni Mons. Vincenzo Apicella il quale ha affermato:”Il primo ringraziamento va al Padre Eterno per la tregua per il mal tempo e per i prodotti della natura. E’ grazie ai funghi che questa sagra continua ad affermarsi sotto il segno della genuinità dei prodotti e a richiamare migliaia di visitatori”. Poi l’intervento del presidente dell’Associazione, nonché assessore al turismo del Comune di Lariano Walter Pantoni: ”Ringrazio tutte le autorità civili e religiose e i cittadini presenti e un grazie a tutti gli sponsor e gli espositori provenienti da tutto il territorio nazionale. Motivo d’orgoglio vedere il numero degli espositori sempre maggiore e segno del grande impegno e lavoro profuso dall’Associazione. Tra un anno festeggeremo le nozze d’argento giungendo alla 25 edizione della Sagra ed è motivo per noi di orgoglio e di sprone a migliorarci sempre di più”. Intenso anche l’intervento del sindaco di Affery in missione in Italia Assoi Yapoga Mathias che si è detto orgoglioso di essere presente a Lariano per questa importantissima manifestazione. Poi l’intervento del sindaco di Lariano Maurizio Caliciotti che ha dapprima salutato le varie autorità civili e militari presenti con un particolare ringraziamento al sindaco di Affery Dott. Assoi Yapoga Mathias, e tutti i presenti e poi ha sottolineato l’importanza della Sagra per la promozione dei prodotti tipici e per la valorizzazione del territorio. Ha poi evidenziato la necessità di promuovere insieme ai sindaci dei comuni del territorio delle politiche d’insieme volte a coordinare le varie iniziative per promuovere lo sviluppo economico e sociale di tutti i Castelli Romani. “Un grande plauso va all’associazione Fungo Porcino per il grande impegno messo negli anni -ha affermato il sindaco di Lariano Caliciotti- per aumentare sempre più la ricettività e impegno per far attirare numerosi espositori da tutto il territorio nazionale. Dovremo esser capaci di combattere questa crisi solo con politiche di apertura verso il mondo. Mi sento portavoce del territorio dei Castelli Romani. Come amministrazione di Lariano e con il consiglio comunale tutto ci stiamo impegnando per riattivare ogni canale dell’economia locale, per restituire forza e speranza ai nostri artigiani. L’obiettivo del rilancio è il punto fermo che dovremo raggiungere non attraverso i campanilismi ed ostilità ma con una politica sovracomunale. Fondamentale in questa ottica la cooperazione tra Comuni per far si di allargare la filiera della lavorazione dei nostri prodotti tipici verso nuovi mercati”.

Print Friendly, PDF & Email