Lavoratrici degli asili nido di Ciampino protestano per taglio stipendi

0
1043
Ciampino sala comunale
Sala del Comune di Ciampino
Ciampino sala comunale
Sala del Comune di Ciampino

Dopo l’accordo siglato il 26 luglio tra Asp e i sindacati Cgl Cisl Uil con cui si sancisce la decurtazione dal salario dei lavoratori Asp della tredicesima e della quattordicesima mensilità, le educatrici dei nidi comunali con Usb sono entrate nell’aula consiliare durante il Consiglio comunale che aveva all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo dell’Asp, per protestare contro la firma dell’accordo che ha “totalmente ignorato il parere della maggioranza dei lavoratori. «Mentre anche in Consiglio comunale si discute la necessità di un nuovo piano industriale – ha dichiarato Teresa Pascucci Usb Roma e Lazio – l’inadeguatezza del management dell’Asp viene fatta pagare ancora una volta ai lavoratori con il consenso dei sindacati complici. In spregio alla qualità di un servizio così delicato come quello dei nidi – ha denunciato Pascucci – si riducono salari di 700/900 euro al mese, senza certezze per il futuro vista la decisione del Comune di affidare in appalto a terzi la gestione dei nidi. Per questo abbiamo protestato – ha aggiunto la sindacalista Usb – per dare voce alle lavoratrici ignorate dall’Asp, per chiedere la revoca dell’accordo e dell’appalto. Abbiamo ottenuto uno specifico consiglio per martedì 6 agosto, ma se i provvedimenti contro i lavoratori non verranno ritirati promettiamo un autunno caldo anche a Ciampino, per la tutela dei diritti e dei servizi pubblici”.

Print Friendly, PDF & Email