Lazio Scherma Ariccia, Cotoloni campionessa italiana di Sciabola

0
1009
cotoloni_foto_trifiletti
Martina Cotoloni c (foto Trifiletti per Federscherma)
cotoloni_foto_trifiletti
Martina Cotoloni c (foto Trifiletti per Federscherma)
cotoloni_castrucci_foto_trifiletti
Martina Cotoloni con il Maestro Vincenzo Castrucci (foto Trifiletti per Federscherma)

LAZIO SCHERMA ARICCIA: LA VELITERNA MARTINA COTOLONI È CAMPIONESSA ITALIANA ALLIEVE DI SCIABOLA, 6^ ALESSIA PICCOLI NELLE GIOVANISSIME

È una ragazza di Velletri DOC a conquistare il titolo italiano nella categoria Allieve di Sciabola: Martina Cotoloni, della scuola “Emmanuele F.M. Emanuele” – Lazio Scherma, conquista la medaglia del metallo più prezioso nella gara più importante dell’anno e al termine di una stagione davvero ricca di risultati!
Martina ha concluso alla grande una stagione importante, dove ha dimostrato di essere sempre fra le prime sia nelle gare interregionali (dove ha collezionato due medaglie d’argento e un bronzo) che nelle prove nazionali, dove ha conquistato un oro a san Severo.

Per la prima volta impegnata anche a livello internazionale, Martina in novembre è volata a Sòfia in Bulgaria per partecipare alla Etropolsky’s Sabre – International Fencing Tournament terminando al 6° posto e in Inghilterra a Camden, distinguendosi in una difficile prova riservata alla categoria superiore (competizione aperta ad atlete fino a tre anni più grandi).

La piccola Cotoloni ha però messo il sigillo alla stagione 2015/2016 a Riccione lo scorso finesettimana, dando prova di grandissimo carattere in una gara difficile e dal risultato apertissimo, considerata la grinta e la tecnica delle prime 8 atlete del ranking: 5 vittorie e 1 sconfitta al girone, nella fase di eliminazione diretta ha eliminato 15-2 Giovanna Servadio (La compagnia della spada – Padova), 15-12 Marika La Grutta (Mazara del Vallo), 15-8 Anna Tavolini (Petrarca Padova), 15-11 Marta Zucchelli (CS Torino), 15-10 Maria Chiara Dotoli (Posillipo Napoli).

Martina ha disputato un emozionante assalto di finale con Benedetta Fusetti atleta del Petrarca Padova, seguita a fondo pedana da Stefano Di Muro, ex atleta della Lazio Scherma, ex allievo di Vincenzo Castrucci ed ora ottimo maestro nel club padovano; la finale è stata tirata fino all’ultima stoccata… 14-12 in svantaggio, Martina ha tirato fuori tutta la sua grinta e la notevole tecnica, sfoderando una serie di attacchi strepitosi costringendo la sua avversaria all’angolo.

Martina, Marty per gli amici dentro e fuori la palestra, è uno degli elementi di punta del nostro club ed è ammirevole la serietà con cui si allena durante la settimana, macinando assalti, lezioni ed esercizi… davvero un esempio per tutti e una meritatissima vittoria!

Al termine dell’assalto un commovente e lungo abbraccio con papà Dino e mamma Olivia e con il Maestro di sempre, Vincenzo Castrucci che si dice orgoglioso della prova della sua atleta e convinto che ci siano grandi possibilità per questa ragazza, nata ai piedi del Monte Artemisio, di vincere competizioni sempre più importanti.

Al Gran Premio Giovanissimi (Campionato Italiano Under 14) quest’anno si è piazzata 6^ Alessia Piccoli nella categoria Giovanissime di sciabola.

Alessia Piccoli, nonostante un buon girone con 4 vittorie e 1 sconfitta, è stata sfortunata negli accoppiamenti delle dirette ed è capitata in un canale difficile, dove ha incontrato nell’assalto per l’accesso al podio un’altra Fusetti di Padova… Carlotta, Campionessa Italiana categoria Bambine lo scorso anno, . Gli assalti precedenti erano stati vinti con grande tranquillità 10-1 con la palermitana Giulia Aquila e 10-4 con la varesina Cecilia Meschini.” così la Lazio Scherma Ariccia rende conto del successo della veliterna Cotoloni e della Piccoli, altro alfiere del sodalizio sportivo ariccino.

Print Friendly, PDF & Email