Le Foibe, una parte della nostra storia oscurata dal silenzio

0
774
interventotittiricordo
Intervento di Andrea Titti durante l'evento sul Giorno del Ricordo del 30 gennaio 2017 presso Palazzo Savelli di Albano Laziale
interventotittiricordo
Intervento di Andrea Titti durante l’evento sul Giorno del Ricordo del 30 gennaio 2017 presso Palazzo Savelli di Albano Laziale

È davvero necessaria una legge per ricordare? Se ne è discusso lunedì 30 gennaio alle ore 10 a Palazzo Savelli di Albano Laziale, nell’incontro organizzato dalla testata giornalistica Meta Magazine, e dal suo editore Andrea Titti. L’iniziativa ha visto partecipi gli studenti delle scuole superiori dei Castelli, il Dott. Marino Micich, Direttore dell’Archivio Museo di Fiume di Roma e Presidente dell’Associazione di Cultura Istriana, Fiumana e Dalmata del Lazio, e Claudio Smareglia, testimone ed esule. Inoltre sono intervenuti: in rappresentanza dell’istituto Leonardo Murialdo, la Prof.ssa Maria Letizia Franceschini; in rappresentanza dell’istituto Antonio Gramsci, il Prof. Carmelo Ucchino; e, in rappresentanza del Liceo Ugo Foscolo, il vicepreside Marco Menicocci e i professori di storia e filosofia Ugo Mancini e Gabriele Marcattili. Tutti hanno partecipato con l’intento di dare una voce e un valore alla memoria: durante la riunione sono state ripercorse le tappe di un’importante vicenda “umana”, ancor prima che “storica”, avvenuta nelle terre di Istria, Fiume e Dalmazia, lungo il confine nord orientale d’Italia, popolazioni che si sentivano straniere in casa propria. Sembrano temi così distanti nel tempo, eppure è una realtà talmente attuale da non rendersene conto: Di che cosa, oggi, siamo protagonisti? Non c’è molta differenza tra una fossa e un muro.

Servizio a cura di: Emanuela Carnevali e Carolina Leuti

Print Friendly, PDF & Email