Le proposte per i giorni di festa del Parco dei Castelli

Proposte e info utili per vivere Pasqua, Pasquetta, 25 aprile e primo maggio presso il Parco Regionale dei Castelli Romani

0
88
monte_artemisio_foto_russo_fiorillo
Monte Artemisio (Foto Daniela Russo Fiorillo)

A Pasquetta vieni a trovarci alla Casa del Parco del Monte Artemisio

Nel giorno di Pasquetta, lunedì 22 aprile, la Casa del Parco del Monte Artemisio (ex Rifugio Forestale) apre le porte per una giornata all’insegna della Natura e dello stare insieme. Stefano Cresta, dirigente dell’area ambientale del Parco dei Castelli Romani, insieme ad alcuni ragazzi che stanno effettuando uno stage presso l’Ente, sarà al Rifugio, in tarda mattinata, per accogliere e raccontare le pregevolezze ambientali a tutti coloro che avranno piacere di trascorrere qualche ora nella splendida cornice del Parco dei Castelli Romani.

Il Monte Artemisio è una delle mete preferite dagli escursionisti del fine settimana e delle giornate di festa per la valenza non solo naturalistica, ma anche storica del posto, lungo il sentiero che arriva sulla cima del Maschio d’Ariano si trovano infatti le rovine dell’antico castello e punti panoramici piuttosto suggestivi.

Chiunque volesse avventurarsi nel giorno di Pasquetta in una camminata sui sentieri che portano verso l’Artemisio, può passare presso il punto informativo aperto per l’occasione, sia per una pausa di relax che per informarsi sulle particolarità del Parco dei Castelli Romani. A partire dalla stagione primaverile, nei giorni festivi, le Case del Parco dislocate sul territorio, saranno aperte e adibite a punti di incontro informativo per i visitatori del Parco.

Nei giorni di festa, tutela anche tu la Natura 

La natura e i paesaggi del Parco dei Castelli Romani hanno affascinato nei secoli scrittori e artisti. La natura in generale è sempre stata fonte di ispirazione per molte delle loro opere e il nostro territorio da questo punto di vista, regala scorci e panorami suggestivi, lasciando a chi lo frequenta emozioni che rimangono impresse nella mente e nel cuore.

Nei giorni di Pasquetta, 25 aprile e 1° maggio, i Castelli Romani sono sempre frequentati da una moltitudine di visitatori e turisti che vogliono godere delle aree verdi e dei boschi del Parco, per trascorrere giornate di relax immersi nella bellezza di luoghi lontani dal traffico e dal rumore. In questi giorni è fondamentale riscoprire il proprio senso civico ed evitare di arrecare danni all’ambiente tanto prezioso. Evitare quindi l’accensione di fuochi, o l’abbandono indiscriminato di rifiuti, per mantenere intatta la bellezza dei luoghi e inalterato il fragile equilibrio degli ecosistemi, è alla base di comportamenti sostenibili. A ognuno di noi piace passeggiare e fare pic-nic in un territorio pulito, quindi è nostro dovere, al di là dei controlli, non inquinare e munirsi in anticipo dell’occorrente per portare via i rifiuti.

Il Parco dei Castelli Romani come ogni anno è pronto ad accogliere i numerosi visitatori e a svolgere le attività di vigilanza sul territorio, per garantire la sicurezza e il rispetto delle regole di comune convivenza che in realtà, ognuno di noi dovrebbe saper applicare senza la necessità di essere controllato.

Teniamo sempre bene a mente che le risorse naturali non si rigenerano a nostro piacimento e non sono illimitate, ma indispensabili alla nostra sopravvivenza. Si rinnova pertanto, come ogni anno, l’invito a godere della bellezza della Natura avendone cura e seguendo le regole di comportamento idonee alla corretta fruizione del territorio.

Il Parco dei Castelli Romani augura a tutti buone feste!

Print Friendly, PDF & Email