Va alla Libertas Genzano il primo derby dei Castelli con Sporting Pavona

0
1120
napoli
Arianna Napoli palleggiatrice Libertas Genzano Pallavolo
napoli
Arianna Napoli palleggiatrice Libertas Genzano Pallavolo

La Libertas Genzano rispetta il pronostico che la vedeva favorita nei confronti dello Sporting Pavona nella gara valevole per la 7^ giornata del Campionato di Serie C Femminile e schizza al 5° posto della graduatoria, in virtù della 5^ vittoria consecutiva. Nella palestra genzanese della “Marchesi” le biancazzurre di casa superano nettamente le antagoniste nel primo derby stagionale dei Castelli. Nel primo set però le ragazze di Scafati hanno avuto vita dura contro le pavonesi che hanno ingaggiato un parziale punto a punto fino a cedere sul 25-20 in favore del Genzano. Dal secondo set in poi invece non c’è stata storia: la Libertas ha dimostrato la sua superiorità attuale involandosi verso la vittoria finale stampando i parziali di 25-14 e 25-12.

Al fischio d’inizio, davanti a spalti pieni di pubblico entusiasta e partecipante, il Genzano schiera il consueto sestetto mentre nelle fila dello Sporting Pavona, oltre all’assenza della schiacciatrice titolare Ilaria Trivelloni, si notano le presenze di due ex genzanesi: la centrale Marika Bernoni ed il martello Maria Vittoria Costa. “Andate in prestito da pochi giorni – dichiarano dalla Libertas Genzano – mentre le altre due ex Bertani ed Ammannito non sono scese sul rettangolo di gioco”. Abbiamo detto primo set a fasi alterne delle due formazioni. Biancazzurre di casa molto tese e fallose, ragazze del Pavona che danno il meglio di sé. Tra un colpo ed un altro si arriva al 13-13 quando le genzanesi, sotto le sollecitazioni della propria panchina, provano a mettere maggiore determinazione sul match e vi riescono. Squadre ancora a contatto di gomito sino al 17-16 poi via libera per le locali che affondano un parziale di 5-0 e schizzano a quota 22 punti. Il punto del 21-16 lo ottiene la palleggiatrice Arianna Napoli, con un “murone”, lei che, per usare un eufemismo, non ha nell’altezza la sua dote fisica migliore. Il “chiodo” stampato all’attaccante avversaria le varrà al termine un bel pacchetto di cioccolatini dal suo coach. Mister Trivelloni chiama il tempo tecnico a sua disposizione ed effettua un cambio ma il set è ormai appannaggio delle biancazzurre che chiudono 25-20. Per Pavona ancora una volta un primo set combattuto fino all’ultimo allungo, ma ancora non basta per sbloccare le gialloblù in un campionato da esordienti.

Obiettivamente senza grosse emozioni il secondo e terzo parziale, almeno per quanto riguarda il punteggio, con capitan Capogna e compagne a volare sulle ali dell’entusiasmo e della carica agonistica infusa dal caldo tifo della metà della tribuna dei propri supporters. Sul 17-7 nel secondo set, entra nelle fila della Libertas il giovane libero Alessia Soldati a rilevare sino alla fine della gara la titolare Elisa Cenciarelli. Eccellente la prova di Alessia, specie in difesa: a confermarlo la mancanza o quasi di dati statistici in ricezione in quanto le avversarie hanno preferito battere solamente tre volte su di lei e poi direzionare su altre il proprio colpo di servizio. Sul 21-9, un piccolo calo di tensione delle genzanesi porta ad un parziale di 0-4 per il Pavona, ma il time-out chiamato da coach Scafati riporta le dovute correttive ed il 25-14 firmato da Mirabelli riporta tutto nella normalità. La terza frazione è solo una formalità per il Genzano con il punteggio che scivola via senza apprensioni di sorta. Sul 16-9 spazio al centro per Francesca Fattorini al posto del capitano Elisa Capogna. La terza Elisa della squadra, ma solo per la carta anagrafica, l’opposto Mirabelli, chiude la gara con un ace vincente. Ironia della sorte, è toccato proprio alla talentuosa Mirabelli sigillare l’incontro, lei che è un ex Sporting Pavona, cresciuta pallavolisticamente nella società di mister Trivelloni sino alla serie D. Top scorer del match, la appena menzionata “Mira” con 14 punti seguita in doppia cifra dalla centrale “Otty” Risa a quota 10 di cui 4 aces vincenti. In ricezione sugli scudi le schiacciatrici “Klarissa” Floridi con il suo 55% di ricezione perfetta ed il 100% di positività mentre Cristina Ciafrei (a proposito, auguri alla mamma Graziella per il suo compleanno e complimenti per la nuova torta confezionata con le sue mani per le ragazze) chiude con l’88% di positività. Ora il Calendario mette di fronte alla Libertas una dura salita da affrontare: fino a Natale le avversarie si chiamano Volley Friends, Bracciano-Anguillara e Marino, ovvero la terza in classifica, la capolista e la quarta. Ma siamo convinti che con l’entusiasmo e l’autostima conquistata con le ultime gare le biancazzurre non sfigureranno davanti alle prime della classe e sapranno dire la loro fino all’ultima palla.

 

LIBERTAS GENZANO – SPORTING PAVONA             3-0

(25-20; 25-14; 25-12)

LIBERTAS GENZANO: Floridi 8, Capogna (cap.) 6, Ciafrei 6 , Mirabelli 14, Risa 10, Napoli 3, Corradi, Zampetti, Fattorini, Censi, Giallonardi, Cenciarelli (1° libero) (ricez. 87,50% positiva; 50% perfetta) – Soldati (2° libero) – 1° All.: Scafati – 2^ All.: Turchi

Aces: 7 – Muri punto: 5 – Battute sbagliate: 8 – durata gara: 1 ora ed 11 min.

Arbitri: Martignetti Claudio e Gianni Edward

Print Friendly, PDF & Email