L’Innova Carlisport Ariccia riprende gli allenamenti

0
857
lommi
Lommi - Innova Carlisport Ariccia
lommi
Lommi – Innova Carlisport Ariccia

SPORT – Tre giorni per rifiatare, riflettere, ricaricarsi. Ma l’Innova Carlisport riparte oggi con gli allenamenti dopo il pieno di emozioni ed entusiasmo, un’autentica scarica elettrica arrivata dal 4-3 contro il Città di Villafranca. L’incubo messinese è durato oltre 39minuti, prima che un bolide di Luciano Mendes infrangesse il muro avversario (costruito su un insistito gioco col portiere di movimento, sin dalle prime battute) e regalasse alla squadra di mister Micheli una gioia immensa e tre punti di platino. In precedenza due volte Taloni aveva mandato in vantaggio gli ariccini nella gara del primo turno del triangolare, ma per due volte la squadra di casa era stata ripresa e gelata poco più tardi quando un errore con il gioco del portiere di movimento aveva addirittura propiziato il sorpasso del Villafranca. Finita? Non nel calcio a 5, non con la Carlisport capace di segnare due reti tra il 18′ e il 19’10 e di far impazzire anche il serafico direttore generale Germano Lommi. «Al gol di Luciano sono schizzato verso l’autore del gol e l’ho raggiunto per primo – sorride il dg -. E’ stata una gara da infarto, magari non bellissima per quanto riguarda l’aspetto tecnico, ma ricca di emozioni fortissime. E splendido è stato anche il clima che si è respirato al PalaKilgour: nonostante fosse un giorno di festa (il primo maggio, ndr) c’era tanta gente e si può immaginare cosa è accaduto sul gol del 4-3». Il triangolare consente la qualificazione a due squadre su tre, per questo (e non solo) la vittoria di giovedì scorso ha un valore specifico enorme. «Innanzitutto ci consente di tornare in campo sabato prossimo, a quasi dieci giorni dalla prima gara. Questo, viste le tante energie spese durante il campionato regolare, la Coppa e anche nel turno con la Lodigiani, è un aspetto fondamentale – specifica Lommi -. Poi potremo fare qualche calcolo in virtù del risultato tra Villafranca e Mola, nostro prossimo avversario. Quale esito augurarsi della sfida di domani tra siciliani e pugliesi? Senza nascondermi, direi una vittoria larga del Villafranca, così à

da trovare un Mola un po’ più scoraggiato sabato prossimo. Loro sono una buona squadra e in casa sono da temere, ma abbiamo fiducia nelle possibilità dei nostri ragazzi e arrivare primi nel girone significherebbe giocare la semifinale (in gara unica) al PalaKilgour». L’ultima notazione molto importante: sabato in Puglia sarà convocato per la prima volta il baby portiere Diego Piatti, 15enne estremo difensore dei Giovanissimi recentemente votato come miglior portiere del Torneo delle Regioni giocato con la rappresentativa regionale. Stante l’assenza di Pagnoni e dell’infortunato De Filippis, toccherà a Piatti fare il vice-Vailati nella decisiva sfida di Mola.

Print Friendly, PDF & Email