L’Innova Carlisport impatta col Prato Rinaldo grazie all’ex Mendes

0
805
Luciano Mendes Carlisport Ariccia
Luciano Mendes - difensore Innova Carlisport Ariccia
Luciano Mendes Carlisport Ariccia
Luciano Mendes – difensore Innova Carlisport Ariccia

Un bel 2-2. L’Innova Carlisport Ariccia centra un buon pareggio al PalaRomboli di Colleferro, tana del nuovo Prato Rinaldo. I ragazzi di mister Mauro Micheli sono stati abili nel recuperare un doppio svantaggio, prima con un gol di Luciano Mendes (colleferrino acquisito anche per motivi sentimentali…) e poi col sigillo di Borsato, che si conferma elemento preziosissimo dello scacchiere ariccino. «Un pareggio alla fine giusto – dice proprio Mendes, uno dei nuovi arrivati in casa Innova Carlisport -. Era il nostro debutto in campionato e giocavamo fuori casa quindi un pareggio non è stato poi un risultato così malvagio. E’ vero, probabilmente nel primo tempo siamo stati sotto tono, ma poi la squadra è venuta fuori alla distanza e si è guadagnata questo punticino prezioso». Un pari che pesa anche perchè di fronte c’era una squadra indicata da molti (compreso il tecnico ariccino Micheli) come una delle favorite del girone D della cadetteria del futsal. E pesante è stato anche il gol all’esordio di Luciano Mendes, che ha avvertito evidentemente un aria “di casa” al PalaRomboli. «Realizzare una rete è sempre un piacere: alla fine si gioca per fare gol – sorride il difensore nativo di San Paolo (Brasile) -. Ho giocato per tanto tempo in quel palazzetto, quindi si può dire che il campo di Colleferro ormai è come il giardino di casa mia». L’Innova Carlisport preparerà ora l’esordio casalingo del PalaKilgour contro l’Ossi San Bartolomeo, che ha perso la “prima” in casa contro il Foligno per 5-1. «Non conosco i prossimi avversari – ammette Mendes -, ma in questa categoria non ci sono gare facili. Adesso dobbiamo pensare in casa nostra e a quanto sarà importante per il nostro campionato conquistare i tre punti nel prossimo turno».

Print Friendly, PDF & Email