Lorenzon illustra il bilancio di Genzano

Il Sindaco Daniele Lorenzon illustra il bilancio di Genzano tra riduzione delle tasse e nuovi investimenti per una manovra espansiva

0
215
lorenzon
Daniele Lorenzon Sindaco di Genzano

Illustrato alla presenza dei cittadini lo schema di Bilancio di previsione 2019-2021, che.

“Conti in ordine, meno tasse e tariffe, più risorse per il sociale, sicurezza, turismo e cultura sono le parole chiave di una manovra che può definirsi espansiva, dove sono previste risorse aggiuntive nei settori prioritari per il benessere della collettività”. Dichiarano dall’amministrazione comunale.

Durante la presentazione il Sindaco Daniele Lorenzon ha evidenziato l’impegno quotidiano della Giunta, dei consiglieri e degli uffici comunali, quantificabile nel 2018 in: 52 riunioni di Giunta con 179 delibere approvate; 11 conferenze dei capigruppo, 10 sedute della I commissione, 18 sedute della II commissione, 11 sedute della III commissione; 11 sedute consiliari con 73 delibere approvate.

“Il Comune ha avviato un intervento straordinario per accertare tutte le tasse evase negli anni scorsi – continua Lorenzon – e poter recuperare le relative entrate. A tale attività si affianca la razionalizzazione delle modalità di riscossione e del recupero dei crediti, compresi i solleciti tempestivi in caso di ritardo in modo da provvedere alla regolarizzazione senza incorrere in sanzioni e le possibilità di rateizzazione del dovuto, in un’ottica di collaborazione tra amministrazione e cittadino. I sacrifici dei cittadini, negli ultimi due anni, hanno consentito di tenere i conti in ordine e di migliorare il bilancio del Comune: nel 2019 cittadini e imprese avranno una piccola riduzione della Tari, così come sono state ridotte le tariffe per l’utilizzo di locali e sale di proprietà comunale per le attività sociali o culturali, per l’asilo nido e per il trasporto scolastico. Tutto il resto, è stato mantenuto, dunque senza aumenti: Imu, Tasi, Tosap, pubblicità e pubbliche affissioni.

Gli assessori hanno poi svolto una puntuale esposizione, ognuno per la parte di propria competenza, delle misure messe in campo a partire dal prossimo anno. La manovra finanziaria si è concentrata soprattutto sul sociale dove nel 2019 sono stati stanziati circa 2,6 milioni di euro per i diritti sociali, le politiche sociali e la famiglia e circa 1 milione per l’istruzione e il diritto allo studio. Nel nuovo Bilancio sono stati stanziati circa 932mila per la prevenzione e la repressione di comportamenti delittuosi compreso il danneggiamento al decoro urbano in un’ottica di educazione alla legalità, oltre 4,4 milioni per lo sviluppo sostenibile e l’ambiente, 946mila euro per trasporti e diritto alla mobilità, 66mila euro per il soccorso civile, 273mila euro per l’assetto del territorio e l’edilizia abitativa. Con gli stanziamenti previsti si provvederà alla messa in sicurezza delle scuole comunali, all’arredo urbano, al verde, alle manutenzioni stradali, al nuovo piano dei parcheggi e al rafforzamento dei controlli, al nuovo affidamento del servizio di raccolta differenziata e all’introduzione della tariffa puntuale. Stanziati oltre 380mila euro per la tutela e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali e, per la prima volta, 21mila euro per il turismo. In questo modo si punta alla valorizzazione degli attrattori turistici e degli eventi principali del nostro Comune, alla definizione di un piano strategico per la cultura e il turismo e alla valorizzazione del commercio e dell’artigianato di prossimità”. Ha concluso Lorenzon.

 

Print Friendly, PDF & Email