L’Under 13 dell’F&D H2O vince il campionato regionale

Le ragazze dell'Under 13 F&D H2O allenate da Matteo Calcagni vincono il campionato regionale battendo l'Empolum con il punteggio di 6 a 3

0
54
u13_velletri
U13 Velletri vince campionato

Mancava una gara al traguardo, e alla sirena finale si è scatenata la gioia delle giovani ma caparbie atlete dell’Under 13 F&D H2O. Le ragazze allenate da Matteo Calcagni hanno sfoderato una prova  tutta grinta e carattere, battendo un coriaceo Empolum 6-3 e vendicando  la sconfitta della scorsa settimana. Primo tempo subito insidioso, con  le tiburtine avanti 2-1. Nel secondo parziale la compagine veliterna va  a segno e si va a metà gara sul 2-2. È nel terzo e nel quarto tempo che  vengono fuori le motivazioni, e con i punteggi di 1-0 e 3-1 l’F&D H2O  porta a casa la vittoria, grazie ai gol di Renzi, Cianfarani (doppietta) e Cappelluti (tris) che vale i tre punti. Il successo regala la vittoria  del campionato regionale under 13. Entusiasta a fine partita Matteo Calcagni: “Abbiamo riscattato la sconfitta di lunedì con una bella partita” – ha detto – “e non era facile, loro sono un’ottima squadra. Fino al secondo tempo c’è stata parità, poi ci abbiamo messo l’impegno giusto per portare a casa il risultato. Voglio fare i complimenti al gruppo, dalla prima all’ultima ragazza, sono state fenomenali, si sono divertite e questo è il coronamento del lavoro di un anno. Sono contento, il fatto che la categoria più piccola che abbiamo abbia vinto il campionato regionale è un ottimo punto di partenza per il futuro che verrà. Partite con queste basi deve farci pensare di andare molto lontano, è una soddisfazione per atlete e genitori, che si fanno in quattro per seguirci”. Appena terminata la gara è arrivato sulla pagina ufficiale dell’F&D H2O anche il messaggio del presidente Francesco Perillo, che ha lodato il risultato conseguito dall’Under 13.

F&D H2O VELLETRI: Castorina, Renzi (1), Cianfanelli, Cappelluti (3), Di Giacomantonio, Bartoli, Aprea G., Palumbo, Cianfarani (2), Anitori, Iacomino, Bagnariol.

F&D H2O, Under 17 bella e vincente contro la Roma Waterpolo Bianca

u17_f&d_h2o
Under 17 dell’F&D H2O Velletri

18 Maggio h.10:30 – Ottima prova dell’under 17 dell’F&D H2O Velletri di mister Cristian Di  Zazzo. Le veliterne hanno superato, tra le mura amiche, la Roma Waterpolo a seguito di una gara combattuta soprattutto nei primi tre tempi. 2-1, 2-1, 2-2, questo l’ordine dei parziali, prima del 6-0
dell’ultima frazione che ha sancito il 12-4 finale. A segno per la compagine di casa Pallante, Cappelluti, Aprea, Cristea Baldo con una doppietta e Carosi con sei reti. Come di consueto, a fine gara sono state proprio le ragazze a commentare la loro prova in acqua: “Non è stata una bella partita, non siamo riuscite ad esprimere quello che ci chiede il mister” – ha detto Andreacarola Aprea – “e forse abbiamo sottovalutato la gara. Questo non deve succedere se vogliamo fare qualcosa di importante, non possiamo che lavorare”. Giulia Baldo, autrice di una doppietta, ha sottolineato gli errori commessi: “Partita sempre dalla nostra parte, abbiamo vinto senza molte difficoltà ma abbiamo commesso parecchi errori sotto porta e abbiamo sbagliato anche qualche passaggio. Dobbiamo migliorare su questi errori durante gli allenamenti per farci trovare pronte alle prossime partite di campionato. L’importante comunque è aver preso questi tre punti molto importanti per la classifica. Questa settimana dobbiamo lavorare da squadra per farci trovare pronte alla prossima partita e dimostrare
quanto valiamo”. L’estremo difensore Maria Meccariello, invece, predica ottimismo: “La partita di ieri era alla nostra portata, però non abbiamo saputo sfruttare sempre al meglio le nostre capacità. Ci sono stati alcuni errori da parte di tutte, sicuramente ci lavoreremo sopra per migliorare e cercare di ottenere risultati sempre migliori”. Infine, ultima a prendere la parola è stata Federica Antonelli: “Nei primi tre tempi abbiamo inciso poco sotto porta, si è sentita la tensione per la parità di punti in classifica. Il quarto tempo è stato migliore per noi, grazie anche alle incursioni di Carosi e Baldo. Pure se abbiamo vinto
dobbiamo lavorare molto, impegnarci sugli schemi. Il mister sta formando una compattezza di squadra e noi non lo deluderemo”. Dello stesso avviso è il tecnico Cristian Di Zazzo, che ha avvalorato le tesi espresse dalle sue giocatrici: “Non abbiamo giocato, eravamo contratte e tese. Alle ragazze non è riuscito nulla e si sono sciolte solo nell’ultimo quarto
imponendo il loro gioco. Stiamo aumentando i carichi di lavoro ed eravamo appesantiti, ma avrebbero dovuto giocare con semplicità e ordine, invece siamo apparse spaesate e impaurite. Dobbiamo aiutarci di più, durante la settimana proviamo e riproviamo. Di buono” – prosegue Di Zazzo – “ci sono i tre punti, ci prepareremo per la prossima partita che
sarà un buon banco di prova dove le ragazze dovranno dare il massimo. Complimenti alle nostre avversarie  che sono state in partita e hanno messo grinta e voglia per tutta la partita brave, brave anche le mie nanette… Ora sotto con il lavoro, non farò sconti a nessuna e voglio i fatti e non le parole”.

F&D H2O VELLETRI: Meccariello, Ballarotta, Pallante (1), Cappelluti (1),  Giuliano, Carosi (6), Ramellini, Falletta, Cristea (1), Antonelli, Baldo (2), Aprea (1), De Angelis. Allenatore: Cristian Di Zazzo.

Waterpolis, stop a Latina: l’Antares vince. Criserà: “Continuiamo il nostro percorso per consacrarci come matricola terribile”

waterpolis_latina
Waterpolis a Latina

19 Maggio h.8:15 – La Waterpolis perde a Latina e conferma il periodo di leggero appannamento, con un solo punto conquistato nelle ultime tre. La squadra di Criserà è chiamata adesso ad un pronto riscatto per chiudere in crescendo il suo splendido campionato, che la vede stabilmente nel gruppo di testa con 26 punti. Nonostante un inizio gagliardo, che vede la compagine larianese passare avanti di due reti, l’Antares riprende il
risultato e si impone per 11-5. A segno per la Waterpolis Gualandi (tripletta), Roncaioli e Castello. Diverse le defezioni e numerosi gli errori che hanno contribuito alla vittoria dei pontini, sicuramente meritata ma con queste proporzioni. A parlare a fine gara è
l’allenatore, Domenico Criserà, che ha così analizzato la partita: “Gara difficile e lo sapevamo, questa settimana abbiamo avuto assenze importanti agli allenamenti. Abbiamo cominciato bene col vantaggio, poi ci siamo fatti recuperare e dopo il secondo tempo abbiamo sbagliato due volte gol semplici e non siamo stati brillanti. Prestazione opaca di
tutti” – prosegue il coach – “non siamo stati aggressivi, anzi forse un po’ molli e non determinati, proprio perché non pronti fisicamente. Loro hanno giocato meglio, più compatti, sono stati superiori dal punto di vista atletico anche se all’andata avevamo fatto bene noi. Stiamo comunque proseguendo questo cammino di crescita, con una squadra giovane ci stanno delle battute d’arresto, ma ci devono far ragionare e far
capire i nostri errori e i nostri limiti. Siamo comunque sulla strada giusta” – ha concluso il mister – “è lunga ma ancora da percorrere insieme. Il cammino ci ha visto protagonisti in questo campionato che si appresta a terminare e ci dobbiamo consacrare come una matricola terribile. Dispiace perché potevamo fare qualcosa in più oggi, e
limitare il passivo dei sei gol di scarto tra le due squadre. Però guardiamo avanti”. Prossimo impegno per la Waterpolis sabato 25 maggio alle 17.30 alla Piscina Comunale di Anzio contro il fanalino di coda Volturno.

Print Friendly, PDF & Email