Lupa Castelli Romani a valanga sul Selargius di Zeman junior

0
693
lupa_castelli_romani_2014_e_2015
Lupa Castelli Romani 2014/2015
lupa_castelli_romani_2014_e_2015
Lupa Castelli Romani 2014/2015

È stata una vittoria rotonda, quella della Lupa Castelli Romani al Monte Fiore contro il Selargius, che visti i risultati della domenica pomeriggio ha portato la squadra del presidente Virzi in vetta alla classifica del girone G, a braccetto con l’Aprilia. Sicuramente è troppo presto per iniziare a fare calcoli, ma certo è dal netto 6-0 rifilato ai sardi, figlio di una prestazione attenta e concreta, i castellani hanno ottenuto un’importante iniezione di fiducia in vista della trasferta contro la Viterbese. Soddisfatto Mario Apuzzo, che evita di commentare le dichiarazioni di Zeman secondo il quale il risultato sarebbe stato influenzato dall’arbitro, concentrandosi solo sulla prestazione dei suoi: “Sono contento di quello che ho visto in campo, soprattutto perché i ragazzi hanno interpretato la partita esattamente come l’avevamo preparata in settimana: sapevamo che loro ci avrebbero attaccati alti e abbiamo cercato di sfruttare al massimo gli spazi per ripartire. Dopo pochi minuti eravamo già sul 2-0, e a quel punto la gara si è messa in discesa per noi, che siamo stati bravi a sfruttare le occasioni create. Nonostante il risultato, abbiamo ancora molto da migliorare: forse abbiamo sbagliato qualcosina nella fase del palleggio, ma stiamo lavorando da tre settimane e abbiamo fatto sicuramente molti passi in avanti rispetto alla prima di campionato contro l’Arzachena. Sono molto contento della prova di tutti, dai giovani ai grandi, ma non è mia abitudine focalizzarmi sulle prestazioni dei singoli perché per ottenere risultati è il collettivo che deve andare nella giusta direzione, proprio come è accaduto sabato contro il Selargius. Abbiamo davanti una nuova settimana di lavoro per preparare al meglio la gara contro la Viterbese, ma per il momento godiamoci questi altri tre punti”.

Soddisfatti per il risultato e per la prestazione anche i protagonisti in campo. Tra di loro Michele Boldrini, tra i migliori dei suoi, apparso perfettamente a suo agio di fronte alla difesa del Selargius, pronto a sfruttare al meglio gli spazi lasciati dai giocatori sardi. Così, tra diverse belle giocate e gli applausi del pubblico, sono arrivati anche due gol, per i quali l’esterno perugino ha una dedica speciale: “Sono molto contento per i tre punti conquistati, e per essere stato utile alla squadra dopo che domenica scorsa avevo dovuto saltare la gara contro la Cynthia per squalifica. I gol? Merito di tutta la squadra, perché entrambi sono arrivati al termine di azioni corali costruite dai miei compagni. Mettiamola così: sono felice di averne fatti due, perché sono padre di due gemelle e la mia dedica è tutta per loro, per Greta e per Cloe”.

Felice anche Simone Icardi, centrocampista castellano che ha compiuto diciotto anni da poco più di una settimana, ed ha bagnato la sua seconda presenza nel campionato di serie D con la sua prima rete. “Ho provato una bella sensazione, ed esultando con i compagni mi sono come sfogato, liberato di tutte le tensioni di questo inizio di stagione. Per un giovane non è facile passare dal campionato Juniores alla serie D, ci si trova ad avere a che fare con dei ritmi totalmente diversi e si deve imparare a pensare più velocemente: appena ti arriva la palla tra i piedi devi già sapere cosa fare, e non è sempre semplice! Sto lavorando tanto, ma sono consapevole che di strada da fare ce n’è ancora parecchia. Oggi mi godo questo gol, che dedico a mio padre che era presente in tribuna come ogni settimana, a tutta la mia famiglia e alla dirigenza che ha creduto in me e mi ha permesso di vivere questa esperienza alla Lupa Castelli Romani”.

CRONACA E TABELLINO DELLA GARA:

La Lupa sommerge di gol il Selargius e conquista altri tre punti in campionato, confermando di essere notevolmente in crescita a livello atletico e lanciando un segnale importante alla Viterbese, che ospiterà la squadra castellana nell’anticipo della quarta giornata, in programma sabato 27 settembre al Rocchi di Viterbo. Rispetto alla gara di domenica scorsa contro la Cynthia, Apuzzo recupera Boldrini e perde De Gol. Tra i pali l’imbattuto Tassi (per lui 0 gol subiti in 6 gare ufficiali tra campionato e Coppa Italia), al centro della difesa a far compagnia a Baylon c’è Tommaso Mazzei, fresco di tesseramento e subito pronto all’esordio, a sinistra Colantoni, a destra Fantini. Centrocampo a tre con Conti davanti la difesa, Della Ventura e Icardi intermedi. In avanti Apuzzo schiera l’artiglieria pesante con Boldrini, Siclari e Nohman. Zeman conferma fin da subito di amare la difesa alta, ma paga ben presto la sua scelta. Nohman è già pericoloso in apertura, ma Forzati salva in uscita. Il vantaggio dei castellani, però, è solo rinviato di un paio di minuti perché al 3’ il numero 9 giallorosso realizza l’1-0 trasformando un perfetto assist di Siclari. Dopo i primi giri di lancetta sembra da subito evidente la piega che prenderà la partita. All’8’ infatti la Lupa raddoppia, ancora una volta in contropiede. È splendido il lancio di Conti a pescare Boldrini sulla destra, ma è altrettanto bella la palla che l’esterno giallorosso serve sui piedi di Icardi, che non si lascia impensierire dal tentativo di uscita del portiere e deposita il pallone in rete. Il Selargius, che reclama per un presunto fallo di mano in area di Fantini, nonostante il doppio svantaggio non arretra il baricentro e mostra il fianco agli attaccanti di casa. Al 36’ infatti la Lupa trova il terzo gol, e a firmarlo è Siclari (alla terza marcatura in tre giornate di campionato), dopo un bel cambio di gioco di Nohman. Poco dopo il 40’ Capelli complica ulteriormente la vita ai suoi rimediando un rosso diretto andando a protestare per una presunta punizione non concessa dall’arbitro a centrocampo, e per la Lupa la gara si mette ancor di più in discesa. Nella ripresa la squadra di Apuzzo sfrutta bene gli spazi, e realizza il quarto gol con Boldrini. Siclari serve Colantoni sulla corsa, il terzino sinistro crossa sul secondo palo e trova Boldrini, che non deve far altro che appoggiare il pallone alle spalle di Forzati. Zeman abbandona il campo in segno di protesta contro la direzione arbitrale (“io non sono stato espulso, ma mi sono allontanato dalla panchina per evitare di insultarlo”, ha dichiarato a fine gara), ma la Lupa gioca sul velluto e dilaga: Chiesa pesca Nohman sulla destra, l’attaccante giallorosso vede l’inserimento in area di Della Ventura e il mediano casertano con uno splendido colpo di tacco libera al tiro Boldrini, che finalizza una splendida azione in velocità realizzando la sua personale doppietta. Quando mancano appena dieci minuti al termine delle ostilità, c’è ancora spazio per il sesto gol castellano: a siglarlo ci pensa Nohman, trasformando in oro un perfetto assist di Di Nezza, ben innescato da Chiesa. Il risultato non cambia più, e la Lupa mette in cassaforte altri tre punti importanti per il prosieguo del campionato.

 

LUPA CASTELLI ROMANI – SELARGIUS 6-0, IL TABELLINO

LUPA CASTELLI ROMANI: Tassi, Fantini, Colantoni, Della Ventura, Mazzei, Baylon, Boldrini, Icardi (dal 17’ st Di Nezza), Nohman, Conti (dal 13’ st Chiesa), Siclari (dal 23’ st Montesi). A DISP: Scarfagna, Galluzzo, Gordini, Paolucci, Bertoldi, Tranchitella. ALL. Apuzzo

SELARGIUS: Forzati, Capelli, Pirino, Achenza (dal 1’ st Fanunza), Piselli (dal 23’ st Usai), Patacchiola, Suella (dal 19’ st Atzori A.), Mannoni, Chelo, Atzori G, Migoni. A DISP: Matza, Usai, Sanna R., Sanna C., Cardia. ALL. Zeman

ARBITRO: Sig. Di Paolo di Chieti

ASSISTENTI: Sig. D’Apice di Castellammare di Stabia, Sig. Battista di Torre del Greco

MARCATORI: Nohman al 3’ pt e al 34’ st, Icardi all’8’ pt, Siclari al 36’ pt, Boldrini al 12’ st e al 22’ st

AMMONIZIONI: Achenza, Piselli, Mannoni (S)

NOTE: Al 42’ espulso Capelli (S) per frasi irriguardose nei confronti del direttore di gara. Al 12’ st espulso Zeman per proteste

ANGOLI: 2-8

Print Friendly, PDF & Email