Lupi e Palozzi criticano Colizza per assenza ad audizione scuolabus Marino

0
600
Regione Lazio
Regione Lazio
Regione Lazio
Regione Lazio

SCUOLABUS MARINO, LUPI (PD): AMAREGGIATO PER ASSENZA SINDACO COLIZZA ALL’AUDIZIONE IN CONSIGLIO REGIONALE

“Oggi si è svolta l’audizione sul bando di gara del comune di Marino per l’affidamento del servizio di scuolabus, richiesta da me e da Adriano Palozzi, a cui hanno partecipato le rappresentanze sindacali e l’assessore regionale Michele Civita, ma non il Sindaco di Marino Colizza né altri rappresentanti dell’Amministrazione. Questa assenza non ha permesso una discussione costruttiva, per questo sono rimasto deluso ed amareggiato”. Dichiara in una nota stampa Simone Lupi, presidente della Commissione Bilancio e membro della Commissione Mobilità e Ambiente del Consiglio regionale del Lazio.

“Con il mio intervento ho voluto sollecitare la tutela dei lavoratori che attualmente prestano servizio nella gestione del servizio di Trasporto pubblico scolastico e l’applicazione del contratto di comparto per lo stesso – spiega Lupi – I sindacati, tutti, hanno sollecitato il raggiungimento del medesimo obiettivo, ma l’assenza dell’Amministrazione guidata dal Movimento Cinque Stelle non ha permesso una discussione. Per questo si è deciso di riconvocare il Sindaco, perché vogliamo poter affrontare il tema in modo costruttivo con l’Amministrazione, che ha la piena competenza sul tema”.

SCUOLABUS, PALOZZI(FI): “COMUNE DI MARINO ASSENTE IN AUDIZIONE. SGARBO ISTITUZIONALE GRILLINO ALLA FACCIA DEI LAVORATORI”

“Stamattina si è svolta alla Pisana l’audizione sul bando di gara per l’assegnazione del trasporto pubblico scolastico, voluto dall’amministrazione grillina del Comune di Marino. Il sindaco e l’assessore ai Trasporti di Palazzo Colonna, tuttavia, non hanno ritenuto la questione meritevole di attenzione, tanto da disertare la commissione, dove peraltro erano presenti consiglieri regionali, l’assessore regionale Civita, il consigliere comunale di Marino Remo Pisani, e le parti sociali, preoccupate per il destino occupazionale dei lavoratori. Quello perpetrato dal governo pentastellato di Marino si è rivelato un grave sgarbo istituzionale, una pesante mancanza di rispetto, dimostrazione della cialtroneria e dell’inettitudine di questi soggetti alla guida della città castellana: senza considerare, inoltre, che solo ieri il Comune di Marino telefonicamente aveva mostrato disponibilità a presenziare, salvo poi rimangiarsi la parola senza uno straccio di comunicazione agli interessati. Entrando, invece, nel merito dell’audizione, ho sottolineato ancora una volta, facendo eco alle istanze dei sindacati, tutte le anomalie del bando di gara: dal mancato rispetto del regime di concorrenza all’assenza della clausola sociale e della la specifica di contratto da applicare. Incongruenze inaccettabili che potrebbero lasciare la società vincitrice senza alcun vincolo sul riconoscimento del contratto e sulle condizioni economiche che discendono dal rapporto di lavoro in essere. Se questa modalità non sarà contrastata è evidente che tutte le istituzioni, in tutti i comuni della regione, sarebbero autorizzati a emanare gare alle stesse condizioni, con ricadute occupazionali negative. Alla luce di tutto questo e delle parole delle categorie, che minacciano azioni a tutela dei lavoratori del trasporto scolastico di Marino, sarà mia cura riconvocare immediatamente una nuova audizione sul tema, nella speranza che la Palazzo Colonna grillina abbia il coraggio di assumersi le proprie responsabilità”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI e vicepresidente della commissione Mobilità, Adriano Palozzi.

Print Friendly, PDF & Email