Magretti del Rocca Priora esulta “Finalmente il gol”

Rocca Priora (calcio, I categoria),esulta l'esterno offensivo Mattia Magretti: «Finalmente il gol! De Bernardo portiere fuori categoria»

0
85
magretti
magretti

La Prima categoria del Rocca Priora vola sempre più in alto. I ragazzi di mister Paolo Lunardini hanno strapazzato anche la Semprevisa nel match casalingo di ieri: un netto 4-1 che ha portato i castellani a un solo punto dalla coppia di testa composta da Valle Martella (prossimo avversario) e Novauto, anche se il Rocca Priora ha anche la gara con la Roma VIII da recuperare il prossimo 6 marzo. A sbloccare il match di ieri è stato l’esterno offensivo classe 1997 Mattia Magretti che ha segnato il suo primo gol stagionale. «Finalmente, era da tempo che lo aspettavo e lo avevo anche promesso al mister. La dedica è proprio per l’allenatore e per mio papà Maurizio, che era in tribuna e che era in attesa anche lui di questa prima segnatura». La sfida con la Semprevisa, ex quinta forza del campionato, è stata praticamente a senso unico. «Non ci aspettavamo un avversario così dimesso, già il primo tempo lo abbiamo chiuso in vantaggio per 3-0. Dopo il mio gol sono arrivati quelli di Antonelli e Halauca, poi nella ripresa è entrato in scena il nostro portiere De Bernardo che ha parato due rigori. In mezzo è arrivato il momentaneo 3-1 e nel finale Antonelli ha realizzato la sua personale doppietta, ma abbiamo sempre avuto il pallino del gioco in mano». A proposito del portierone del Rocca Priora, Magretti è abbastanza esplicito. «Il giocatore che ci mancava, un portiere fuori categoria. Anche grazie a lui ora possiamo pensare a un obiettivo diverso da quello di una tranquilla salvezza che avevamo in mente all’inizio». Il Rocca Priora, ora, deve crederci. «Vogliamo riportare il nostro paese in Promozione e faremo di tutto per riuscirci, anche perché sappiamo di averne le potenzialità» spiega Magretti che poi si proietta al big match di domenica prossima sul campo del Valle Martella. «All’andata subimmo una sconfitta bruciante e vorremmo “vendicare” quel risultato – rimarca l’esterno offensivo – Un pareggio potrebbe essere un risultato importante, ma dobbiamo scendere in campo con la mentalità di chi vuole conquistare il bottino pieno».

Print Friendly, PDF & Email