Marco Malvaldi ospite di Velletri Libris

Ultima serata di Velletri Libris prima della pausa di agosto. Protagonista lo scrittore Marco Malvaldi che ha presentato il suo ultimo romanzo Vento in scatola

0
52
malvaldi_velletri_libris
Marco Malvaldi a Velletri Libris

Ultima serata di “Velletri Libris” prima della pausa di agosto. Di fronte ad una platea come sempre numerosa e interessata lo scrittore Marco Malvaldi ha presentato il suo ultimo romanzo, “Vento in scatola”, edito da Sellerio. L’incontro con l’autore è stato preceduto come sempre dall’anteprima dedicata al Premio Nazionale di Narrativa “Velletri Libris”: il vincitore salito sul palco è stato Gianluca Cinelli, con il racconto “Il sogno di Odoacre”, una splendida narrazione su sfondo storico e tanti rimandi all’attualità. Intervistato da Aurora De Marzi, e con le letture del circolo dei lettori a cura di Silvia Ciriaci ed Emanuela Ciarla, Malvaldi ha spiegato la genesi di un libro scritto a quattro mani con Glay Ghammouri, ex militare tunisino detenuto in Italia. Il tema delle carceri è quello preponderante, ma cambia il punto di vista: si abbandona infatti la retorica e si entra, letteralmente, all’interno delle case circondariali senza ottiche di paura e di convenzione. “Chi è in carcere, e mi riferisco sia a chi è detenuto che a chi ci lavora, non stacca mai veramente una volta uscito”: con questa frase Malvaldi ha voluto spiegare la durezza di un ambiente difficile da immaginare senza toccarlo con mano. “Per essere veramente liberi e apprezzare quello che possiamo fare” – ha proseguito l’autore – “dobbiamo conoscere bene il carcere, con le sue giustizie e le sue ingiustizie”. Il giallo, che pure si sviluppa intorno a tanti passi ironici e grotteschi, racconta di un broker che viene arrestato per errore ma che è effettivamente colpevole di una truffa, tuttavia mai scoperta. Quasi rassegnato, dunque, Salim si prepara a scontare la sua pena e cerca di corrompere Cattaneo in cambio di un investimento che dovrà fruttare. Tuttavia una fuga di notizie porta all’irruzione, nella vita dei due, del boss Quarello, che propone a Salim di entrare in società insieme a Buscaino, un agente sotto copertura che si finge detenuto. Buscaino, allora, propone a Salim una scelta difficile: rinunciare ai traffici di denaro illeciti e uscire dal carcere, diventando collaboratore di giustizia, oppure scontare la pena e tenersi il guadagno. La scelta cui Salim è costretto spazza via come un turbine la serenità anteponendole questioni etiche, desideri, sogni, progetti. Al termine della serata Marco Malvaldi ha risposto a numerose domande provenienti dal pubblico, per poi dedicarsi ad un lungo firma-copie e alle foto-ricordo scattate da Edoardo Amati. “Velletri Libris” va momentaneamente in ferie ma è in arrivo un settembre con tantissime novità, prima della ripresa delle presentazioni settimanali in Libreria per un autunno tutto da vivere. La rassegna e la sua organizzazione, capeggiata dalla Mondadori Bookstore Velletri di Guido Ciarla e Aurora De Marzi, augurano a tutti un sereno Ferragosto.

Print Friendly, PDF & Email