Marino, alla Domus Caesari presentata la lista Aurora

0
901
presentazione_lista_aurora_a_marino
La presentazione della Lista Aurora a Marino
presentazione_lista_aurora_a_marino
La presentazione della Lista Aurora a Marino

Semplicemente un gruppo di amici, un insieme affiatato e unito di personalità ed espressioni della società civile che, nel grande calore della gremitissima platea (oltre le aspettative) di persone intervenute stasera, 28 marzo, all’Hotel Domus Caesari, ha manifestato pubblicamente tutta la sua disponibilità a «metterci la faccia» e scendere in campo al fianco del suo leader Giuseppe Bartolozzi e del candidato sindaco Fabio Silvagni. Per raggiungere, tutti insieme, un obiettivo comune: Marino 2014, il progetto per una città sempre più vivibile. In nome della famiglia.

Si sono presentati così i ventiquattro candidati del gruppo Aurora, la lista civica che, unitamente alle altre dieci realtà politiche e non, componenti la Coalizione dei Moderati (Forza Italia, Unione di Centro, Nuovo Centro Destra, Fratelli d’Italia, Popolari Italiani per l’Europa, Idee Nuove Palozzi, Fabio Silvagni Sindaco, Marino Futura, Costruiamo il Decentramento, Accendi il Futuro), sostiene il candidato sindaco Fabio Silvagni alle prossime elezioni amministrative di domenica 25 maggio.

Un’occasione nella quale l’ispiratore del gruppo civico, l’attuale assessore alle Attività Produttive e Turismo di Palazzo Colonna Giuseppe Bartolozzi, ha presentato ad uno ad uno i componenti di «Aurora», realtà composta da tante donne e molti volti giovani e nuovi nel panorama politico marinese.

A portare il suo saluto, come già accaduto in occasione della presentazione delle altre liste della Coalizione dei Moderati a sostegno di Silvagni, il consigliere regionale ed ex sindaco della Città, Adriano Palozzi.

Temi alti e ambiziosi quelli affrontati nel corso dell’evento di presentazione che ha visto la platea prestare attenzione ad ogni passaggio. Fra tutti il futuro dell’ospedale San Giuseppe con le prese di posizione presenti e future per la sua salvaguardia. «La battaglia dell’ospedale diventerà una guerra e voglio combatterla con i cittadini!» ha affermato Silvagni sottolineando come la tutela del nosocomio non abbia colore politico. Poi i progetti dal punto di vista turistico con la prossima disponibilità al pubblico del Mitreo e i tanti programmi per il centro storico compresa la pedonalizzazione. Quindi interventi per l’istruzione «Scuola ecosostenibile il 30 aprile, via Giorgio Amendola! Massimo d’Azeglio, la scuola si sposterà a Via Cesare Colizza dove stiamo studiando un progetto».

E poi «Microasili su tutto il territorio», per il lavoro «Tre consorzi per artigiani, medie e grandi imprese per combattere la disoccupazione», nuova organizzazione dei servizi ai cittadini «Casa dei servizi a Santa Maria delle Mole, Palazzo Colonna sede di mostre e delle associazioni» e poi «Campus al Divino Amore con tutto il ciclo dell’obbligo più centri sportivi e teatro e sale per musica», Sicurezza «Smart City, telecamere su tutto il territorio» e, infine, raccolta differenziata «Smaltendoci l’umido da soli con il digestore anaerobico risparmiamo fino a 2,5 mln di euro».

Print Friendly, PDF & Email