Marino, alla Multiservizi tutti gli affidamenti confermati fino al 2018

0
835
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino

Il Consiglio comunale di Marino approva l’allineamento dei termini di scadenza dei vari servizi svolti dalla partecipata. Il Pd vota con la maggioranza. Respinti gli emendamenti di UCS e M5S. L’Amministrazione “ogni anno a marzo tagliando sulla qualità”.

Il Consiglio comunale di Marino con i voti della Coalizione dei Moderati di maggioranza e dei consiglieri del Partito Democratico ha approvato l’allineamento alla nuova scadenza, fissata al 31 dicembre 2018, di tutti i servizi in affidamento alla società Multiservizi dei Castelli di Marino.

Un punto particolarmente atteso e sentito dalla cittadinanza, giacché presso la partecipata del Comune operano oltre duecento lavoratori.
Numerosi i servizi in affidamento: dalla refezione scolastica alla gestione degli asili nido comunali, dall’assistenza tecnica diurna per minori alla gestione della ludoteca didattica, le farmacie comunali, l’esazione dell’imposta sulla pubblicità e servizio pubbliche affissioni, esazione Tosap, le pulizie del cimitero comunale, degli uffici comunali, la manutenzione ordinaria e straordinaria del verde pubblico comunale, la pulizia del parco pubblico di Villa Desideri, la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi urbani e la raccolta differenziata, la manutenzione degli immobili comunali, degli edifici scolastici, di fontane e fontanelle pubbliche, transennamenti in esecuzione di ordinanze e per interventi urgenti indifferibili, gestione della luce votiva.
Tutti servizi da considerarsi indispensabili al perseguimento delle finalità istituzionali del Comune, le cui scadenze fino a ieri erano differenziate e prevalentemente in data 31 dicembre 2015 ad eccezione di importanti mansioni, come le operazioni cimiteriali e il servizio presso l’asilo nido di via Monsignor Grassi, in centro storico, che sarebbero scaduti il prossimo 31 luglio 2015.
La delibera approvata ha stabilito dunque l’allineamento in una data unica di scadenza e contestualmente stabilito che ogni anno, entro il 31 marzo, la società dovrà trasmettere all’Amministrazione una relazione tecnica contenente i dati economico-finanziari, nonché qualitativi e di soddisfazione dell’utenza, di ogni singolo servizio in affidamento, così da consentire all’ente locale di verificare il rispetto dei principi di economicità, efficacia ed efficienza, di contenimento della spesa e della complessiva gestione societaria.
La prima verifica per la Multiservizi avverrà dunque il prossimo 31 marzo 2016.
In un successivo punto all’ordine del giorno sempre riguardante la Multiservizi dei Castelli di Marino, sono stati votati gli obiettivi strategici dell’azienda per l’anno in corso che sono stati stabiliti nei seguenti punti: la rimodulazione dei menù scolastici estivi e invernali, l’ottimizzazione degli approvvigionamenti e la razionalizzazione delle risorse umane, il contenimento della politica economico-finanziaria dell’azienda in assolvimento delle leggi vigenti, il costante miglioramento degli standard quantitativi e qualitativi dei servizi erogati, il consolidamento della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani attraverso il graduale passaggio alla raccolta “porta a porta”, l’implementazione dei servizi erogati dalle farmacie comunali a favore dei cittadini e il rafforzamento dell’attività di monitoraggio della Customer Satisfaction (soddisfazione dei clienti) da parte della Multiservizi dei Castelli di Marino S.p.A. su tutti i servizi gestiti dalla stessa.
Gli emendamenti presentati sui due punti da Unione di Centrosinistra e M5S sono stati tutti respinti.
Print Friendly, PDF & Email