Marino, Cerro sul Reddito di Cittadinanza

Le dichiarazioni dell'Assessore alle politiche sociali del Comune di Marino Laziale Barbara Cerro sul reddito di cittadinanza

0
85
barbara_cerro
Barbara Cerro

“La nostra Amministrazione comunale fin dal suo insediamento ha portato avanti una politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà attuando il Reddito di Cittadinanza Locale che ha precorso i tempi di quello nazionale disciplinato dal Decreto legge 28 gennaio 2019 n. 4 convertito in legge 28 marzo 2019 n. 26. Il RdC  – secondo quanto si legge sul portale dell’INPS – è un sostegno per famiglie in condizioni disagiate finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Consiste in un beneficio economico accreditato ogni mese sulla Carta RdC, una nuova carta prepagata, diversa da quelle rilasciate per altre misure di sostegno. Il nostro Comune ha scelto di formare gli aventi diritto della graduatoria del Reddito di Cittadinanza Locale, svolgendo dapprima una formazione erogata gratuitamente dallo sportello comunale di Umana SpA attraverso il  loro fondo FORMATEMP e successivamente con un training presso gli uffici comunali e presso la partecipata Multiservizi dei Castelli di Marino. Si è cercato di capire nel tempo quali fossero le loro competenze residue per orientare la formazione a un training personalizzato che ha portato ad una collaborazione che è stata prorogata per altri 6 mesi estendendola fino a 18 mesi, allineandosi così con il Reddito di Cittadinanza Nazionale. Il semestre è stato rinnovato solo alle persone che negli ultimi 12 mesi si sono dimostrati proattivi verso l’Ente locale e verso la partecipata, mettendo così in atto le verifiche e i controlli come descritto nel Regolamento del Reddito di Cittadinanza Locale. L’assessore alle politiche sociali Barbara Cerro sottolinea come la gestione del Reddito di cittadinanza Locale abbia anticipato lo scenario nazionale che prevede, dopo una formazione a carico dei Centri per l’Impiego degli aventi diritto, di collocare i beneficiari della misura presso gli Enti Locali. A questo punto il Comune di Marino, avendo già precorso i tempi, si presenta come un interlocutore esperto e collaudato nei confronti dei Centri per l’Impiego e dei Navigator per la  collocazione dei beneficiari”. Dichiara l’Assessore alle politiche sociali del Comune di MArino Laziale Barbara Cerro

Print Friendly, PDF & Email