A Marino Fratelli d’Italia si spacca nella culla, lite sulla nomina di Buzzi

0
815
Fratelli d'Italia
Logo Fratelli d'Italia
Fratelli d'Italia
Logo Fratelli d’Italia

POLITICA – Volano gli stracci in casa Fratelli d’Italia a Marino. Motivo della spaccatura interna è la nomina sopravvenuta negli ultimi giorni a portavoce comunale di Alessandro Buzzi, la quale ha scatenato il malcontento di alcuni militanti del locale circolo. In particolare Fabio Martella ha espresso tutto il suo disappunto, unitamente a Giorgio Moretti, in quanto, a loro dire, la dirigenza territoriale di Fratelli d’Italia, impersonata da Marco Silvestroni e Francesco Lollobrigida, avrebbe disatteso i patti, calando di fatto dall’alto e senza alcuna preventiva consultazione dei militanti marinesi, la nomina a portavoce comunale di Buzzi, a loro dire: “bravissima persona ma certamente distante dai valori di Fratelli d’Italia”. A questa presa di posizione hanno risposto i giovani Andrea Fabiani edd Andrea Castellani, che, prendendo nettamente le distanze da Martella e Moretti, riconfermano pieno sostegno a Silvestroni e Lollobrigida, definendo il loro operato “sempre in linea con i principi di Fratelli d’Italia in piena trasparenza e correttezza”. Una vicenda che incrina il cammino di Fratelli d’Italia sul territorio di un comune che andrà al voto nella prossima primavera come quello di Marino, strategico per il centrodestra dei Castelli Romani, essendo rimasto l’unica realtà superiore ai 15 mila abitanti retta da una maggioranza alternativa al centrosinistra. Nulla ancora ha dichiarato il neo portavoce Sandro Buzzi, il quale in occasione delle ultime elezioni amministrative marinesi si impegno a sostegno della lista di Futuro e Libertà, sostenendo la candidatura dell’ex assessore all’urbanistica di Mastantuono, mentre Martella e Moretti in quella occasione furono candidati all’interno della lista del Pdl.

Print Friendly, PDF & Email