Marino, i cittadini possono pagare gli eventi pubblici

0
636
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino
Marino Palazzo Colonna
Palazzo Colonna a Marino

E’ stato pubblicato nei giorni scorsi sul sito del Comune di Marino l’Avviso pubblico per il reperimento di sponsorizzazioni per eventi culturali e turistici da realizzarsi sul territorio comunale.

Gli interessati hanno tempo per presentare le loro proposte fino a venerdì 16 settembre 2016 tramite PEC protocollo@pec.comune.marino.rm.it oppure consegnandole a mano presso il Protocollo generale di Marino centro e della sede distaccata di Frattocchie.

La Modulistica, unitamente a tutte le informazioni utili al riguardo,  è reperibile sul link: http://www.comune.marino.rm.gov.it/18445.

L’offerta dovrà essere corredata da una serie di autocertificazioni quali l’indicazione del legale rappresentante, l’inesistenza di impedimenti a contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi di legge e la non appartenenza ad organizzazioni di natura politica, sindacale o religiosa.

Attraverso questa Campagna di sponsorizzazioni l’Amministrazione comunale  intende individuare singoli soggetti e/o enti pubblici e privati che, a fronte dei tagli e delle limitazioni alle spese di rappresentanza imposte dalla legislazione vigente, vogliono contribuire alla realizzazione di eventi culturali e alla promozione del territorio.

L’Amministrazione comunale, infatti, ritiene che lo sviluppo delle iniziative culturali e turistiche sia un volano rilevante per amplificare e valorizzare l’immagine del territorio e proiettarlo in contesti di risonanza sempre più internazionale.

La storia della città di Marino, particolarmente significativa con le sue antiche tradizioni, deve essere promossa in modo adeguato e al passo con i tempi.

“La Campagna per le sponsorizzazioni – dichiarano dal Comune – appena partita può essere un’occasione per realizzare tutto ciò.

Naturalmente l’ente emetterà fattura per ogni singola somma erogata dagli Sponsor. Anche i privati cittadini che vorranno donare importi anche minimi potranno farlo depositando la somma all’Economo Comunale che rilascerà apposita ricevuta”.

Print Friendly, PDF & Email