Marino, la Sagra dell’Uva edizione 2018

Il nostro pezzo complessivo che racconterà la Sagra edizione 2018 dell'Uva che si svolgerà da venerdì 5 ottobre a Marino

0
553
sagramarino18
Sagra dell'Uva di Marino edizione 2018

Venerdì 5 OTTOBRE 2018 inizia la 94^ SAGRA DELL’UVA

 Si parte alla grande con l’inaugurazione della Mostra Multimediale “UMBERTO MASTROIANNI TRA PUBBLICO E PRIVATO” 

Come preannunciato in Conferenza Stampa l’apertura della 94^ Sagra dell’Uva è affidata ad un evento che si tiene al Museo Civico: “UMBERTO MASTROIANNI tra pubblico e privato”, una Mostra multimediale che si inaugura venerdì 5 ottobre 2018 alle ore 18,00 e che rimarrà aperta fino al 30 ottobre.

La Mostra,  curata dall’Accademia Castrimeniense, vuole rendere omaggio non solo al genio creativo del grande Maestro, ma offre una dedica all’uomo, grazie al contributo di chi, per vari aspetti, ha avuto la fortuna di conoscerlo.

Realizzata in collaborazione con la Fondazione U. Mastroianni di Arpino, il Centro Studi dell’opera di Mastroianni nel Complesso Pio Sodalizio dei Piceni, grazie anche all’apporto di alcuni collezionisti, la Mostra ripercorre, attraverso le immagini, tutte le fasi della eclettica ed elevatissima produzione artistica, dalle opere monumentali, comprese quelle donate alla nostra Città, fino ad una serie di opere grafiche provenienti da collezioni private.

“Un omaggio doveroso al M° Mastroianni, cittadino onorario di Marino, – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Paola Tiberi – nel ventennale della sua scomparsa, avvenuta proprio a Marino nel 1998. All’Accademia Catrimeniense, alla Direzione del Museo e a tutte le realtà che hanno collaborato, il nostro più sincero ringraziamento per aver focalizzato l’attenzione, nell’ambito di questa edizione della Sagra dell’Uva, su una delle figure più importanti e rappresentative del panorama artistico del ‘900”.

A Santa Maria delle Mole apertura con il Mercato medievale e spettacolo della LITTLE TONY FAMILY

 A partire dalle ore 18,00 in piazza Sciotti a Santa Maria delle Mole si potrà visitare il Mercato Medievale pieno di curiosità, stand e degustazioni, rallegrato da esibizioni di musici, mangiafuoco, giocolieri e con l’esibizione degli sbandieratori de Lo Scudo di Lepanto.

A seguire alle ore 20,00 la teenager Pop-Rock band “Joyfull” a cura del Gruppo Folcloristico Ferentum e alle ore 21,00 lo spettacolo musicale con la Little Tony Family che proporrà  una ensemble dei più grandi successi di Little TONY, innumerevoli sono i suoi brani ascoltati in tutto il Mondo, ne citiamo alcuni come:

Cuore Matto
La Spada nel Cuore
La Donna di Picche
Riderà
Mulino a Vento
Love Boat
Quando vedrai la mia ragazza
Bada Bambina …

E tantissimi altri ancora che rendono il loro repertorio Musicale uno dei più lunghi in rapporto agli anni di carriera di Little TONY.

Su Grande Schermo verranno proiettati video live dei concerti di Little TONY e slideshows di fotografie del grande artista del Rock ‘n Roll.

In scena:

Cristiana Ciacci – Vocalist
Angelo Petruccetti – Vocalist e Presentatore
Batterista
Bassista
Tastierista

…e le fantastiche show dancers “SLOT MACHINES” che con le loro esibizioni dancing allieteranno con grande fantasia i nostri spettacoli musicali.

PRO LOCO MARINO ED ARCHEOCLUB IN SAGRA

Visite guidate ai Musei e ai Circuiti Sotterranei

Per opportuna informazione si comunica che l’Associazione Pro Loco Marino nell’ambito della 94^ Sagra dell’Uva metterà a disposizione dei visitatori le visite guidate al Museo del Bottaio, al Museo del Carretto a Vino.

Inoltre, come ogni anno, garantirà presso la sede di Largo palazzo Colonna l’apertura dell’Infopoint, l’accoglienza disabili ed il Baby Pit dedicato ai neonati – con possibilità di allattamento in privato e toilette. Presso la sede medesima sarà possibile acquistare le cartoline munite dell’Annullo Speciale per la manifestazione quest’anno  ispirato al M° U. Mastroianni.

Per quanto riguarda l’ARCHEOCLUB COLLI ALBANI il suo contributo in questa edizione della manifestazione consiste nelle visite guidate ai Circuiti sotterranei  di palazzo Matteotti, palazzo Colonna e al Museo del Vino. Punto di riferimento il sottopasso di piazza Matteotti. Le visite si effettuano senza prenotazione ogni mezz’ora per un numero massimo di 15/20 persone a gruppo dalle ore 10,00 alle ore 18,00 nelle giornate di sabato 6 e domenica 7 ottobre 2018.

SagraUvaSocialContest

L’Edizione 2018 della 94° Sagra dell’uva ha un coinvolgimento tutto social.

L’Amministrazione lancia il suo primo Social Contest dedicato ai giovani, agli appassionati dei social media e agli amanti di Instagram, in particolare.

Pronti, dunque, a scattare una foto, postarla suo vostri profili social e inviarla a SagraUvaSocialContest@comune.marino.rm.it

 Gli scatti devono essere realizzati dal 5 all’8 ottobre 2018, durante lo svolgimento della Sagra.

Tra tutte le foto, che dovranno essere corredate da una breve didascalia, sarà scelta, da una giuria ad hoc istituita, quella che sarà riuscita a raccontare meglio uno dei temi proposti dall’evento: prodotti tipici, territorio, cultura, arte, tradizione.

All’autore sarà consegnato un premio speciale, un attestato e ne sarà data menzione sui profili social istituzionali.

Per info urp@comune.marino.rm.it – Tel 06.93662.280

VOTA L’EVENTO SU ITALIVE.IT

TERMINE 8 NOVEMBRE 2018

L’Edizione 2018 della 94° Sagra dell’uva è stato censito nel portale italive.it e ammesso alle votazioni per il “Premio Italive 2018”.

ITALIVE.IT, progetto patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (promosso da CODACONS e COMITAS con la partecipazione di AUTOSTRADE PER L’ITALIA e la collaborazione di COLDIRETTI). Il sito informa gli automobilisti su quello che accade nel territorio che attraversano e presenta un calendario aggiornato dei migliori eventi organizzati, anche alla scoperta di eccellenze enogastronomiche.

La scheda dell’evento è reperibile su https://italive.it/94-sagra-delluva/                            ed è votabile fino all’8 NOVEMBRE 2018

Le votazioni espresse dai visitatori saranno giudicate da una commissione di esperti e determineranno il vincitore del Premio 2018.

Notizie sul Premio Italive e regolamento sono reperibili dal sito ITALIVE.IT

MARINO,(PD): “BUONA SAGRA DELL’UVA A TUTTI I CITTADINI”

5 Ottobre h.9:20 – “A Marino si sta ufficialmente per aprire la nuova Sagra dell’Uva, evento che ogni anno rende unica la nostra città in Italia e nel mondo. Anche per la 94esima edizione migliaia di turisti e curiosi si recheranno ai Castelli Romani per degustare i nostri prodotti tipici e passare qualche ora tra divertimento e sorrisi. Nella convinzione che l’amministrazione comunale riuscirà a gestire al meglio – sia in termini di sicurezza che di organizzazione complessiva – l’espletamento della Festa, vogliamo rivolgere “Buona Sagra dell’Uva” a tutti i cittadini di Marino. Che sia la sagra della cultura, della storia, del divertimento e della trasparenza amministrativa, nell’auspicio che il governo comunale del sindaco Colizza – già dalla prossima settimana – saprà pubblicare sul sito istituzionale tutte le rendicontazioni, legate alla Sagra, ivi inclusi gli introiti relativi al ticket di ingresso” Così, in una nota, il segretario Pd Marino, Sergio Ambrogiani, il presidente Pd Marino, Domenico Trabalza e i consiglieri comunali Pd Marino, Franca Silvani e Gianfranco Venanzoni.

MARINO IN MOSTRA nel contesto della 94^ Sagra dell’Uva

5 Ottobre h.20 –

Sabato 6 ottobre ore 16:00  presentazione del Marchio Collettivo Figurativo Europeo a cura dell’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita
Un grande lavoro di squadra che ha reso possibile dar vita ad un progetto comune di valorizzazione delle nostre eccellenze”.

E’ questo il commento dell’Assessore alle Attività Produttive per ringraziare le maestranze che si sono prodigate per la realizzazione di Marino in Mostra.

In mostra e in una vetrina “animata” ci saranno infatti non solo i prodotti tipici ma gli stessi Produttori agricoli e gli Chef che illustreranno i piatti della nostra tradizione e ci regaleranno preziose pillole sui segreti culinari dell’arte marinese. Una brigata di sapienti artigiani del buon bere e del buon mangiare a disposizione degli ospiti della Sagra. Ad aprire i battenti sarà la presentazione del neonato e prestigioso marchio collettivo dei Prodotti tipici città di Marino con il quale si è dato risalto all’identità territoriale rappresentata da produzioni enogastronomiche d’eccellenza. Per ora, a fregiarsi del marchio sono le ciambelle al vino, le ciambelle al mosto, il pane e il vino, primi di una lista che sarà in futuro molto più nutrita. Il logo è stato registrato presso l’Ufficio dell’Unione Europea  e pubblicato sul Bollettino dei Marchi dell’Unione Europea n. 2018/092 del 17.05.2018. 

Jazz a Palazzo

Il M° Carlo Negroni presenta “PIANOSOFIA”

Performance inedita, ultimo lavoro del grande pianista originario di Marino.

5 Ottobre h.21 – La serata di sabato 6 ottobre, secondo giorno dei festeggiamenti della 04^ Sagra dell’Uva di Marino, si concluderà con il concerto del M° Carlo Negroni “Pianosofia” che si terrà alle ore 20,30 nel cortile di palazzo Colonna, in caso di pioggia all’interno della Sala Consiliare di palazzo Colonna I Piano.

Jazz a Palazzo nasce dall’idea di creare un brand che negli anni può caratterizzare ulteriormente la Sagra dell’Uva di Marino. La scelta del luogo, il Cortile di Palazzo Colonna, riserva alla performance lo spazio giusto per godere di espressioni di qualità.

Questa prima esperienza, che chiameremo tappa numero zero aveva l’obbligo di cominciare dai “gioielli di famiglia”. La scelta del Maestro Carlo Negroni, nato a Marino e jazzista di fama internazionale, è la più appropriata.

All’inizio si pensava di effettuare un concerto descrittivo dell’esperienza di Carlo Negroni come musicista legato a Marino, che illustrava la sua attività di formazione musicale partita dal suo Paese, per passare all’attività da concertista e concludere con la sua eredità che trasmette come insegnante a promettenti talenti nascenti che lavorano con importanti formazioni musicali.

Il Concerto di Carlo Negroni invece, s’incentrerà tutto nel suo ultimo lavoro, che il Maestro presenterà a Marino in occasione della 94^ Sagra dell’Uva.

Carlo Negroni ha voluto regalare al suo paese questa performance inedita, infarcita di ricordi nei luoghi vissuti che lo accompagnano nel suo percorso artistico e ne fanno uno stile di vita. Ognuno di noi ha una suo modo di essere e si esprime con i propri mezzi perseguendo una filosofia. Carlo Negroni, che lavora col pianoforte e si esprime col jazz, ci farà ascoltare la sua “Pianosofia”.

“Salutiamo con piacere il ritorno a Marino del M° Carlo Negroni – ha dichiarato Paola Tiberi, Assessore alla Cultura, che ci regalerà, ne siamo certi, un Concerto denso di emozioni. Per la sua grande versatilità tra musica classica, jazz, contemporanea, elettronica, Negroni è molto apprezzato in tutto il mondo. A nome dell’amministrazione tutta lo ringrazio per aver accettato il nostro invito ad esibirsi a Marino, siamo davvero impazienti di ascoltarlo Live”.

Antecendentemente al concerto una degustazione di uva e cioccolato offerta da Timo e Malvasia.

Un Sabato di Sagra a tutto tondo

L’Evento nell’evento: L’Illuminazione artistica si accende a suon di musica!

5 Ottobre h.22 – La seconda giornata di Sagra avrà inizio domani sabato 6 ottobre  fin dalle ore 7,30 del  mattino con la raccolta straordinaria di sangue a cura dell’AVIS quindi si prosegue con il laboratorio artistico curato dall’I.I.S. Amari Mercuri nella piazzetta adiacente la scuola e si prosegue con le visite guidate ai Circuiti sotterranei  di palazzo Matteotti e di palazzo Colonna a cura dell’Archeoclub Colli Albani.

Alle 10,00 l’apertura della Fiera su Viale Mazzini e Viale Massimo D’Azeglio e alle 10,30 quella del Mercatino di artigianato e collezionismo curato dall’Unione Commercianti di Marino.

Alle 11 aprirà l’Osteria Popolare sul Belvedere di Largo Oberdan con degustazioni enogastronomiche del territorio a cura dell’Associazione Marino in Terrazza.

A partire dalle ore 16,00 si potrà visitare l’Accampamento Medievale con duelli e rappresentazioni d’epoca nel Giardino di piazza Garibaldi  dove alle 16,30 si potrà assistere all’esibizione di pattinaggio artistico dell’ASD Marino Roller.

Alle ore 17,00 a palazzo Colonna grande attesa per la Mostra “Marcantonio Colonna e Umberto Mastroianni nei fasti di Lepanto” splendidamente curata dall’Associazione Arte e Costumi Marinesi.

Alle 17,30 il Banditore a cavallo per le vie del centro storico inviterà il popolo ad assistere all’Annuncio della Vittoria di Lepanto da parte del Governatore di Marino dalla Scalinata di palazzo Colonna in piazza della Repubblica dove alle 19,00 L’Associazione Lo Scudo di Lepanto darà vita alla rappresentazione del “Ritorno delle avanguardie belliche”.

Alle 17,30 in piazza Matteotti e in piazza Manin Musica Romana con il Duo Tacco e Punta proposto dall’Unione Commercianti di Marino.

Sarà possibile ammirare tutte le opere pervenute per il Concorso relativo alla Locandina ufficiale di questa edizione vinto da Luca Idrofano, presso la sala della Biblioteca Civica V. Colonna a cura dell’Accademia delle Arti dei Castelli Romani a partire dalle ore 18,00.

Alle 19,30 Evento nell’evento: l’Accensione della Illuminazione artistica a ritmo di musica. Questa è una delle novità rispetto alle passate edizioni e ce la spiega l’Assessore alle Attività Propduttive Ada Santamaita : “Siamo andati indietro negli anni, quando il nostro centro storico in occasione della Sagra dell’uva  si illuminava tutto di luci colorate, che soltanto loro ti accoglievano con grande calore . In questa edizione saranno nuovamente protagoniste, ma in modo diverso,inedito, dando ad esse la giusta rilevanza. L’accensione avverrà attraverso una base ritmica musicata che accenderà pian piano le luci nel cuore del centro, uno spettacolo da non perdersi!  Dopo il concerto del lunedì, abbiamo previsto che la chiusura di questa 94^ edizione avverrà anch’essa attraverso lo spegnimento al contrario sempre a ritmo di musica. Anche questa è una novità”.

Infine per gli appassionati di Fabrizio De André da non perdere lo spettacolo curato dall’Associazione La Terzina dedicato al grande cantautore ligure: Il Poeta degli ultimi giudicato dal M° Elvio Monti, collaboratore di De André, “una perfetta interpretazione dello spirito del poeta contemporaneo in quanto gli artisti sono rimasti fedeli, pur nell’originalità della loro interpretazione, non solo ai testi, ma anche alla scelta della strumentazione di tipo classico dalla chitarra ai flauti”.

Quindi a questo punto occorre proprio venire in Sagra e scoprire pian piano tutte le sorprese preparate dal Comune di Marino e da tutte le Associazioni e Comitati che si sono impegnati nella realizzazione delle iniziative.

CULTURA IN SAGRA

In scena “LABILI ESSENZE” di Sabina Barzilai

Una rielaborazione del Sogno di Una Notte di Mezza Estate di Shekespeare

5 Ottobre h.23 – Un sabato di sagra all’insegna della Cultura quello che ci attende. Con lo spettacolo teatrale dal titolo “Labili Essenze” a cura di Artemista e Teatrarte alle ore 16,30 nel parco di Villa Desideri e, in caso di pioggia, all’interno della Sala Teatro VITTORIA sempre nel parco di Villa Desideri.

Lo spettacolo è una rielaborazione drammaturgica (originale di Sabina Barzilai) da Sogno di una Notte di mezza Estate di W. Shakespeare.

“impedibile – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Paola Tiberi – sarà la rappresentazione teatrale messa in scena all’interno di villa Desideri dal Direttore artistico della Sala teatro VITTORIA Sabina Barzilai che ringraziamo per il grande impegno profuso nel corso di questa prima stagione teatrale. Questa edizione della Sagra potrà contare su una struttura restituita, finalmente, alla collettività. La sala teatro Vittoria. Una conquista di questa amministrazione che ha voluto fortemente restituire alla cittadinanza i luoghi della Cultura. Lo ha fatto attraverso bandi e contribuendo economicamente alla loro gestione”

Il Sogno è la più famosa opera di Shakespeare, nonché la più rappresentata. Un stupenda favola che attraverso tre livelli distinti (gli artigiani popolari, gli esseri umani di rango elevato e i personaggi magici che popolano la selva) porta in scena l’essenza di ogni essere vivente, i suoi timori, la sua cattiveria, le sue debolezze anche quando si tratta di semi-divinità. Di qui il titolo Labili Essenze.

Teseo, duca di Atene, è in procinto di sposare la regina delle Amazzoni, Ippolita. Per l’occasione è prevista una cerimonia con rappresentazioni teatrali ad opera di alcuni artigiani della città.  Ermia innamorata di Lisandro, che non vuole sposare Demetrio, sottostando al volere del padre, organizza una fuga con l’amato. I giovani comunicano poi il piano ad Elena, la quale, innamorata segretamente di Demetrio, gli confida il piano, sperando così di riconquistarlo. Demetrio ed Elena sono stati infatti fidanzati, ma il ragazzo l’ha poi abbandonata dopo aver conosciuta Ermia. Demetrio segue allora Lisandro ed Ermia nei boschi, ed è a sua volta seguito da Elena. Nei boschi ci sono anche Oberon e Titania, re e regina delle fate, e il gruppo di artigiani che prova una commedia da rappresentare al matrimonio del Duca e la Duchessa. Oberon per dispetto, applica una pozione magica sulle palpebre di Titania che s’innamorerà di Chiappa, uno degli artigiani, trasformato in asino da Puck. Nel bosco si rincorrono anche i quattro amanti, in una girandola amorosa, con Puck protagonista, che dopo varie traversie si risolverà, riportando la situazione all’armonia tra tutti. Nell’ultima scena si assiste alla commedia preparata da Chiappa e gli altri: una versione in chiave comica della storia di Piramo e Tisbe: Romeo e Giulietta sotto mentite spoglie. Alla fine vanno via tutti.  E in un secondo finale a sorpresa, Puck, nel più pura della tradizioni shakespeariane,  chiede perdono al pubblico rivelandogli che tutto è stato solo un bellissimo sogno rappresentato da ombre (gli attori). Lo spettacolo, della durata di 90 minuti circa, è il risultato di un lavoro durato mesi in cui il gruppo di Artemista Teatrarte, eterogeneo per natura, si concentrato sul raggiungimento di una messinscena coesa e coerente partendo da livelli attoriale differenziati.

TRADIZIONE E FOLCLORE NELLA SAGRA DELL’UVA

Processione solenne, corteo storico, carri, bande e fontane che danno vino:

ATTESA PER L’USCITA A CAVALLO DI STEFANO TRICARICO NEI PANNI DI MARCANTONIO COLONNA

NUMEROSE LE AUTORITA’ PRESENTI alle cerimonie religiose della mattina

6 Ottobre h.18 – Tutto è pronto a Marino per accogliere gli ospiti, che si preannunciano numerosi anche quest’anno,  per domenica 7 ottobre, in occasione della 94^  Sagra dell’Uva, nella cittadina castellana, a soli 20 chilometri da Roma, per assaporare le caratteristiche atmosfere medioevali del suo centro storico e gustare il suo prodotto principe: il vino.

Come è noto la Sagra si svolge nella prima domenica di ottobre ed è la festa più importante di Marino, la più antica, nel suo genere, in Italia, conosciuta in tutto il mondo per la celebre canzone “Nannì” di Ettore Petrolini.  Ideata nel 1925 dal poeta romanesco Leone Ciprelli, al secolo Ercole Pellini,  nella Sagra si fondono due momenti ugualmente importanti: quello sacro e quello profano attorno ai quali ruotano tutte le iniziative poste in essere per i festeggiamenti.

Questi gli appuntamenti istituzionali della mattina di domenica 7 ottobrela S. Messa alle ore 9,30 nella Basilica di S. Barnaba e, successivamente la solenne Processione storica con la statua della Madonna del SS. Rosario e la partecipazione delle Confraternite. Iniziative alle quali hanno assicurato la loro presenza oltre al Sindaco e agli Assessori comunali,  importanti autorità istituzionali quali il Vice Presidente Vicario del Consiglio Metropolitano Gemma Guerrini, il Vice Presidente dell’XI Municipio di Roma  arch. L.E. Mellina, il Sindaco del Comune di Genzano Daniele Lorenzon, i rappresentaanti dei Comuni di Ardea Assessore Sonia Modica, di Castel Gandolfo Consigliere Barbacci Ambrogi Francesca, di Grottaferrata e di Rocca Priora.

 Saranno presenti altresì le autorità militari territoriali e le Forze dell’Ordine locali quali il col. Salvatore Sauco Comandante del Gruppo Carabinieri di Frascati, il cap. Emanuele Tamorri Comandante della Compagnia Carabinieri di Castelgandolfo, il Mar. ord. Marco Morini dei Carabinieri Forestali di Rocca di Papa, i Comandanti delle due Stazioni di Marino L.te Simmaco Vigilante e di S.M.Mole L.te Marcello Michienzi e per il Commissariato P.S. di Marino il Vice Commissario Fabrizio Alviano e l’assistente capo Simona Bruno.

Da citare anche l’Annullo Speciale per la 94^ edizione a cura di Poste Italiane presso la sede della Pro Loco alle ore 8,30, le visite guidate a cura dell’Archeoclub Colli Albani nel sottopasso di piazza  Matteotti per i Circuiti Sotterranei di palazzo Matteotti e palazzo Colonna,

Nel pomeriggio alle ore 15,30 si snoderà per le vie della città il tradizionale Corteo Storico in costume, curato dalle Associazioni Arte e Costumi Marinesi, Lo Storico Cantiere insieme al Gruppo Sbandieratori de Lo Scudo di Lepanto che rievocherà il ritorno vittorioso di Marcantonio Colonna, quest’anno impersonato dall’attore STEFANO TRICARICO, dalla Battaglia di Lepanto. La consorte Felice Orsini sarà impersonata da Pamela Frezza di Marino.

Alle ore 17,30 si leverà il caratteristico “Countdown” per il cosiddetto “Miracolo” delle fontane che danno vino con distribuzione gratuita di uva. Dalla Fontana monumentale di piazza Matteotti (Fontana dei Mori)  e da quella allegorica allestita in Via Fratelli Rosselli che, in omaggio al M° Mastroianni, riprodurrà la sua scultura “Il Volo di Icaro”. Infine altro punto di distribuzione di vino è previsto a Borgo Garibaldi.

A seguire alle ore 18,00 la sfilata dei Carri allegorici, che ritornano quest’anno ad essere protagonisti di questa Festa e delle Bande (che effettueranno una passeggiata musicale per le vie della città anche nella mattinata)  quella  della MPC Superband’83 di Monte Porzio Catone,, , il Concerto Filarmonico “E. Ugolini” con il Gruppo Majorettes Diamond e i Gruppi folcloristici “Volemose Bene” e “Ferentum”.

 Attesa anche per i due spettacoli musicali che vedranno protagonisti alle ore 19,30 in piazza San Barnaba i Farias Patagonia con Sole Andreuzzi in “The Last Gipsy” e alle ore 20,30 in piazza S. Giovanni la Terzina con la  Compagnia dei Musici con un omaggio a “Fabrizio De Andrè il poeta degli ultimi”.

Corteo, carri, bande, miracolo e tanto altro si ripeteranno anche nella giornata di lunedì 8 ottobre, detta la “Sagra dei marinesi”, che culminerà con il concerto de LE VIBRAZIONI  alle ore 21,30 in Via Beata Rosa Venerini.

LE VIBRAZIONI  IN CONCERTO

Via Beata Rosa Venerini | lunedì  08 ottobre 2018 

Ore 21:30

Ingresso libero senza ticket d’ingresso all’area

6 Ottobre h.19 – Assenti dalle scene dal 2012, quest’anno si sono ritrovati per partecipare a Sanremo 2018 e per incidere un nuovo album intitolato “V” da cui il “Così sbagliato” singolo presentato al Festival.

l loro Summer Tour è appena finito e Marino avrà il piacere di ospitarli nell’ultimo giorno della sagra.

Attesissimo il live della band milanese molto amata dai fan del rock pop italiano che vanta una produzione storica (sono attivi sulla scena dal 1999). Francesco Sarcina compositore e cantante, Alessandro Deidda, Stefano Verderi e Marco Castellani saliranno su di un palco coperto con schermo a led e impianto audio-luci d’avanguardia.

Un appuntamento da non mancare per riascoltare i nuovi brani e i cult come “Vieni da me”, “Dedicato a te”, “Raggio di sole”, “Sono più sereno”, Ovunque andrò”, “In un mondo diverso”.

  “E’ davvero un grande piacere ospitare il concerto delle Vibrazioni” ha detto l’Assessore alla Cultura Paola Tiberi “non solo per la qualità della musica e la professionalità dei musicisti ma perché il linguaggio musicale rappresenta un veicolo di cultura universale capace di unire e “far vibrare”, è proprio il caso di dirlo, il legame generazionale tra genitori e figli”.

Print Friendly, PDF & Email