A Marino in piazza contro amministrazione M5S

Marino, Costruiamo il Decentramento e Forza Italia in piazza dopo un anno di amministrazione Colizza

0
566
marinopanorama
Marino

Mercoledì 5 luglio in piazza Sciotti a Santa Maria delle Mole, alle ore 18.30, si terrà l’incontro pubblico di informazione e approfondimento, promosso dai gruppi consiliare Costruiamo il Decentramento e Forza Italia, su tematiche cittadine di grande importanza e attualità, analizzate in funzione del primo anno di governo dell’amministrazione Colizza. Interverranno i Consiglieri comunali Stefano Cecchi, Cinzia Lapunzina e Remo Pisani.

“Attraverso la comprensione della realtà per come davvero è – affermano gli organizzatori – al di là dei nostri punti di vista, vogliamo arrivare alla formulazione di risposte, quelle vere, alle quali ognuno di noi ha diritto”.

“Riflessioni che – sottolineano – si riferiscono alle tante promesse elettorali grilline ancora disattese dopo un intero anno di governo, nonostante la loro pluriannunciata facilità di attuazione già dall’insediamento”.

“Una modalità operativa che, a nostro avviso – incalzano i Consiglieri – reca elementi di poca sincerità risultando lesiva di quella fiducia che, molti tra i nostri concittadini, in piena buona fede e ignari della vera realtà delle situazioni, hanno riservato al gruppo politico al governo. Compagine che, dopo 12 mesi di amministrazione – ribadiscono – fa sempre più fatica a nascondere la fragilità e inconsistenza delle sue azioni e delle sue promesse, che già sapeva essere irrealizzabili nel breve periodo o per nulla”.

“Un esempio – rivela Stefano Cecchi – quello dell’aeroporto Pastine. Quando, in sede di maggioranza, ero delegato alle questioni aeroportuali, membri dell’attuale amministrazione chiesero al sindaco di bloccare il traffico aereo su Marino con un’ordinanza. Perché, se il provvedimento era di così facile attuazione come da loro sostenuto, dopo un lungo anno di governo non hanno prodotto ancora nulla in merito? O devo immaginare che la posizione allora assunta fosse faziosa, tendenziosa e fuorviante?”.

Sul tavolo del confronto anche la questione cimitero e la sua mancanza di posti, il rendiconto di bilancio con un avanzo positivo di oltre 2milioni di euro. Quindi la chiusura dei servizi demografici a Frattocchie, zona dove i TIR invece di essere eliminati in breve tempo come promesso dal sindaco in campagna elettorale, transitano ancora, forse con un senso unico di circolazione. Poi la prevista edificazione in zona Divino Amore che “vero cavallo di battaglia elettorale grillina come da slogan Ciaone Divino Amore – affermano – non vede ancora nessuna delibera atta a bloccarne il percorso. Infine il Piano di Emergenza Comunale che vede vincolati terreni di avversari politici, senza alcun confronto preventivo e lasciate libere aree di proprietà comunale”.

“I temi in discussione – informano ancora – saranno presentati in maniera semplice, in nome di partecipazione e condivisione che abbiamo voluto estendere a tutte le forze di opposizione grillina che desiderino essere presenti. Dalla manifestazione ognuno potrà trarre le sue personali conclusioni. Nella responsabilità che il nostro ruolo in Consiglio richiede, però, non potevamo sottrarci dal proporla. Anche per fugare quella non conoscenza della realtà, che funge da collante nella divulgazione di progetti elettorali di basso livello”.

Print Friendly, PDF & Email