Marino Short Film Festival 2020, pronta la giuria tecnica

Entra nel vivo la seconda edizione di Marino Short Film Festival con la composizione della giuria tecnica, che giudicherà i cortometraggi in gara.

0
157
natalini
natalini

“Marino Short Film Festival 2020: pronta la giuria tecnica – I NOMI

Entra nel vivo la seconda edizione di Marino Short Film Festival con la composizione della giuria tecnica, che giudicherà i cortometraggi in gara.

La manifestazione cinefila è organizzata dall’associazione Senza Frontiere Onlus, dal circolo del cinema MarkFilm – FICC (Federazione Italiana dei Circoli del Cinema), in collaborazione con GNOSIS Cooperativa Sociale e Tixter – Virtual Producer, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Lazio e del Comune di Marino, con il contributo della Banca di Credito Cooperativo “Colli Albani”.

La giuria tecnica sarà nuovamente presieduta dal professore universitario Fabrizio Natalini e composta da professionisti affermati del settore cinematografico, teatrale e televisivo.

Fra di essi spiccano i nomi di Michele Capuano, vincitore della scorsa edizione di Marino Short Film Festival con “Lella”, e di Lorenzo Tiberia anch’egli vincitore nella sezione ragazzi con “La regina si addormenta dove vuole”. Di seguito una breve presentazione di tutti i componenti.

Fabrizio Natalini: insegna “Scritture per il cinema e la televisione” all’Università degli studi di Roma Tor Vergata. È autore di sceneggiature, ha vinto il Premio Solinas e la sua attività di ricerca è dedicata al cinema romano, alla sceneggiatura e alle location dei film. Da anni collabora con Il Circolo del Cinema “Mark Film” di Marino e in quest’edizione torna a ricoprire il ruolo di Presidente della Giuria Tecnica.

Michele Capuano: si forma come attore grazie agli studi di recitazione tenuti, tra gli altri, da Filippo Timi, Giorgio Sangati, Stefania De Santis e Pino Pellegrino. Dal 2007 in poi ha recitato in numerose produzioni a teatro e sui set di cortometraggi, film come “Ladro di giorni” di Guido Lombardi, pubblicità, serie televisive come “La Dottoressa Giò” diretta da Antonello Grimaldi, e web series. Come regista ha realizzato spettacoli teatrali tra cui “Teatro Stanco”, premiato al Testaccio Comic Off” e cortometraggi come “Lella”, vincitore di diversi premi tra cui quello della prima edizione del Marino Short Film Festival.

Lorenzo Tiberia: regista, attore e sceneggiatore. Molto attivo sul web con il gruppo Actual di cui e fondatore, autore e regista. Il suo primo successo in rete e la parodia di Mafia Capitale “Romanzo Capitale”, il video riprendeva in chiave ironica una scena cult del film “Romanzo Criminale” di Michele Placido tra Pierfranceso Favino e Kim Rossi Stuart, con dinamiche diverse. Esplode definitivamente sul web con la trilogia “Rimorchiare a Roma Nord”, “Rimorchiare a Roma Sud” e “Rimorchiare a Roma Centro” che raggiunge quasi 11 milioni di visualizzazioni. Si conferma nei video successivi che si rivelano dei veri e propri cult: “Ostia vs Fregene”, “Le Università di Roma”, “Top vs Daje – I Supereroi di Roma”, “Sushi vs Pizza”. Con questi ultimi video supera i 20 milioni di visualizzazioni e fa letteralmente impazzire la capitale. È autore del romanzo “Noi, Lei e Roma” edito da Rizzoli. Con il suo cortometraggio “La Regina si Addormenta Dove Vuole” che ha come protagonista Elena Cotta (Coppa Volpi a Venezia nel 2013) e di cui firma la regia, in nove mesi riceve 21 selezioni di cui 7 internazionali e vince sette premi: quattro come miglior film, uno per la miglior regia, uno per la miglior sceneggiatura e uno per la miglior colonna sonora. Tra i premi ricevuti segnaliamo il premio “Lotus Production” al Cortinametraggio 2020. Arriva secondo al Giffoni Film Festival nella categoria Parental Experience e viene presentato al Festival del Cinema di Roma nella sezione Alice nella Città. È stato in concorso all’ECU – The European Indipendent Film Festival 2020, uno dei più importanti festival europei dedicati al corto.

Emanuele Scaringi: collabora con la Fandango da quasi vent’anni. Ha esordito al lungometraggio con la “Profezia dell’armadillo”, Venezia 2018. Ha curato la regia della serie Rai “L’Alligatore” tratta dai romanzi di Massimo Carlotto. È produttore creativo del film “Bangla” regia di Phaim Bhuiyan e delegato dei film “I predatori” regia di Pietro Castellitto, “Il regno” regia di Francesco Fanuele, “Dove cadono le ombre” regia di Valentina Pedicini, “Smetto quando Voglio” regia di Sydney Sibilla, “Tutti contro tutti” regia di Rolando Ravello e “L’ultimo Terrestre” regia di Gipi. Ha scritto i film “Senza nessuna pietà” regia di Michele Alhaique, “Diaz don’t clean up this blood” regia di Daniele Vicari e “BB e il Cormorano” regia di Edoardo Gabriellini.

Chiara Laudani: è sceneggiatrice, consulente e docente. Dopo un Workshop di specializzazione “Laboratorio Fiction” presso Mediaset, accede al Corso di Formazione per Sceneggiatori RAI. Alla Scuola Holden, con Tutor Alessandro Baricco, consegue il Master in tecnica della narrazione. Nel 1998 ha vinto il Premio Solinas sezione “Racconti cinematografici” con il soggetto “Un indiano metropolitano”. Ha lavorato a progetti di successo tra cui le serie TV “Notte prima degli esami”, “Nero Wolfe”, “Il Commissario Montalbano”, il film “Dove non ho mai abitato” e il documentario “Looking for Kadija” per la regia di Francesco Raganato, vincitore del Premio del Pubblico al Festival di Roma 2014.

Alessandra Conforti: è produttore esecutivo ed autrice per la Rai. Ha lavorato come autrice e regista alla celebre serie di Rai 3 “Sfide”, ha collaborato all’organizzazione e alla regia di “UnoMattina Weekend” e con Rai Storia e Rai Educational ha realizzato numerose trasmissioni tra documentari, inchieste e divulgazione, tra cui “Italia – Viaggio nella bellezza” e “Soggetto Donna”. Dal 2019 cura le serie televisive “Italiani” e “Storie della tv” per Rai Cultura.

Serena Schietroma: delegata e assistente di produzione. Dopo gli studi di cinema, ha lavorato per il MIA – Mercato internazionale dell’audiovisivo e per il Centro Sperimentale di Cinematografia come consulente e organizzatrice. È socia fondatrice del Kino, cinema indipendente romano, e ha realizzato, per la sua sezione Kino Produzioni, diverse opere tra lungometraggi, corti e documentari. Ha lavorato per Azimuth Film Company come consulente di produzione e attualmente è delegata di produzione e responsabile dello sviluppo presso Wave Cinema.

Pier Paolo Piciarelli: dopo il Premio Solinas per la commedia nel 2003, non ha mai smesso di scrivere. Ha scritto numerosi cortometraggi, tra cui quelli con Alessandro Valori, film come “Last Minute Marocco” di Francesco Falaschi, “Padroni di casa” per la regia di Edoardo Gabbriellini e “Zoran – Mio nipote scemo” diretto da Matteo Oleotto. Ha scritto per la serie televisiva di recente successo “Imma Tataranni – Sostituto Procuratore” prodotto da Rai e ITV Movie, e l’adattamento teatrale de “I soliti ignoti” per la regia di Vinicio Marchioni, andato in scena all’Ambra Jovinelli. Ha lavorato e lavora tutt’ora come docente di sceneggiatura presso numerose scuole ed accademie tra cui la Scuola D’Arte Cinematografica “Gian Maria Volonté”, L’Accademia del Cinema di Enziteto e la Libera Università del Cinema”.

Lo rendono noto gli organizzatori.

Print Friendly, PDF & Email