Marino, Unione di Centrosinistra attacca Ciamberlano

0
671
marinopanorama
Marino
Marino
Marino

I portavoce di Sinistra Ecologia e Libertà di Marino, Lista Liberazione in Corso, lista Socialisti Marino, precisano all’unisono, in una nota stampa quanto segue:

“Apprendiamo da fonti stampa locali che alcuni esponenti PD, o forse ex PD, non si capisce bene, invece di attaccare la destra marinese, colpevole di aver portato questo nostro comune allo sfascio e nelle stanze dei tribunali, si diletta in attacchi strumentali e sostanzialmente “vuoti” a liste e partiti che sono, o forse per loro dovrebbero essere, i loro principali alleati. Per arrivare al tema sollevato dai “migliori” di turno precisiamo che nel Centrosinistra si è scelta l’unità. Quella vera, di contenuti e prospettive. Una vera novità. Il primo vero segnale di rinnovamento per Marino. L’unità per vincere e amministrare, per cambiare le cose nel nostro comune. Questo ha comportato e comporta un serio impegno da parte nostra. Abbiamo scelto di semplificare le cose e far percepire ai cittadini ciò che è: c’è un candidato Sindaco unitario e credibile, Eleonora Di Giulio, un programma snello ma chiaro e saldamente ancorato a sinistra. Avremo liste unitarie, si. Anche perchè Sinistra Ecologia e Libertà è in fase di cambiamento verso la fase costituente di Sinistra Italiana e per questo non può utilizzare più il vecchio simbolo e quello nuovo ancora non esiste. Questi i motivi della lista ‘Unione di Centro Sinistra’. Una lista civica che raccoglie varie sensibilità di centrosinistra e che sarà il primo passo di una ricostruzione vera, allargata, visibile.

Ricordiamo per dovere di cronaca e correttezza che a Marino, uno dei pochissimi comuni italiani che possono vantare questo pessimo primato, nell’aprile 2015 è stato arrestato un Sindaco di destra che gestiva la Cosa Pubblica come fosse “cosa sua”. E quello che poi è emerso pare stia dimostrando l’esistenza di un sistema vero e proprio, un sistema di “controllo del territorio e del consenso” che ha dell’incredibile e che, dalle ultime comunicazioni che la Corte dei Conti pare abbia inoltrato al Comune di Marino, potrebbe avere serie ripercussioni sulle stesse casse comunali.

Questo è Marino oggi. Queste le responsabilità di chi ha governato nell’ultimo decennio. E che succede quindi? Che alcuni di coloro, pochi per fortuna, che da anni sono stati all’opposizione nel Governo comunale e fanno parte del Centrosinistra, del Partito più grande del centrosinistra, il PD, invece di sottolineare ciò e rivendicare la seria necessità di un cambio di passo, di un ritorno alla legalità, alla trasparenza amministrativa e alla tutela del territorio e dei cittadini, e dunque battersi assieme a tutto il centrosinistra per questo, scelgono di pensare alla loro personale visibilità. E quindi cercano l’attacco ai loro principali alleati. Una “pochezza” incredibile. Noi abbiamo altro da fare che perdere tempo dietro l’ottusa inconcludenza di pochi finti “capibastone”, li lasciamo alle loro mire, così palesemente lontane dal bene di Marino e del centrosinistra”.

Print Friendly, PDF & Email