Martina Cotoloni (Lazio Scherma Ariccia) vince prova nazionale di Sciabola under 14

0
832
castrucci_cotoloni_martini_foto_d_cotoloni)
Da sx Vincenzo Castrucci, Martina Cotoloni e Matteo Martini (foto D.Cotoloni)
castrucci_cotoloni_martini_foto_d_cotoloni)
Da sx Vincenzo Castrucci, Martina Cotoloni e Matteo Martini (foto D.Cotoloni)

LA VELITERNA MARTINA COTOLONI (LAZIO SCHERMA ARICCIA) DOMINA NELLA 2a PROVA NAZIONALE DI SCIABOLA FEMMINILE UNDER 14

Ottimi risultati per la Lazio Scherma Ariccia nella 2a Prova Nazionale Under 14: 1 oro e 4 classificati dal 5° all’8° posto per sciabolatori e fiorettisti (nelle gare riservate alle categorie Under 14 vengono premiati i primi otto).
A San Severo è stata di scena la Sciabola con la grande prestazione di Martina Cotoloni, che si è aggiudicata l’oro nella categoria Allieve (2002): i punteggi parlano chiaro 15-7 su Ginevra Panella (CAeronautica), 15-8 sulla frascatana Maria Francesca Mastrosanti, 15-6 su Federica Susini Guzzi (Torino), 15-9 su Gaia Carella (Foggia)… Martina ha dovuto “faticare” un po’ di più in semifinale con Priscilla Varriale (CSRoma)15-12 e in finale con l’amica di Terni Emma Guarino, sconfitta 15-11.
Vincenzo Castrucci felicissimo per il risultato di Martina: “Finalmente ha tirato al 100%, esprimendo tutto il suo enorme potenziale!”.
Nella categoria Bambine (2005) Alice Calabresi, 6^ classificata, è stata fermata da Maxime Espositi (CSRoma) nell’assalto per l’accesso alle prime 4.
Nella categoria Giovanissimi (2004) Andrea Mignucci 7° classificato ha perso 10-6 con il vincitore della prova, Edoardo Cantini (Livorno).
Bene anche Leonardo Amore 8° nella categoria Ragazzi (2003), dopo tre begli assalti di eliminazione diretta vinti con Giorgio Cafiero (Mazara del Vallo), Luigi Visconti (Trapani) e Giovanni Roussier Fusco (Frascati), ha perso poi l’assalto con il vincitore della gara Emanuele Nardella (Foggia).
A Riccione contemporaneamente era impegnato il settore Fioretto e nella numerosissima categoria Allievi Vincenzo Pellegrini, nonostante un infortunio alla mano lo abbia costretto ad allenarsi con discontinuità nell’ultimo mese, è stato autore di una prestazione maiuscola, chiudendo al 6° posto dopo un girone impeccabile e una fase di eliminazione diretta senza sbavature, con punteggi nettissimi: ha vinto infatti con Vasco Calabrese (Milano) 15-0, Simone Nifosi (Modica) 15-2, Lorenzo Buonamici (Firenze) 15-4, Vittorio Ceccato (Monza) 15-6, e perso 15-14 con Giulio Lombardi (CS Agliana), Campione Italiano in carica.
Gina Trombetta www.sslazioscherma.com
Print Friendly, PDF & Email