Martina Spezzi ci racconta le Stars del Marino Pallavolo

0
2428
Stars Marino Pallavolo
Le Stars del Marino Pallavolo festeggiano la promozione in serie C
Stars Marino Pallavolo
Le Stars del Marino Pallavolo festeggiano la promozione in serie C

Il capitano e palleggiatrice Martina Spezzi ci racconta in esclusiva le Stars del Marino Pallavolo nella loro stagione del riscatto. Dopo un campionato da dominatrici le ragazze castellane si apprestano ad affrontare la serie C con la consapevolezza di dare il massimo per onorare al meglio la nuova sfida conquistata con la promozione di quest’anno.

Raccontaci brevemente di te Martina, per chi non ti conoscesse fuori dalla palestra.

“Ho 26 anni e lavoro come educatrice presso lo spazio bimbi di Nemi. Oltre la pallavolo, che è la mia prima grande passione, da due anni nutro un forte interesse per il mondo del cake design e la creazione di soggetti in pasta di zucchero: infatti la maggior parte del mio tempo libero la passo in cucina a pasticciare. Oltre a questo mi piace molto viaggiare, nonostante la mia età ho già visitato molte città Europee e non solo”.

Come nasce la tua passione per la pallavolo e qual’ è stato fin qui il tuo percorso sportivo?

“La mia passione per questo  sport nasce da quando ero molto piccola, mio padre era un giocatore di  pallavolo e mi  portava sempre a vedere le  sue partite. Gioco dall’età di 7 anni e dopo un periodo di tornei giovanili,  ho cominciato a giocare con la serie D del Capocroce Frascati. Ho partecipato a campionati di varie categorie, passando  dalla prima divisione alla serie C, dove, con la società Roma7, ho vinto il campionato passando in B2”.

Quale il segreto che vi ha portato a vincere così nettamente il campionato di serie D quest’anno?

“Dopo la brutta retrocessione dello scorso anno, non è stato un campionato molto semplice, abbiamo affrontato squadre con un livello di gioco molto alto, ma nonostante questo siamo riuscite a dare continuità al nostro gioco, cercando di non abbassare mai la guardia, soprattutto con le squadre di bassa classifica. Il nostro punto di forza è l’affiatamento del gruppo che ci ha aiutato nei momenti di difficoltà ad uscire sempre vittoriose. La squadra ha ritrovato molta fiducia ed è pronta ad affrontare il campionato di serie C”.

Martina Spezzi Stars Marino Pallavolo
Martina Spezzi capitano palleggiatrice delle Stars del Marino Pallavolo

Cosa ha significato per te essere il capitano di questa
squadra?

“Sono orgogliosa di essere il capitano di questa squadra, già il ruolo di alzatrice che ricopro è di fondamentale importanza, più il fatto di essere il capitano mi fa avere maggiore responsabilità nei confronti del gruppo”.

Sapresti in un aggettivo descrivere ciascuna delle tue compagne d’avventura?

“Il gruppo della Marino Pallavolo Stars è composto da:

Michela Corradi: “Micky” (Alzatrice) costante e affidabile, è stata utile alla squadra ogni volta che è stata chiamata in causa dall’allenatore.

Sofia Di Bernardino: “Sfri” (Martello) potente che con il suo talento è stata una dei perni della squadra.

Sara Silvagni: “Sirvagni” (Martello) grintosa e trascinatrice, ha spesso risollevato le situazioni difficili.

Beatrice Boeretto: “Ruanda” (Martello/Opposto), delicata e timida è riuscita a ritagliarsi sempre un posto di tutto rispetto all’interno della squadra.

Anastasia Korovkina : “Nikita” (Opposto) vero cecchino, tosta e determinata, un punto fermo della squadra

Silvia Cimino: “Cimì” (Opposto) solare e dinamica è stata determinante spesso in battuta

Beatrice Manili: “Senòra” è una Signora incontrastata sotto rete che con la sua elevazione ha messo in difficoltà le difese avversarie

Miriam Miscoli: “Temibile” (Centrale) è una giocatrice imprevedibile che quest’anno ha fatto un grande salto di qualità dimostrando di meritarsi la serie C

Laura Silvagni: “Cumbà” (Centrale) simpatica e altruista, ha ha portato grande energia all’interno dello spogliatoio

Silvia Emili: “Emily” (Centrale) perspicace e umile, nonostante il poco spazio in campo è stata una certezza per l’allenatore

Sharon Corsetti: “Shashi” (Libero) introversa e gentile in un nuovo ruolo all’inizio dell’anno, è riuscita a diventare più costante ed importante per l’esito finale del campionato

Sara Manarin: “Zia” (Libero) leale e determinata, l’amica per eccellenza di tutte noi, con la sua esperienza e bravura è riuscita a dare l’equilibrio giusto al nostro tipo di gioco”.

Come pensi sarà la prossima stagione? Rimarrai a Marino?

“Si, resterò a far parte di questa squadra, con qualche rinforzo in più cercheremo di affrontare anche l’anno prossimo un campionato di alto livello. Sicuramente incontreremo squadre ben organizzate, ma noi ci impegneremo al massimo per  fare bene. La società è ambiziosa e affidabile, pronta a sostenerci in questa nuova avventura sportiva”.

Andrea Titti

 

Print Friendly, PDF & Email