Matteo Montaperto, il bello del teatro

0
2707
Matteo Montaperto
Matteo Montaperto
Matteo Montaperto
Matteo Montaperto

Matteo Montaperto è un fotografo e attore professionista che opera nel campo del cinema e del teatro. Lo abbiamo intervistato in occasione dello spettacolo “Tre personaggi in cerca di autore…per spaccargli i denti”, con cui è in scena al Teatro Skené di Roma.

Quale storia racconta questo spettacolo teatrale?
Il testi di “Tre personaggi in cerca di autore…per spaccargli i denti” è di Stefano Disegni, autore televisivo e teatrale, che scrisse questo spettacolo per Tullio Solenghi adattandolo alla formula del trio. Oggi lo abbiamo rivisitato ed il risultato è molto divertente. La storia racconta di quattro personaggi, ma in scena ce ne sono solo tre. Sintetizzando, la trama narra del classico triangolo: lui, lei, l’altro. Lo spettacolo ha una formula particolare con un aperitivo incluso nel prezzo del biglietto. Il teatro Skenè si presta particolarmente agli spettacoli innovativi, è un luogo particolare, un ex garage diventato oggi risto-teatro, un posto davvero nuovo e originale.

Dal titolo dello spettacolo, sembrerebbe ci sia un chiaro riferimento a Pirandello.
La storia non ricorda affatto Pirandello, l’autore non ha preso nessuno spunto. La somiglianza c’è solo nel titolo.

Che riscontro di pubblico avete avuto in queste prime due serate?
Il riscontro e stato ottimo, più di quanto che potessimo pensare. Non si sa mai prima di andare in scena quale potrebbero essere le reazioni, soprattutto quando fra il pubblico, come in questo caso, ci sono attori, registi e critici. Fortunatamente i giudizi sono stati più che positivi, lo spettacolo è ironico, divertente e ha coinvolto tutti. In molti ci hanno addirittura chiesto di allungarne i tempi, 40 minuti sono troppo pochi.

Oltre che attore sei anche fotografo. Una passione o una professione?
Entrambe. La fotografia è la mia attività principale, mi permette di mantenermi. Fino a qualche tempo fa ero un free lance, per questo riuscivo a gestire bene le due cose, da poco ho invece firmato un contratto quindi trovare il tempo per la recitazione sarà più conplicato. Amo recitare fin da quando sono bambino, il teatro e il cinema mi hanno sempre affascinato. Ho frequentato l’accademia, corsi teatrali e non ho mai abbandonato questa passione. Per questo anche oggi, seppur con maggior difficoltà, continuerò ad essere un attore oltre che un fotografo.

Hai già in programma altri progetti teatrali?
Dopo queste tre serate di “Tre personaggi in cerca di autore…per spaccargli i denti” cercheremo di lavorare sul testo per ampliare i tempi di rappresentazione. Inoltre questa estate dovremmo tornare in scena con lo spettacolo per ragazzi “I tre moschettieri”, molto bello e molto impegnativo anche fisicamente perché portiamo in scena dei duelli con spade vere. Poi ci sono sempre i sogni nel cassetto che si spera possano diventare progetti reali ma, di questo, riparleremo a settembre.

Print Friendly, PDF & Email